Da oggi, 18 maggio, la Tenuta di San Rossore è raggiungibile con i mezzi privati. Si può quindi arrivare in auto o moto da tutta la Regione e poi regalarsi una passeggiata nella natura per riprendere contatto con l’ambiente dopo mesi difficili di quarantena. In particolare tutti i giorni dal lunedì al venerdì si può entrare dal Ponte alle Trombe, mentre rimane interdetta la zona della Sterpaia perché vi sono ospitate, in seguito all’accordo tra ASL e Paim, persone interessate da isolamento fiduciario o quarantena. Sabato e domenica accesso solo a piedi ed in bicicletta per evitare possibili assembramenti come richiesto dallo stesso decreto della Presidenza del Consiglio. I visitatori dovranno mantenere le distanze di sicurezza e utilizzare i dispositivi di protezione previsti dalle normative.

Per gli uffici del Parco è attivo lo smart working e il ricevimento al pubblico rimane sospeso ma sono garantiti strumenti “a distanza” come telefono, mail, videoconferenza. Sempre consentito l’accesso al personale dell’ente responsabile dell’azienda agrozootecnica e dei servizi essenziali, ai GuardiaParco, al personale degli Incursori e delle Caserme dei Carabinieri Cinofili e Forestali, e tutti i giorni fino alle 13 ai fantini ed allenatori per la movimentazione dei cavalli.

Per quanto riguarda la Riserva del Chiarone a Massaciuccoli, il percorso naturalistico rimane chiuso per ordinanza del Comune di Massarosa.

Il Centro Visite di San Rossore e il maneggio Equitiamo si stanno organizzando per iniziare a proporre dalle prossime settimane visite guidate, laboratori ambientali ed escursioni a numero chiuso, limitato e su prenotazione: per informazioni 050/530101

 

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.