Un fine settimana dedicato al verde e alla primavera quello che vestirà a festa la città di Pisa da venerdì 7 a domenica 9 aprile.

Giunta all’ottava edizione, Pisa in Fiore è ormai un appuntamento atteso, grazie alle aziende ortoflorovivaistiche provenienti dall’intero territorio nazionale, che espongono numerose qualità di piante fiorite, aromatiche, acquatiche, carnivore, succulente, rampicanti, da frutto, da orto, arboree, rare e insolite.
La sezione Expo sarà completata da un gruppo di aziende agricole che proporranno prodotti in possesso di un valore identitario collegato al territorio toscano e dal campo da golf allestito dal Cosmopolitan Golf Country Club, dove provare i principali colpi di questo gioco nato in Scozia alla metà del XIX secolo.
Per la sezione Art le Logge di Banchi ospiteranno la mostra di rilievo nazionale Orizzonte Bonsai con esemplari provenienti dall’Italia e dall’estero a cura del Club l’Arte del Bonsai.
All’ingresso di Palazzo Blu sarà esposta l’installazione Loves me loves me not dell’artista Rohan Kahatapitiya costituita da un cubo di tre metri contenente una margherita con petali sospesi e in movimento. La seconda installazione dell’artista realizzata in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico Franco Russoli sarà collocata in Largo Ciro MenottiCorso Italia accoglierà la performance di live painting: sessanta giovani artisti dipingeranno delle grandi margherite di cartone in compagnia delle affascinanti vespe storiche esposte dal Vespa Club lungo una strada fiorita.
La sezione Edu comprende un programma di laboratori ambientali collocati lungo il percorso: in Corso Italia il Comune di Pisa presenta il nuovo sito web e le ultime opere realizzate dall’Assessorato al Verde Pubblico alternati ai seminari e alle dimostrazioni dedicate ai bonsai. Nel giardino della Libreria Feltrinelli l’Associazione Pensiamo in Verde organizza i laboratori Millefoglie per imparare a riconoscere le foglie dal colore, dal profumo e dalla consistenza e apprendere le tecniche di propagazione delle piante. Nella serra collocata in Corso Italia gli studenti dell’Istituto Agrario Ermenegildo Santoni realizzeranno insieme ai visitatori miniserre di piante officinali e bombe di semi per il ripopolamento vegetale dei terreni incolti. Piazza Vittorio Emanuele II accoglierà un percorso sensoriale alla scoperta delle piante aromatiche, le attività dedicate da Greenpeace Pisa all’importante funzione svolta dalle api a favore della natura e le attività di agricoltura sociale dell’Associazione L’Alba
La sezione Junior presenta un ampio programma di attività dedicate ai visitatori più piccoli. In attesa della conclusione dei lavori di restauro, Ponte di Mezzo sarà trasformato nel Giardino dei Piccoli con la bici delle storie, le letture animate, i laboratori di riciclo creativo, l’ortoterapia, le incisioni con il pirografo e l’Albero dei Diritti Unicef. Nella giornata di sabato presso la Gipsoteca di arte antica in Piazza San Paolo all’Orto i più piccoli ascolteranno racconti di fiori e antiche divinità per apprendere come il genere umano abbia nei secoli interpretato l’incanto della natura e partecipare alla creazione di piccoli oggetti floreali.
Gli amanti della fotografia troveranno all’interno della sezione Photo collocata in Piazza del Carmine il set fotografico curato dall’Associazione Culturale Imago e il laboratorio di fotografia naturalistica proposto dall’Associazione Photo Experience, che fornirà preziose indicazioni sulle tecniche da utilizzare per ritrarre la natura con i diversi apparecchi fotografici, dalla reflex allo smartphone. Le attività fotografiche saranno affiancate dalla mostra degli scatti del concorso fotografico dedicato alla natura e alle attività di giardinaggio e cura del verde (la premiazione è prevista domenica 9 aprile alle 17.30).

Inoltre sono previste tutta una serie di visite guidate: sabato 8 alle 15.30 e domenica 9 aprile alle 10.30 City Grand Tour accompagnerà i visitatori tra i giardini nascosti alla ricerca dei colori e dei profumi della primavera (ritrovo in Piazza dei Cavalieri). Nella giornata di domenica 9 aprile l’Associazione Dimore Storiche Italiane propone l’apertura dei giardini di Palazzo Ferroni in Lungarno Sonnino e Palazzo dell’Ussero in Lungarno Pacinotti. Sabato 8 e domenica 9 aprile sarà inoltre possibile partecipare alle crociere in battello lungo il fiume Arno con imbarco dalla Scalo Roncioni. In occasione di Fior di Città l’Orto Botanico organizza delle visite guidate tra le bellezze naturali custodite in questo angolo magico della città di Pisa, accompagnate nella giornata di domenica dal laboratorio creativo per bambine/i Orto in fiore.

