Nuova tappa nel lungo cammino del Festival Nessiah-Viaggio nell’immaginario culturale ebraico giunto alla XXIII edizione. E anche quest’anno al centro c’è un tema complesso e ricco di spinti di riflessione: il “Rinascimento ebraico. Lo specchio delle diversità”.

Organizzato dalla Comunità Ebraica di Pisa con la direzione artistica del M° Andrea Gottfried – ideatore e fondatore della manifestazione, si svolgerà a Pisa (con un ‘fuori programma’ a Viareggio) tra la Sinagoga di via Palestro, Palazzo Blu, la Gipsoteca di Arte Antica dell’Università di Pisa e il cineclub Arsenale, da sabato 23 novembre a domenica 8 dicembre.

Nessiah è oggi punto di riferimento e palcoscenico fondamentale per tutti quegli artisti che hanno trasformato la ricerca all’interno del patrimonio culturale ebraico in un progetto professionale di arte, cultura, spiritualità e divulgazione. Grandi artisti internazionali e giovani sperimentatori, celebrità affermate e talenti esordienti hanno popolato i cartelloni delle varie edizioni declinando i temi che si sono susseguiti negli anni.

E anche per quest’edizione gli ospiti sono assolutamente di primo piano.

Il Festival è realizzato con il fondamentale sostegno di Fondazione Pisa, Comune di Pisa, Regione Toscana – Rete Toscana Ebraica, in partnership con Palazzo Blu, Città di Viareggio, Sistema Museale di Ateneo, Dipartimento Civiltà e forme del sapere, cineclub Arsenale.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero e gratuito (fino ad esaurimento posti).

IL TEMA

Il Rinascimento Ebraico, termine coniato dal filosofo e studioso dell’ebraismo più noto del ‘900, Martin Buber per descrivere il grande risveglio della cultura, dell’arte e del pensiero ebraico che ha caratterizzato la fine dell’800 e l’inizio del 900, anni in cui si è plasmata l’identità ebraica occidentale come la conosciamo oggi. Buber usa il termine “Rinascimento” per sottolineare l’enorme importanza della grande trasformazione, il grande “Risveglio” che il popolo ebraico vive a cavallo tra i due secoli, sia in Europa che in Palestina, trasformazione che porterà infine alla fondazione dello stato d’Israele.

Gli eventi del festival si muoveranno tra due poli: il Rinascimento Ebraico dell’età del “Risveglio” e la cultura ebraica del Rinascimento, periodo storico, in cui ha avuto un ruolo sorprendente. I due fenomeni, pur storicamente lontani uno dall’altro, sono caratterizzati da dinamiche simili, in cui la cultura ebraica si trasforma attraverso l’apertura e il contatto con le culture circostanti, delle quali assorbe le idee, il pensiero, le correnti artistiche e filosofiche, filtrandoli attraverso il prisma dell’ebraismo, per far nascere nuove realtà. Festival Nessiah propone un viaggio alla scoperta dei due periodi importanti nella storia ebraica: un percorso che si sviluppa tra conferenze, mostre, appuntamenti musicali, teatrali, formativi e  cinematografici.

Le info e il programma completo sul sito

IL PROGRAMMA

SABATO 23 NOVEMBRE

Pisa – Gipsoteca di Arte Antica

ore 20.30 / MUSICA

YIDDISH TRIALOGUE – Un sogno dell’inizio 900 

Trio Ashkenaz

violino: Jona Rayko

piano: Gedalia Bindermann 

voce: Fabian Schnedler

DOMENICA 24 NOVEMBRE

Pisa – Sinagoga

ore 11.00 / CONFERENZA

L’ARON RITROVATO: DA PISA AGLI UFFIZI

a cura della prof.ssa Dora Liscia

Esposizione:

Per la durata del Festival sarà esposto presso la Sinagoga l’Aron ha-Qòdesh (arredo sacro) più antico della Toscana (metà del XVI sec.) ritrovato a Pisa, restaurato in occasione della mostra “Tutti i colori dell’Italia ebraica” agli Uffizi.

