Tornano sabato 10 novembre, nelle vie del centro storico di Pisa dalle 17, gli spettacoli firmati Notte in Blu, un appuntamento che si rinnova per il nono anno consecutivo, con nuova energia e lo stesso obiettivo delle origini: avvicinare il pubblico e i commercianti, in una grande festa cittadina con intrattenimento di qualità. Una manifestazione che dimostra, ancora una volta, la capacità di coinvolgere associazioni, enti e istituzioni per creare sinergie virtuose, in nome della cultura, della musica e dell’arte in tutte le sue forme.

La Notte in Blu è un evento di Confesercenti Toscana Nord e Pisa Viva, in collaborazione con Comune di Pisa Camera di Commercio di Pisa, Regione Toscana, con il contributo di Ford BluBay Spa, Banca Popolare di Lajatico e Agenzia ABC s.r.l.

“Con grande piacere – ha dichiarato l’assessore al turismo Paolo Pesciatini – accogliamo iniziative come quella che presentiamo oggi che arricchiscono l’offerta turistica e la promozione della nostra città con una proposta di qualità articolata e attrattiva. Eventi come questo dimostrano la capacità di accoglienza della nostra città, che, ricordiamo, è una città di cultura a vocazione turistica e commerciale. Quella di Pisa è un’offerta turistica permanente: non si tratta di eventi occasionali ma di un’offerta articolata lungo tutto l’anno. Ringrazio la Confesercenti, la Camera di Commercio e tutti gli altri soggetti che aderiscono all’iniziativa per aver costruito negli anni un appuntamento sempre più atteso e partecipato, all’insegna della cultura, dell’arte e del divertimento.  Il connubio tra shopping e cultura rappresenta una formula che funziona molto bene e che attrae tantissime persone da Pisa e da fuori città. Un esempio virtuoso di come si può promuovere la città di Pisa, coinvolgendo insieme associazioni, privati e istituzioni del territorio”.

Per intensificare il legame della manifestazione con i commercianti del centro storico, quest’anno la Notte Blu lancia una nuova iniziativa: tutti coloro che sabato 10 novembre effettueranno un acquisto minimo di 10 € in uno dei negozi aderenti, può richiedere in omaggio uno dei 50 biglietti open disponibili (validi fino al 17 febbraio 2019) per la mostra da MAGRITTE a DUCHAMP 1929: Il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou a Palazzo Blu (prenotazione allo 050 888063 ore 9-13) oppure uno dei 100 ingressi (validi fino al 25 novembre, lun-dom ore 10-15.30) per le Mura di Pisa (recarsi muniti di scontrino presso la biglietteria di Torre Santa Maria). L’iniziativa è organizzata con la collaborazione di Mondo Mostre e ATI Mura di Pisa.

Taglio del nastro alle 18 su Ponte di Mezzo, accompagnati  dall’ensamble Archimossi, la prima orchestra itinerante di archi amplificati, con viole e violini, e dalle eteree e multiformi figure ibride, impersonate dalle artiste di Antitesi Circo, che regaleranno una performance itinerante ispirata alle opere di Luigi Serafini, artista, architetto e designer italiano.

Gli Archimossi saranno anche alle 19.15 in Borgo Largo e alle 21.30 in Corso Italia, mentre le acrobate di Antitesi Circo, con lo spettacolo Codex Naturae, saranno alle 18.30 in Borgo Largo e alle 21 in Corso Italia.

Da piazza Vittorio Emanuele a via Oberdan, l’asse centrale farà da scenario ad eleganti salottini en plein air, che renderanno l’atmosfera elegantemente retrò.

Venti spettacoli con artisti d’eccellenza come Tommaso Novi, che si esibirà alle 21.30 in Largo Ciro Menotti e il Duo Giuncaico con Francesco Ceri e Lapo Marliani, che  con chitarra e mandolino  porteranno sorrisi e buonumore alle 18.30 e alle 22.30 in Largo Ciro Menotti.

Sarà impossibile non ballare sulle note coinvolgenti di Borrkia Rock and Roll Man, con Stefano “Borrkia” Toncelli, alle 18.45 in Corso Italia e alle 21.15 in  Borgo Largo.

I Quartiere Coffe, in versione acustica, porteranno il loro mix di reggae ed elettronica, alle 18.30 e alle 21.30 in Corso Italia.

L’incanto delle bolle di sapone del mago D’artagnan, alias Stefano Righi, detentore del Guinness World Records per il suo bruco di 40 bolle, la catena di sapone più lunga certificata al mondo, stupirà grandi e bambini in Corso Italia alle 17.30 e alle 19.15.

Alice Macchi, ginnasta e artista poliedrica, con il suo personaggio Maki fonderà danza ed acrobatica, mescolando verticali e contorsioni in una ricerca del movimento del corpo nello spazio, alle 18 e alle 21 in Corso Italia.

Il trombettista Mattia Salvadori, con il suo duo, sarà alle 18 in Borgo Largo e alle 19 in Largo Ciro Menotti. Fausto Barile porterà lo spettacolo itinerante Gran teatro dentro alle 18.15 e alle 19 in Largo Ciro Menotti, alle 18.30 in Borgo Largo.

Come ogni anno diversi musei della città resteranno aperti per l’occasione.  Apertura prolungata fino alle 23 per la Gipsoteca di Arte Antica e fino alle 23.30 per il Museo della Grafica, che ospita la mostra ImMacchinAzione. Dall’universo delle macchine funzionali alle macchinazioni poetiche dell’immaginario.

Apertura fino alla mezzanotte, con ultimo ingresso alle 23, per Palazzo Blu, dove sono in corso le mostre da MAGRITTE a DUCHAMP 1929: Il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou e , in occasione del Pisa Book Festival,  Fabularium. Piccolo catalogo illustrato.

Per tutto il giorno mercatini artigianali in piazza Vittorio Emanuele e piazza Garibaldi.

Ricordiamo che si può raggiungere il centro storico lasciando l’auto nei parcheggi scambiatori e prendendo Lam Verde, Lam Rossa e Navetta E o il PisaMover.

Per permettere lo svolgimento dell’evento saranno chiusi al traffico veicolare dalle 18 di sabato 10 novembre fino a conclusione della manifestazione (con divieto di sosta con rimozione coatta) le seguenti strade: Lungarno Galilei (da via Bovio esclusa, a Piazza XX Settembre), Lungarno Gambacorti (da Piazza xx Settembre a via Mazzini), Lungarno Pacinotti (da Piazza Carrara a Piazza Garibaldi), Lungarno Mediceo (da Piazza Garibaldi a Piazza Mazzini esclusa) e dalle 14 Ponte di Mezzo.

 

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.