Pisa in fiore diventa ogni anno più ricca e questa edizione propone come novità la  Green Night per sabato 8 aprile: dal tramonto alla mezzanotte musica e danze animeranno il centro cittadino e la mostra mercato, che resterà aperta insieme alle danze etniche, alle danze scozzesi, alle danze rituali di consacrazione dei cicli della natura, ai concerti di samba, swing e blues e alla zumba in fiore.

E non è tutto: Piazza della Berlina e Piazza delle Vettovaglie nella giornata di sabato si rivestiranno di verde, con un grande prato dove consumare un picnic all’aperto approfittando dei gustosi cestini preparati dagli esercizi commerciali e delle attività di riciclo creativo e giocoleria circense per bambini.

Domenica 9 aprile alle 18 i riflettori si sposteranno sullo spettacolo teatrale “Mi abbatto e sono felice” di Daniele Ronco in programma alla Gipsoteca di Arte Antica. Monologo ironico e dissacrante, la piece vuole promuovere una riflessione dedicata alle possibili conseguenze positive di un’esistenza attenta all’impatto ambientale prodotto nei confronti del nostro pianeta. Nell’intento di dare il buon esempio lo spettacolo non utilizza energia elettrica in modo tradizionale, ma si autoalimenta grazie allo sforzo fisico prodotto dalla dinamo collegata alla bicicletta pedalata in scena. Finalità principale dell’evento è promuovere la della tutela della natura e valorizzare le politiche di gestione del verde nei centri urbani come componente essenziale per il miglioramento della qualità della vita e la salvaguardia della biodiversità.

Una parte da protagonista la farà la Confesercenti, con una serie di iniziative nel centro storico. Con particolare attenzione per Piazza Dante, come spiega il presidente area pisana Antonio Veronese: “Insieme agli operatori commerciali della piazza abbiamo voluto legare il tema dei fiori a quello dell’enogastronomia: in questi tre giorni di “Pisa in fiore”, dall’aperitivo al gelato sarà tutto “floreale”. Un vivaista, poi, addobberà il perimetro della piazza. Per l’occasione i locali avranno un logo davvero orginale; l’immagine di Dante con una corona floreare”. Questo il programma. Si inizia dall’aperitivo organizzato dai bar La Sapienza e Betsabea, per poi passare ai menù. Il ristorante Dantesca propone flan di zucchine e carote con fonduta di parmigiano e violette, risotto con barbabietola, caprino e fiori eduli, trancio di salmone all’arancio con verdure e insalata di fiori e germogli; crema inglese con petali di rose. L’Osteria Rossini risotto alla lavanda, flan di fiori di zucca, bavarese ai fiori di arancio. Menù floreale anche all’Enoteca Vicolo Divino e al Pick a flower. Per gli amanti di gelato e dolci, sempre rigorosamente floreali, ecco le offerte di Orso Bianco e Cornettone. Il negozio Fiore all’occhiello, infine, organizzerà una piccola mostra. “Con questa iniziativa – conclude – lanciamo anche la nuova associazione di commercianti della piazza. Associazione che con il nostro contributo promuoverà iniziative ed eventi per far vivere tutta l’area”. Ma Confesercenti non si è limitata a Piazza Dante per questa edizione di “Pisa in fiore”. Spiega Luigi Micheletti, coordinatore centro storico: “vogliamo dare anche il nostro contributo ad un vero e proprio evento come ormai è diventato “Pisa in fiore”, organizzando una serie di iniziative collaterali in Piazza della Berlina e in via Oberdan. In Piazza della Berlina di scena sarà la musica, domani e sabato. Ci sarà intrattenimento musicale e gruppi dal vivo dall’ ora dell’ aperitivo in poi: domani piano bar con Stefano Busà e sabato concerto jazz con il gruppo Triotono. Verrà inoltre illuminata tutta la piazza di verde compresi i palazzi. Infine – conclude Micheletti – in via Oberdan da domani a domenica mostra statica di Lambrette e moto d’ epoca addobbate composizioni floreali offerte dal negozio Details; al bar “Carraia del Nicchio” domani intrattenimento musicale dall’ aperitivo in poi con musica jazz, soul, brazilian music e Inner City dj”.

Fior di Città è un evento organizzato dall’Associazione Casa della Città Leopolda, dal Comune di Pisa e dalla Fondazione Pisa in collaborazione con il Sistema Museale di Ateneo. Si ringraziano per la collaborazione Bindi Pratopronto Nord, Eurambiente e Blue Bay concessionario Ford. La partecipazione alle attività in programma è gratuita ad eccezione delle crociere in battello e delle attività organizzate dal Sistema Museale di Ateneo. Per maggiori informazioni sul programma, sul regolamento del concorso fotografico e per le possibili prenotazioni: www.pisainfiore.it
Orari di apertura
Venerdì 7 aprile ore 15 – 20
Sabato 8 aprile ore 9.30 – 24
Domenica 9 aprile ore 9.30 – 20

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.