Dal 7 al 9 settembre musica POPolare di qualità al campo sportivo Abetone

Mancano ormai un paio di settimane al festival dell’associazione culturale Metarock, che per trentatrè anni di fila ha portato grandi nomi della musica italiana e internazionale ad animare il settembre pisano, aggiudicandosi il titolo di più longevo festival italiano. Per questa edizione, i concerti si svolgeranno al campo sportivo Abetone (Via Bonanno, 2) proprio accanto al parco della Cittadella, che ha ospitato il festival musicale per gli ultimi 10 anni. Il campo dell’Abetone però non è una novità per l’associazione: già nel 1988 Metarock vi ospitò Roberto Benigni, raggiungendo il numero di 11900 spettatori, record di presenze battuto dalla medesima associazione solo nel 2014, con 12500 persone per il concerto di Manu Chao a Marina di Pisa. Cambia quindi di pochissimo la location, ma la qualità della proposta artistica resta sempre la stessa. Tre grandi concerti in programma per giovedì 7, venerdì 8 e sabato 9 settembre.

Giovedì 7 settembre aprirà le danze il beatboxer italo-australiano più famoso del mondo: Dub Fx. Mc, musicista, beatboxer e produttore, simbolo della musica indipendente, passerà anche da Pisa per concludere una tournèe estiva che lo ha portato a suonare in tutto il mondo. Dub Fx, al secolo Benjamin Stanford, è tra i beatboxer più originali e può vantare oltre cento milioni di clic sul web. La caratteristica delle sue performance è la capacità di comporre la sua musica dal vivo, in diretta, creando dei loop da usare come basi per la sua voce in una miscela di dub, drum&bass e hip hip. Singolare il suo percorso artistico: Dub Fx ha vissuto sei anni in un furgone e dopo essersi esibito nelle strade di tutto il mondo è riuscito a crearsi una fanbase in tutti gli angoli del pianeta che gli ha permesso di diventare oggi uno degli artisti più apprezzati e conosciuti della nuova scena musicale mondiale. La fama di Dub è esplosa quando il regista inglese Ben Dowden ha registrato la performance di “Love Someone” e l’ha postato sul suo canale di YouTube dove ha superato oltre 18 milioni di visualizzazioni. In seguito Dub ha iniziato ad esibirsi in tutto il mondo. Reduce dall’impressionante successo del suo ultimo disco, “Thinking Clear”, uscito nel 2016, Dub Fx ha continuato a ricercare ed esplorare nuove sonorità e nuovi stili, che è pronto a presentare anche al festival Metarock.

Venerdì 8 settembre sarà invece la volta dei Pop X. Nato nel 2005 dalla collaborazione tra Walter Biondani e Davide Panizza, il progetto audiovisivo Pop X ora vive grazie alla partecipazione attiva di nuovi musicisti, performer e videomaker, tra cui Niccolò, Luca, Pietro e Andrea. Dal 2005 ad oggi Pop X ha raccolto seguaci ovunque esibendosi nei più svariati contesti. All’interno del progetto ognuno ha un ruolo diverso ma simile e talvolta intercambiabile; Davide si occupa della composizione delle canzoni e insieme a Niccolò produce i brani e li canta dedicandosi alla scrittura dei testi e alla progettazione dei video. Luca performa dal vivo, Andrea, oltre ad esibirsi dal vivo come performer, aggiusta e mantiene vivo l’apparato tecnico del progetto, Pietro si dedica ai visuals. I Pop X costituiscono il progetto più indecifrabile venuto fuori dal panorama pop indipendente italiano degli ultimi anni. Lesbianitj, il nuovo album, è uscito per Bomba Dischi il 18 novembre scorso ed è composto da 11 brani. È impossibile descrivere completamente cosa sia Pop X: è nelle orecchie di chi ascolta e negli occhi di chi partecipa ai live, dei veri e propri baccanali ormai già diventati leggenda. Elettronica che sembra uscita dal cabinato di una qualche sala giochi anni Ottanta, testi al limite dell’assurdo, attitudine “punk”, una capacità melodica che farebbe invidia a molti, creatività esplosiva, ma c’è molto altro ancora che non è possibile spiegare utilizzando le parole, venite a scoprirlo da soli.

A chiudere la tripletta ci penseranno i Canova, che saliranno sul palco sabato 9 settembre. I Canova sono una band indie pop milanese formata da Matteo Mobrici (voce, chitarra elettrica, piano), Fabio Brando (chitarra elettrica, piano), Federico Laidlaw (basso) e Gabriele Prina (batteria). Fanno il loro esordio nel 2016 con l’album “Avete ragione tutti” per Maciste Dischi, nove pezzi squisitamente pop, ottimamente arrangiati e dall’innegabile potenziale radiofonico. Nel mese di Aprile 2017, “Avete ragione tutti” raggiunge i 2.000.000 di ascolti su Spotify e 1.000.000 di visite su YouTube, consacrando la giovane band milanese come uno degli esordi più rumorosi e acclamati degli ultimi anni. Il 26 maggio 2017 esce “Threesome”, brano extra disco che si piazza nel giro di poche ore in top 10 Viral Italia Spotify. Dopo un tour estivo di oltre sessanta date, che li ha portati a suonare in quasi tutti i maggiori festival italiani, arrivano anche al Metarock per festeggiare insieme ai fan il meritatissimo successo arrivato dopo anni di gavetta.

Data la forte presenza di studenti e ragazzi che da sempre caratterizza il pubblico di Metarock, l’associazione ha deciso, come ogni anno, di proporre dei prezzi più che POPolari: €10 per ogni concerto, e possibilità di acquistare un abbonamento per tutte e tre le serate a €15!

Inizio concerti ore 21,30 circa. Apertura cancelli e biglietteria ora 19,30.

(fonte comunicato)

Commenti

Condividi

Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l’ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell’ente di promozione sportiva Uisp.