Dal 16 al 20 settembre va in scena la quinta edizione di Toscana Endurance Lifestyle, ospitata a San Rossore, e location ricca di storia legata alle discipline equestri che è diventata negli ultimi anni la “casa dell’endurance”, la “maratona dei cavalli”

Tre le gare previste che si svilupperanno lungo un percorso di 120 chilometri, con partenza, arrivo e controlli intermedi all’ippodromo di San Rossore. Il tracciato è stato individuato su terreni che alternano sterrati a campi in erba e sabbia, garantendo la massima sicurezza e l’assoluto benessere dei cavalli grazie alla presenza di consistenti tratti in ombra. Condizioni ottimali, arricchite ulteriormente dalle strutture già esistenti all’ippodromo di San Rossore che rappresenta il cuore dell’evento

Il programma prevede mercoledì 18 settembre il FEI Meydan World Endurance Championship YJ, l’atteso campionato mondiale young riders e junior riservato ai migliori cavalieri under 21, giovedì 19 settembre l’HH Sheikh Mohammed Bin Rashid Al Maktoum Italy Endurance Festival, tappa italiana delle sole due previste in Europa (l’altra si è svolta il 18 agosto in Inghilterra, all’indomani del campionato europeo senior vinto dall’Italiana Costanza Laliscia) dell’appuntamento promosso sotto l’egida di Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vicepresidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai, mentre venerdì sarà il giorno del FEI Meydan World Endurance Championship YH, il prestigioso campionato mondiale giovani cavalli in cui si confronteranno i migliori soggetti di 7 anni

In gara 429 binomi cavallo-cavaliere in rappresentanza di 35 nazioni, oltre 25mila pernottamenti negli alberghi del territorio, un indotto economico di 15 milioni di euro

I main sponsor sono Meydan e Azizi Developments. I principali soggetti coinvolti: Regione Toscana, Ippodromo di San Rossore, Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, Comune di Pisa, Camera di Commercio, Fei, Fise, Croce Rossa Italiana

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.