La filosofia per superare l’opposizione tra tecnologia e uomo, i fenomenali numeri 10 del calcio, il mondo dei bookinfluencer e la disputa felice contro l’hate speech: sono alcuni dei temi chiave della giornata conclusiva della decima edizione di Internet Festival, domenica 11 ottobre che si chiuderà con una grande festa in musica sui tetti di Pisa per approdare al Cinema Lumière.

 

OMAGGIO A REMO BODEI. La filosofia diventa lo strumento per fare un #Reset della dualità uomo/macchina e natura/cultura al Centro Congressi Le Benedettine, con Un’umanità fragile. Siamo tutti uno (ore 10.30): intervengono la filosofa Barbara Carnevali, lo scrittore Antonio Moresco, l’esperto di culture digitali Tiziano Cancelli, il filosofo Ermanno Bencivenga e l’esperta di Intelligenza Artificiale Francesca Toni.

 

LIBRI E CALCIO. Protagonista del primo appuntamento della giornata alla Libreria Ghibellina alle ore 16.30 l’esperta di editoria Giovanna Burzio, che farà il punto sulle community letterarie online con il suo Bookinfluencer. Chi parla di libri e come trovarli (La Corte), guida che raccoglie oltre 250 tra profili, testimonianze e interviste per mappare il fenomeno dei blogger di libri. All’incontro interverranno le bookstagrammer Sara Fenili e Federica Marsili. Alle 18, invece, conversazione tra il filosofo Bruno Mastroianni e Matteo Pelliti su Litigando si impara. Disinnescare l’odio online con la disputa felice (Franco Cesati Editore) manuale sulla gestione consapevole della tendenza a litigare. Al Cinema Arsenale “maratona calcistica” a partire dalle ore 18 con 10, il numero dei fenomeni del calcio incontro dedicato ai grandi numeri 10 della storia del calcio mondiale, ma anche un omaggio alla decima edizione del festival. Interverrà il giornalista Darwin Pastorin, in videoconferenza. A seguire sono in programma le proiezioni dei film “Pelè” (18.30) e “Diego Maradona” (ore 21).

 

MUSICA SUI TETTI. Gran finale firmato IF2020 con Live on the Roof, l’evento che porterà su alcune tra le più panoramiche terrazze della città musicisti, attori e performer tra cui Paolo Fresu, Sandro Lombardi, Nico Gori, Bobo Rondelli, Musica Nuda, Giancane, I Sacchi di Sabbia, e che sarà diffuso esclusivamente in streaming su maxi schermi e sul web dalle 16 alle 19. Non molti sanno che la gloriosa stagione dei concerti sui tetti ebbe origine a Pisa nel 1966, con il concerto della storica band I Monumenti in cima alla Torre pendente. Solo tre anni dopo i Beatles si esibivano per l’ultima volta sul tetto dell’edificio londinese che ospitava l’Apple Corps. Oggi quella verve torna in scena e riporta sotto i riflettori il vero patrimonio del nostro Paese: un tessuto culturale vivace e tenace, capace di resistere anche alle pandemie, resettare il sistema e ripartire. Dalle 21 alcuni degli artisti scenderanno dai piani alti per dare vita a un intimo showcase al Cinema Lumière.

 

COCKTAIL INNOVATIVI, LOGICI DI STRADA E GIOCHI QUANTICI. Si concludono domenica 11 ottobre i contest che hanno segnato IF2020. Alle ore 19 all’Hotel Royal Victoria una giuria di esperti eleggerà il drink più innovativo della città, a partire dal voto popolare espresso sul sito web grazie a un Qrcode durante tutta la settimana. In palio mille euro per il cocktail bar che risulterà vincente. Prevista anche la premiazione di Logicamente, contest di logica rivolto ai cittadini e diffuso in oltre 50 attività commerciali pisane, con un montepremi complessivo pari a 5mila euro. Si conclude in giornata anche la Quantum Game Jam: i giovani coinvolti hanno avuto 48 ore di tempo per sviluppare per un videogioco che spiega la fisica quantistica, con il coordinamento delle Università di Pisa, Aalto University, University of Turku, Scuola Normale Superiore e la partnership di Ibm Zurich. Domani Sabaku no Maiku, youtuber seguitissimo, testerà i videogiochi creati.

 

INSTALLAZIONI, MOSTRE E LIVE. Ultima giornata per fruire di installazioni interattive e performance artistiche diffuse in città: alle Logge dei Banchi si conclude il live painting dello streetartist Zed1, e proseguono le due installazioni: “Il ghiacciaio”, percorso interattivo di Legambiente, che invita a riflettere sul climate change (visite guidate ore 11-13 e 15-18) e “Il libro di Leonardo AR”, un viaggio all’insegna della realtà aumentata che trasforma le pagine di un fumetto in immagini in movimento, a cura di Museo degli Strumenti per il Calcolo e La Jetée. Il Centro Congressi Le Benedettine ospita la mostra Hello World, percorso in technicolor sulla storia dell’informatica (11-13 e 15-18) e #coloraIF, live painting a cura di 5 giovani writers in tema #Reset. Alle Manifatture Digitali Cinema un percorso immersivo scandito da quattro installazioni: Globe Explorer 10, Contrasti, From the First, Lost Code, ispirate all’esperienza del lockdown (11-13 e 15-18).

 

Internet Festival ringrazia i suoi partner per il supporto e la partecipazione: da Toscana Energia, al fianco di Internet Festival nel corso delle sue ultime nove edizioni, a Mix – Milan Internet eXchange, il principale IXP italiano che a gennaio ha celebrato i suoi primi 20 anni e che parteciperà al Festival con il progetto MIX’COOL, ad Atlan 66, giunto anch’esso al suo 20esimo anno di attività, specializzato nel settore dell’informatica giuridica e forense, a TAI solutions, che ha collaborato con la Regione Toscana per la realizzazione della piattaforma di Open Toscana.  Ringrazia inoltre il partner tecnico Devitalia per aver curato la connettività per lo streaming e il wifi del Festival e Conad per il beverage nelle sedi del festival. Rinnovata anche per questa edizione la partecipazione e il ringraziamento per il charity partner Emergency e per il green partner Legambiente, che sarà presente alle Logge con una installazione dedicata ai ghiacciai e al tema del surriscaldamento globale.

Tante anche le collaborazioni: da Tech Jobs Fair al Cinema Arsenale, dall’associazione di urban Art StArt – Open your eyes alle associazioni di categoria cittadine.

Internet Festival è promosso da Regione Toscana, Comune di Pisa, Registro.it e Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore insieme a Camera di Commercio di Pisa, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza. La progettazione e l’organizzazione sono a cura di Fondazione Sistema Toscana. Il direttore del Festival è Claudio Giua. Project leader Adriana De Cesare (Fondazione Sistema Toscana). Anna Vaccarelli (IIT-CNR e Registro .it) e Gianluigi Ferrari (Università di Pisa) coordinano rispettivamente il comitato esecutivo e scientifico.

 

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.