Alla Leopolda sabato grandi festeggiamenti per un appuntamento denso di storia e tradizione.

Con il fine settimana si entrerà ufficialmente nell’anno del Gallo del calendario cinese e sabato si festeggerà il capodanno alla Leopolda con sfilata del dragone, canti, danze e musica. Il tema dei festeggiamenti di quest’anno sono i giochi cinesi.

capodanno cinese

«Ci saranno infatti – ha spiegato Giada Alì dell’Istituto Confucio della Scuola Sant’Anna – i tradizionali giochi da tavolo cinesi come il Weiqi, portato dalla Federazione italiana di Gioco Go e il Mah Jong, oltre a laboratori di calligrafia cinese, di paper-cutting e di maschere dell’Opera di Pechino. Alle 18 seguirà il brindisi con le autorità». E’ prevista la partecipazione del Console della Repubblica Popolare cinese a Firenze Ji Gang, in rappresentanza dell’Ambasciatore Cinese in Italia. A salutare l’evento ci saranno anche il sindaco di Pisa Marco Filippeschi e l’assessora Sandra Capuzzi.

«Siamo contenti – ha dichiarato l’assessore Sandra Capuzzidi ospitare e collaborare alla realizzazione dei festeggiamenti del Capodanno Cinese, insieme con l’Associazione di amicizia cinese a Pisa e insieme all’Istituto Confucio del Sant’Anna. Quest’anno abbiamo pensato di coinvolgere la Federazione italiana di Gioco Go e quella di Mah Jong, dato che il tema scelto è quello del gioco, proprio per sottolineare l’importanza del gioco come elemento di legame tra popoli, tra la Cina e l’Italia, come elemento di integrazione. Pisa è una città multietnica, dove è importante valorizzare le culture tradizionali di ogni popolo, con manifestazioni culturali come quella del capodanno cinese”.

Momento di ritrovo familiare e di forte solidarietà sociale, la Festa della Primavera, più comunemente conosciuta come capodanno cinese, è la più importante e sentita festività cinese.

In tutta la Cina – spiega la direttrice cinese dell’Istituto Confucio di Pisa Wu Xueyanè il momento delle riunioni familiari, delle visite agli amici, del riposo dal duro lavoro del resto dell’anno e di ogni sorta di intrattenimento. Quest’anno si entra nell’anno del Gallo. Nella tradizione cinese il gallo simboleggia il coraggio ma anche l’arrivo della luce, dato che nella civiltà contadina il gallo annuncia l’arrivo del giorno. Inoltre in cinese gallo può anche avere il significato di Buonafortuna“.

La Federazione Toscana di  Gioco Go, in occasione della confrenza stampa di presentazione del capodanno cinese, ha annunciato che nel 2018 a Pisa verrà organizzato un evento a livello europeo dedicato al gioco del Weiqi, il più antico gioco cinese nato ben 4.000 anni fa. Per l’occasione verrà organizzato un torneo europeo a cui parteciperanno un migliaio di giocatori di tutta Europa.

L’iniziativa del Capodanno cinese è organizzata da Comune di Pisa, Istituto Confucio della Scuola Sant’Anna, Associazione di amicizia cinese a Pisa,  dalla Federazione  Italiana di  Mah Jong, la Federazione Italiana di Gioco Go.

Vedi la pagina dell’evento

Potrebbe interessarti anche la mostra delle illustrazioni di Chen ancora in corso a Palazzo Blu

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.