Si apre la 17° edizione del Pisa Book Festival, il salone nazionale del libro dedicato alle case editrici indipendenti italiane in programma al Palazzo dei Congressi di Pisa da giovedì 7 a domenica 10 novembre 2019.

Il programma culturale del Festival, che per quattro giorni riunirà a Pisa editori, scrittori, traduttori, illustratori e artisti italiani e stranieri, si svolge sotto la direzione creativa di Lucia Della Porta, ideatrice della manifestazione, ed è organizzato secondo diversi filoni: le anteprime degli editori indie, Repubblica Caffè che ospiterà incontri con autori e dibattiti moderati dai giornalisti Gianluca Monasta, Fabio Galati e Laura Montanari, i seminari del centro traduzione a cui sono attesi, tra gli altri, Roberto Francavilla e Mauro Barindi e lo spazio Junior con laboratori dedicati ai piccoli lettori e alle famiglie.

L’abituale mostra di illustrazioni organizzata a Palazzo Blu in occasione del Pisa Book Festival sarà dedicata quest’anno a “Terraneo”, il libro di Marino Amodio e Vincenzo Del Vecchio con l’esposizione di tavole originali a china, in bianco e nero, e bozzetti preparatori del libro.

A differenza delle passate edizioni non ci sarà soltanto un paese ospite ma un continente intero: l’Europa. Grazie alla presenza di tanti ospiti internazionali il Festival intende celebrare la ricchezza e la varietà del patrimonio culturale e linguistico dell’Europa guidando il pubblico in un lungo viaggio letterario attraverso il Vecchio Continente.

Un focus particolare sarà dedicato a Portogallo e Romania, grazie alla collaborazione con l’Università di Pisa, e alle letterature dell’est europeo: nei giorni del Festival ricorrerà infatti il trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino. Sono attesi l’irlandese Catherine Dunne, dalla Gran Bretagna Adam Zamoyski Matthew Sturgis che presenterà la sua biografia di Oscar Wilde, l’autrice scozzese Clare Hunter e i fondatori del Boswell Book Festival Caroline e James Knox.

Tra gli ospiti italiani Marco Malvaldi, a cui è affidato il discorso inaugurale del Festival, Sandro Veronesi e Marco Vichi che presenteranno al pubblico i loro ultimi libri.

Commenti

Condividi