Respirando, l’associazione che si dedica ai bambini medicalmente complessi, che vivono cioè dipendenti da macchinari per respirare e mangiare, chiede una mano per aiutare i piccoli ricoverati nell’Ospedale Santa Chiara di Pisa.

“Vorremmo che anche quest’anno si riempisse di pupazzi e di giochi la casetta trasparente che IKEA, all’uscita del negozio di Pisa, mette a disposizione di Respirando – spiega Francesca Baldo, medico e presidente dell’associazione –; pupazzi e giochi possono essere acquistati e deposti, all’uscita, nella casetta trasparente per essere da noi poi consegnati ai bambini ricoverati nei reparti di pediatria, terapia intensiva neonatale, otorinolaringoiatria e al Pronto Soccorso pediatrico”.

Ma ci sono anche altre iniziative attraverso le quali il colosso svedese dell’arredamento low cost sostiene i progetti di Respirando.  Oltre a donare il fatturato totale della vendita della collezione SAGOSKATT, i pupazzi prodotti sulla base dei disegni realizzati dai bambini, fino al 31 marzo 2019, i clienti di Ikea potranno lasciare un’offerta da destinare a Respirando nella cassetta della Viteria Sociale all’uscita del negozio.

Francesca Baldo, presidente di Respirando, conclude: “Siamo felici che anche quest’anno un colosso come Ikea abbia scelto di sostenere la nostra associazione e sia al nostro fianco nella promozione del diritto al gioco dei bambini. Già un anno fa abbiamo avuto, grazie allo spazio che IKEA che ci ha concesso nel negozio di Pisa, un grande riscontro da parte dei clienti e siamo riusciti a donare tanti giochi ai bambini ricoverati. Confidiamo nella generosità di tutti anche per quest’anno”.

Fino a domenica 13 gennaio, dalle 16 alle 20, c’è anche la possibilità di incontrare i volontari dell’associazione Respirando all’uscita di IKEA Pisa per conoscere e scoprire i progetti con cui sostengono i bambini ricoverati.

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.