E’ iniziato a Pisa l’Internet festival, giunto alla decima edizione. La parola d’ordine quest’anno è #Reset e animerà Pisa per quattro giorni in cui si parlerà di epidemiologia computazionale, ovvero di matematica, informatica e big data prestati alla medicina per predire la diffusione della malattie, un tema quantomai di attualità. Ci sarà spazio per l’etica delle tecnologie, il diritto nella Rete, le nuove frontiere dell’intelligenza artificiale ma anche per lo smart working. E poi mostre ed installazioni d’arte, musica dalle terrazze panoramiche della città, satira, cinema e fumetti.  

Dieci sono le location  cittadine che accoglieranno gli eventi, dal vivo  e in streaming: fulcro il Centro Congressi “Le Benedettine”. Dopo domenica è prevista una coda lunga altri tre mesi, solo web, fino a dicembre.

L’Internet Festival di Pisa, fin dalla primissima edizione sostenuto dalla Regione Toscana, indaga la Rete come fenomeno sociale e culturale. In questa decima edizione intenso è stato anche l’impegno nel coinvolgere il tessuto economico e sociale della città, attraverso presentazioni di volumi nelle librerie cittadine, contest rivolti alle attività commerciali e in particolare alle categorie che più hanno sofferto della crisi dovuta al Covid. 

Gran finale domenica 11 ottobre nel segno dell’intrattenimento: dalle 16 alle 19 su alcune tra le più panoramiche terrazze della città musicisti, attori e performer tra cui Paolo Fresu, Sandro Lombardi, Nico Gori, Bobo Rondelli, Musica Nuda, Giancane e I Sacchi di Sabbia si esibiranno dal vivo e le loro immagini rimbalzeranno in streaming su maxi schermi e sul web. Gli amanti dei concerti sui tetti ricorderanno quello storico dei Beatles all’Apple Corps di Londra. Ma molti non sanno forse che la tradizione del genere è stata tenuta a battesimo proprio a Pisa, nel 1966, con “I Monumenti” che suonarono in cima alla Torre pendente.  In mesi in cui il Covid ha cancellato concerti ed esibizioni in teatro, un auspicio per una pronta ripartenza. 

Oltre alla Regione Toscana partecipano come promotori il Comune di Pisa, Registro.it e Istituto di informatica e telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna e Scuola Normale Superiore insieme a Camera di Commercio di Pisa, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza. La progettazione e l’organizzazione sono a cura di Fondazione Sistema Toscana, partecipata dalla Regione. Anche questa edizione dell’Internet Festival viaggerà con una connessione firmata Devitalia Telecomunicazioni, un partner che ha creduto fin dall’inizio nelle potenzialità dell’Internet Festival e che ha lavorato per crescere con esso, tarando di anno in anno le esigenze e cercando le soluzioni maggiormente appropriate.
Devitalia è un operatore di telecomunicazioni licenziatario che negli ultimi vent’anni ha allargato le proprie ambizioni, arrivando a gestire servizi su tutto il panorama nazionale, in maniera versatile e attenta, che siano grandi aziende, istituti universitari prestigiosi, importanti catene alberghiere internazionali o amministrazioni locali, senza mai perdere di vista il territorio, con rapporti di reciproco interesse per uno sviluppo collettivo e una crescita fatta di connessioni sempre più veloci, grazie all’implemento della fibra ottica.

Tutte le informazioni sugli eventi in programma al sito ufficiale.

 

 

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.