La decima stagione di Pisa Jazz, realizzata con il contributo di Fondazione Pisa, oltre che con il sostegno del Comune di Pisa, presenta oltre venti concerti da gennaio a maggio per celebrare la bellezza della diversità. “Follow Your Line”, segui la tua linea: questo il claim che accompagna la nuova edizione. Il programma segue differenti linee che dal jazz conducono a territori apparentemente molto distanti tra loro ma che insieme contribuiscono a restituire la bellezza e la complessità di una musica che si è sempre sviluppata dall’incontro tra culture diverse.

 

XYLOURIS WHITE – MARTEDÍ 4 FEBBRAIO ORE 21:30, CIRCOLO CARACOL

Il pirotecnico duo è composto dal liutista cretese George Xylouris (figlio del leggendario cantante e suonatore di lira Psarantonis) e dall’australiano Jim White, batterista dei Dirty Three e collaboratore di Cat Power, Bill Callahan, Pj Harvey, Bonnie Prince Billy, Daniel Blumberg (sicuramente uno dei migliori batteristi a livello mondiale). Un’unione che spazia dalla musica tradizionale di Creta fino al jazz o al rock d’avanguardia, per un caleidoscopio sonoro indecifrabile e per questo affascinante. Il suono della coppia nota come Xylouris White, infatti, ricorda un viaggio nel tempo e nello spazio, dove la musica occidentale del presente convive con le sue radici antiche, arricchita da sfumature culturali tra le più imprevedibili. Posto unico in piedi € 8 – ridotto studenti € 5. Prevendite su EVENTBRITE

 

GIANLUCA PETRELLA COSMIC RENAISSANCE – DOMENICA 9 FEBBRAIO ORE 21:30, LUMIÉRE

Cosmic Renaissance è il progetto di Petrella ispirato alla musica di Sun Ra, col quale ha già inciso tre lavori. Un progetto in cui il trombonista, da sempre refrattario alle etichette, veste di nuovo i panni dello skipper intergalattico per turisti degli altri pianeti. Cosmic Renaissance fa dimenticare le convinzioni del jazz più compiuto per prender appunti per nuove rotte da tracciare sulla cartografia afrofuturista. Tra i più riconosciuti musicisti italiani nel mondo, Petrella ha vinto per due anni consecutivi il celebre “Critics Poll” della rivista Down Beat nella categoria “artisti emergenti”. Classe 1975, negli oltre 20 anni di carriera ha collaborato con artisti di fama internazionale scrivendo, performando e incidendo musica in maniera trasversale, dalla sperimentazione al mainstream. È universalmente riconosciuto per aver conquistato i palcoscenici e i festival più prestigiosi del mondo (da Montreal a Toronto, da Tokyo a Rio de Janeiro, Buenos Aires, Parigi, Londra, New Orleans), per i lavori editi da prestigiose etichette (ECM Records, Blue Note, !k7, Ninja Tune) e per le sue collaborazioni con Enrico Rava e altri big. Collaborazioni non solo in ambito jazz ma anche con, tra gli altri, l’acclamata superstar della techno Ricardo Vilallobos, Moritz Von Oswald, pioniere dell’elettronica tedesca, dj Gruff, icona dell’hip hop italiano, e con il leggendario agitatore di dancefloor Dj Ralf. Dal 2017 è entrato a far parte della band di Lorenzo Cherubini alias Jovanotti. Posto unico € 15 – ridotto studenti € 10. Prevendite su TICKETONE

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.