La scuola come luogo di formazione, che riesce a a stare vicino ai ragazzi nelle varie criticità e problematiche legate all’età. E’ con questa convinzione che l’Istituto Superiore Santoni di Pisa ha portato avanti il progetto “#CECHIDICENO” , organizzato dalla Commissione salute della scuola e pensato per sensibilizzare gli alunni contro il bullismo, ma anche contro stereotipi di genere e dipendenze.

Venerdì 21, al Palazzetto dello Sport dalle ore 9:00, ci sarà l’evento conclusivo del progetto, con la presenza di “Papà Giampietro” che ha perso il figlio Emanuele di 16 anni, «volato» nel fiume Chiese vicino a casa (a Cavardo-Salò), dopo aver assunto un cartone di Lsd, il famigerato stupefacente, e che oggi porta la propria testimonianza per l’Italia con la propria associazione Ema Pesciolino Rosso.
Giampietro Ghidini racconta della vita del figlio adolescente finita prima nelle grinfie di giovani più grandi di lui e poi nel vuoto, creando intorno a sé un dolore immenso, trasformatosi nel suo caso e della sua famiglia in energia.

La Fondazione Ema Pesciolinorosso si propone di offrire ai giovani disoccupati l’opportunità di sviluppare nuove idee o imparare i trucchi del mestiere per poi inserirsi nel mondo del lavoro. Fondazione Ema Pesciolinorosso ha anche l’obiettivo di far conoscere ai giovani la pericolosità di assumere certe sostanze, spingendoli a cercare un dialogo con i propri genitori piuttosto che con falsi amici.

A supporto di tale messaggio è stato realizzato il libro “Lasciami volare”, che parla del rapporto genitori-figli, analizzato anche attraverso i post ed i commenti nati nei 30 giorni successivi al tuffo.
All’incontro del 21, realizzato con l’aiuto dell’Ufficio Sport del Comune di Pisa, saranno presenti anche l’assessora alle pari opportunità e alla scuola del Comune di Pisa Marilù Chiofalo e una rappresentanza delle giovanili del Pisa Calcio che sempre con l’Istituto Santoni hanno portato avanti un percorso di valorizzazione dello sport come mezzo di relazione positiva e prevenzione dalle dipendenze.
L’incontro è riservato agli studenti dell’Istituto superiore ma sarà ripreso in diretta streaming dalle telecamere di Sestaporta.tv.
Presente alla manifestazione anche Devitalia, l’azienda di telecomunicazioni pisana che ha partecipato ad alcuni incontri del progetto portando il proprio contributo di sensibilizzazione nei confronti di cyberbullismo e uso consapevole del web.

Infine, per coinvolgere la cittadinanza tutta, i ragazzi del Santoni proporranno una rivisitazione dell’Otello dal titolo “Malelingue”, il 26 sera al teatro Lux di Pisa.

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.