Pisa si prepara a celebrare sabato 20 luglio i cinquant’anni dall’allunaggio con la serata conclusiva del festival “Luna50”, rassegna ideata e organizzata dal Comune insieme all’Università di Pisa. Nel giorno in cui nel 1969 gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin mossero i celebri primi passi sull’inesplorato terreno lunare, in città sono in programma iniziative ludiche e divertenti per i più giovani, esperienze di realtà aumentata e conferenze di docenti universitari sulle missioni nello spazio.

«Pisa si conferma città dei saperi scientifici e umanistici – dice l’assessore al turismo Paolo Pesciatini -. Infatti, con l’iniziativa “Luna50”, volta a celebrare l’allunaggio il tema della luna, è stato affrontato in tutte le sue declinazioni, dalla poesia alla musica, all’arte figurativa, alla scienza. Un’ottima occasione per unire iniziative di alto spessore ad altre di attenta divulgazione, destinate a fasce di pubblico differenti. Tutte realizzate con assoluto rigore scientifico, grazie ai docenti dell’Università e a tutti coloro che si sono messi a disposizione e che voglio sentitamente ringraziare. Il pubblico ha compreso perfettamente lo spirito di tutta la rassegna, visto che ha partecipato a tutti gli eventi in modo costante e numeroso. È stata apprezzata anche la scelta di fare un festival diffuso in città e sul litorale, per far conoscere e scoprire luoghi bellissimi, in particolare la Cittadella Galileiana che in futuro sarà il parco destinato alla diffusione delle conoscenze scientifiche».

Sabato 20 luglio a partire dalle ore 18.00 sfileranno per le vie della città cinquanta figuranti di “Guerre Stellari”, con costumi tratti dalla celebre saga cinematografica. Intanto, alla Cittadella Galileiana, sarà possibile visitare l’esposizione di missili e veicoli che hanno partecipato alla conquista della luna realizzati con mattoncini Lego e fare esperienze di realtà aumentata con “Virtual luna park”, a cura del Dipartimento di informatica dell’Università, dove con appositi “visori” collegati ai propri smartphone sarà possibile immergersi in una passeggiata lunare grazie alla realtà aumentata. A cura di Pier Paolo Magnani fino alle ore 23.30 “Moonlanding”, dove il visitatore potrà ricreare l’impatto emozionale dell’allunaggio. Dalle 19.45 “MoonDojo” a cura del Pisa CoderDojo, attività di programmazione informatica dedicata ai più piccoli in cui sarà possibile programmare un razzo per volare sulla luna (per partecipare necessari un Pc e la prenotazione gratuita).

 

Infine, alle ore 21.30 la conferenza del docente di informatica Antonio Cisternino dedicata al “Fallimento non è contemplato. L’Uomo, il Computer e la Luna” che racconterà le diverse missioni nello spazio con un approfondimento sul ruolo del computer all’interno del programma spaziale. Per tutta la serata possibilità di osservazioni astronomiche a cura dell’associazione cascinese astrofili. In programma anche la presentazione del libro “Viaggio ai confini dell’universo” di Vincenzo Mirra.

«L’ingresso alla Cittadella Galileiana sarà completamente gratuito per tutta la serata – continua l’assessore Pesciatini -, fino al raggiungimento del numero massimo di persone consentito dalle norme di sicurezza. Sarà presente anche il personale della Misericordia di Pisa che voglio ringraziare perché si è messo a disposizione con totale dedizione per garantire assistenza e supporto all’iniziativa».

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.