Ieri sera è andato in scena al Teatro Sant’Andrea lo spettacolo “Busketo e il raggio di sole” tratto dal romanzo storico “Io Busketo” di Sergio Costanzo. L’opera è stata portata a teatro da Antonio Gentilini, ed è stato subito un successo di pubblico. Il racconto, la recensione e le foto della serata.

La platea a teatro

C’è una Pisa dell’arte e dello spettacolo viva e potente che irradia con la sua luce e la sua passione la città. Ieri sera ne è stata una chiara prova. Antonio Gentilini ha infatti portato a teatro il romanzo di Sergio Costanzo, per un lavoro che va avanti da molto tempo e che finalmente è arrivato a compimento al teatro Sant’Andrea. C’era molta attesa per questa “prima”, la gestazione di “Busketo e il raggio di sole” ha attraversato varie fasi, soprattutto nell’ultimo anno e giorno dopo giorno Gentilini ha creato una squadra capace di fare andare tutto al suo posto.

Buscheto presenta ai pisani e al Vescovo il suo progetto per la cattedrale

L’OPERA – Busketo e il raggio di sole racconta la storia dell’architetto Busketo. Lo spettacolo, opera teatrale e musicale, ripercorre le tappe salienti della sua vita, non solo nel suo periodo pisano, ma fin dalle origini, passando per l’affidamento dei lavori per la costruzione della Cattedrale, agli amori, i tormenti, i sogni e le passioni. L’opera, ancora in fase sperimentale, sarà riproposta in una diversa location nel corso del 2018 ma, nonostante alcune modifiche già preventivate all’orizzonte dalla drammaturga Daniela Bertini, il lavoro è ben fatto e riesce a tirar fuori il meglio dal romanzo da cui è liberamente tratto.

Uno dei momenti salienti della serata

GLI ATTORI – Il cast di attori pesca tra esperti e conosciuti artisti pisani e giovani alle prime armi. Il protagonista è sempre lui, l’eclettico Antonio Gentilini che interpreta Buscheto. Magistrale la presenza narrante di Stefano Doroni. Imponente e di forte impatto l’interpretazione e la presenza scenica del controtenore Alessandro Carmignani che interpreta il Console Orlandi. Candido e innocente il primo amore di Buscheto interpretato della brava Mariachiara De Neri. La dolce Donna Cecilia è interpretata dalla soprendente Flavia Colacino, mentre da segnalare sono anche le interpretazioni di Alfonso Nardella, memorabile attore della
Brigata dei Dottori
 (Fares il padre di Sahl/Busketo), Juan Martin Diantoni (il giovane Buscheto), Guido Martinelli (il Vescovo Guido da Pavia), Antonella Cenci (Altea),  Alessandro Giannerini (Ottavio) e Matteo Martorana (Architetto Rainaldo) che hanno strappato più di un applauso.

Le ragazze della Art Ballet School di Laura Bascherini

IL TEAM – Dietro un grande successo c’è sempre una grande squadra. Oltre al mattatore Antonio Gentilini (che ha ideato lo spettacolo e scritto e musicato alcune canzoni) il team è di ampio respiro. Le musiche sono dei maestri Mauro Fabbri, Francesco Petrillo e Daniele Isolani (oltre a Gentilini, sempre lui). I testi di Gentilini e Valeria Serofilli. Alla regia e drammaturgia Daniela Bertini e Stefano Doroni. Le coreografie sono di Laura Bascherini della Art Ballet School, la preparazione vocale di Jennifer Schittino. In supporto, alcuni figuranti e assistenti di scena : Massimo, Elia ed Eloise di Paco, Annamaria Congedo, Roberto Costagliola e figuranti della “Libera compagnia d’arme delle tre fiere’’ di Marina di Pisa e l’Ordo Civitas Pisarum. Inoltre l’incredibile modello della cattedrale in legno presentato durante lo spettacolo è realizzato da Gianfranco Pellegrini. Complimenti dunque a Gentilini, all’organizzazione e all’Associazione Il Gabbiano che hanno messo in piedi uno spettacolo che dimostra quanto amore ci sia da parte degli artisti pisani verso la propria città.

Commenti

Condividi

Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume “Cento Pisa” per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell’inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto “La Bici Dopata” suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce “Finestra sull’Arena”, il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21.