ore 17.00 / CONFERENZA

MARTIN BUBER: RINASCIMENTO DI UN PENSIERO

a cura di Giuseppe Balzano 

in collaborazione con Beit Venezia

ore 18.30 / MUSICA

I SOGNI DEI CHASSIDÌM

musica e letture da Martin Buber 

a cura di Enrico Fink

Laura Forti (voce recitante) 

solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo

oboe: Lea Mencaroni

flauto: Lavinia Massai

fisarmonica: Madoka Funatsu

trombone: Saverio Zacchei

percussioni: Stefano Albiani

GIOVEDÌ 28 NOVEMBRE 

*fuori programma

Viareggio – GAMC, Palazzo delle Muse

ore 19.00 / MUSICA

CLASSICAL JEWISH MUSIC 

QUINTETTO ABIMA’

violino: Ernest Cosenza

violino: Paola Veronese 

viola: Cristina Verità 

violoncello: Cristina Nadal 

clarinetto: Davide Casali

segue rinfresco

SABATO 30 NOVEMBRE

Pisa – Gipsoteca di Arte Antica

ore 20.30 / MUSICA

TSELILEI HA-NESHAMA’ – I SUONI DELL’ANIMA

Coro Cappella Tergestina

Tenore: Nathan Neumann

Basso: Ville Lignell

Pianoforte: Silvano Zabeo

Direttore: M° Marco Podda

DOMENICA 1 DICEMBRE

Pisa – Sinagoga

ore 16.30 / LIBRO

“Ricette e Precetti” di Miriam Camerini

a cura di Adam Smulevich

sarà presente l’autrice 

Pisa – Gipsoteca di Arte Antica

ore 18.30 / CUCINA

RINASCIMENTO A TAVOLA

con lo chèf Giovanni Terracina

in collaborazione con Gusto Kosher

MERCOLEDÌ 4 DICEMBRE

Pisa – Cineclub Arsenale

ore 18.15 / FILM

IL VIOLINISTA SUL TETTO

in lignua originale con sottotitoli

SABATO 7 DICEMBRE

Pisa – Gipsoteca di Arte Antica

ore 18.30 /DANZA

ARMONIE CELESTI, ARMONIE TERRENE

Risonanze ebraiche nella danza rinascimentale

relatrice : Chiara Gelmetti 

a cura di A.D.A – Ass. Danze Antiche 

Ballerini: Bruna Gondoni & Marco Bendoni

Liuto: Emilio Bezzi

Percussioni: Flavio Spotti 

in collaborazione con Il Salotto Musicale

DOMENICA 8 DICEMBRE

Pisa – Palazzo Blu

ore 20.30 / MUSICA

L’OPERA DA TRE SOLDI

di Kurt Weill 

allestimento in forma da concerto

a cura di FuoriOpera

Andrea Massimo, chitarra/banjo 

Achille Giglio, contrabbasso

Roberto Cavallo, percussioni/batteria

Fabio Midolo, voce/voce narrante

Demetra Fogazza, voce/flauto 

 Andrea Gottfried – Pianista e Maestro Concertatore

E’ necessaria la prenotazione del posto tramite www.festivalnessiah.it

LA SINAGOGA

Le visite guidate alla Sinagoga di via Palestro ed al cimitero ebraico di piazza dei Miracoli sono un’ottimo modo per conoscere la storia della millenaria comunità ebraica pisana e scoprire la bellezza dei due monumenti. Nel corso del festival, domenica 24 novembre visita speciale alla Sinagoga con partenza alle 10, per partecipare ci si può presentare direttamente alla partenza del tour guidato; termine alle 11 per permettere di seguire la conferenza di presentazione dell’Aron ritrovato. Inoltre tutti i giovedì e le domeniche sono possibili visite su prenotazione per entrambi i siti con partenze ogni ora dalle 11 alle 16, con alcune piccole modifiche orarie per la Sinagoga per consentire lo svolgimento degli eventi previsti (domenica 24 novembre partenze dalle 14 alle 16, domenica 1 dicembre dalle 11 alle 15).

Info e prenotazioni, da effettuarsi con uno-due giorni di anticipo: 848082380 da fisso +39 0639967138 da cellulare, sito https://www.coopculture.it/heritage.cfm?id=290. Biglietti: sinagoga intero 4€, ridotto 3€; cimitero ebraico intero 3€, ridotto 2€;  cumulativo intero 6€  o  ridotto 4€.

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.