A Pisa è ormai tutto pronto per l’appuntamento di domenica prossima, la XIV edizione della Pisa Half Marathon che riporterà la grande atletica nella città toscana. Un’edizione mai così sentita ed attesa, pochissime infatti sono le mezze maratone che in questo 2020 sono state realizzate dopo lo stop imposto dalla pandemia. Gli organizzatori della Leaning Tower Runners in collaborazione con l’associazione Per Donare la Vita ONLUS hanno deciso di provarci, nel pieno rispetto di tutte le normative a tutela della salute. Ci sarà quindi un controllo serrato per evitare assembramenti e per invitare all’utilizzo della mascherina prima e dopo la corsa, facendo i conti con numeri organizzativi imponenti, ben oltre la stragrande maggioranza delle prove podistiche allestite dopo la riapertura dell’attività. Gli organizzatori hanno infatti disposto un tetto massimo di adesioni di 1.500 runner per la mezza maratona e di 500 per la Pisa Ten, sulla distanza dei 10 km che sarà sia competitiva che non agonistica.

La tradizione della mezza pisana parla di grandi campioni nell’albo d’oro e di tempi sempre ragguardevoli e l’edizione di domenica prossima certamente non si discosterà. Assente il testimonial della gara e due volte vincitore Daniele Meucci, che domenica scorsa ha partecipato alla London Marathon, si profila una lotta tutta tra atleti stranieri, con in prima fila il burundiano Jean Marie Vianney Niyomukiza (Atl. Calvesi), vincitore meno di un mese fa del Giro Podistico di Pordenone che dovrà guardarsi dal ruandese Ribayika Suragi (Atl. Castello) che quest’anno ha corso in 1h03’38”. Fra gli italiani spiccano l’ex azzurro e campione italiano master sulla distanza nel 2019 Domenico Ricatti (Aeronautica) e Antonino Lollo, che a Pisa conoscono bene per aver vinto nel 2017 la maratona di dicembre. In campo femminile si preannuncia un derby tutto burundiano tra la campionessa uscente Coraline Nahimana (#iloveathletic Terni) e Francine Niyomukunzi (Atl. Castello), anche lei prima a Pordenone.

Lo start verrà dato alle ore 9:00 in via Contessa Matilde con la novità delle partenze a onde: i partecipanti verranno divisi in gruppi di 500 corridori, tutti debitamente a distanza e con l’obbligo di indossare la mascherina per i primi 500 metri e prenderanno il via ogni mezz’ora, inizieranno i corridori della Pisa Ten e a seguire quelli della mezza. Capitolo iscrizioni: i pettorali sono quasi esauriti, ne rimangono i pochissimi dell’opzione PRO per la mezza al costo di 35 euro e potranno essere acquistati solo entro sabato 10 ottobre. Il ritiro del pettorale potrà essere effettuato presso l’Expo Village in Piazza Vittorio Emanuele II, sabato dalle 9:00 alle 19:00. Da notare che, a dispetto delle attuali difficoltà, molti saranno i concorrenti stranieri al via per un totale di 22 nazioni presenti.

Per informazioni: Ass. Per Donare la Vita ONLUS e ASD Leaning Tower Runners, www.mezzamaratonapisa.it, mail info@pisahalfmarathon.com

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.