Venerdì 25 gennaio, alle 18, Marco Minniti presenterà il suo libro
Sicurezza è libertà, terrorismo e immigrazione contro la fabbrica 
della paura” alle Officine Garibaldi. L’ex ministro dell’In-terno, e da
oltre vent’anni ai vertici degli apparati di sicurezza e di intelligence
del nostro Paese, affronta uno degli argomenti più discussi e trattati
dai media.

L’onorevole nel suo testo affronta anche l’emergenza sicurezza nelle
grandi città, la lotta alla criminalità organizzata, il caso
emblematico di Ostia e di altri comuni sciolti per infiltrazioni
mafiose. “Non è possibile garantire la sicurezza rinunciando alla
libertà: barattare la seconda in cambio della prima significa innalzare
pericolose barriere, dimenticando che la connessione del mondo è ormai
irrefrenabile – si legge tra le pagine del volume –. L’idea del confine
come separazione da-gli altri crea società chiuse. Sull’onda dei
nazionalpopulismi, l’unità europea, che ci ha garantito settant’anni di
pace, è a rischio di estinzione. E questo potrebbe essere l’inizio di
molti drammatici danni. Un salto nel buio che non ci possiamo
permettere”.

Intervengono con l’autore Valeria Fedeli, Federico Gelli e Domenico 
Laforenza. A moderare l’incontro sarà il giornalista Luigi Vicinanza.

Commenti

Condividi