Il Pisa si qualifica alla fase successiva di Coppa Italia dopo aver battuto il Potenza. I nerazzurri troveranno il Bologna che entra nel tabellone dal terzo turno. Ottima la partita per gli uomini di D’Angelo, apparsi in forma crescente rispetto alle ultime amichevoli. Vero mattatore della partita Marconi che, dopo aver colpito una traversa in apertura di gara, trova anche il gol del vantaggio. Straordinaria anche la prestazione di Gucher. Nella ripresa arriva anche il 2-0 di Masucci, poi i nerazzurri gestiscono, senza comunque diminuire in intensità, il ritmo di gioco. Chiude i conti un imperioso colpo di testa di Aya, sugli sviluppi di un calcio di punizione.

Il messaggio della Curva Nord per avere più posti nel settore

Prima partita ufficiale della stagione per i nerazzurri che affrontano il Potenza, squadra di Serie C reduce dall’eliminazione dai playoff dello scorso campionato. I lucani arrivano a questo appuntamento di Coppa Italia dopo aver eliminato il Lanusei una settimana fa e con grande fiducia dei propri mezzi per la trasferta dell’Arena. Per i nerazzurri D’Angelo schiera il 3-5-2, lo schema preferito di questa prima parte di stagione, tra ritiro e amichevoli. Tra i pali Gori, mentre al centro della difesa De Vitis a guidare Aya e Benedetti. Sulle fasce Belli e Lisi, mentre a centrocampo, oltre ai soliti Gucher e Verna, troviamo un Minesso mezzala, le due punte sono Masucci e Marconi. Per tutta la gara la Curva Nord (foto), lascia uno slogan per l’amministrazione comunale: “Più posto in curva per Pisa e per il Pisa”. Il messaggio è chiaro. Il primo tempo è vivo e pieno di emozioni, nonostante il gran caldo. Al 1′ è Marconi a far tremare la traversa, prima di permettere ai suoi di passare in vantaggio prima dell’intervallo. Anche il Potenza presenta buona mentalità e mette talvolta in difficoltà la retroguardia nerazzurra in contropiede. Nella ripresa Masucci porta subito al raddoppio i suoi su errore di Ioime, poi il Pisa decide di gestire la gara giocando comunque con grande intensità. Alla mezz’ora della ripresa è Aya a chiudere i conti con un gran colpo di testa. Per il Pisa adesso c’è il Bologna al prossimo turno.

La prima formazione del Pisa della stagione (Foto Valtriani)

PRIMO TEMPO – L’avvio di gara porta il Pisa al tiro in 70 secondi senza che il Potenza possa far nulla, con una splendida apertura di Lisi per Belli con quest’ultimo a mettere in mezzo un pallone che Marconi impatta di testa trovando sfortunatamente la traversa. Al 10′ altro traversone del Pisa con Lisi, molto insidioso, ma Verna, inseritosi da centrocampo, trova solo l’esterno della rete. Al 13′ Arcidiacono, su azione personale, prova a seminare il panico nella retroguardia nerazzurra, cercando la conclusione dai 20 metri, ma la palla è centrale e Gori non ha problemi. Al 16′ Benedetti in forte difficoltà su un allungo di Viteritti che arriva direttamente davanti al portiere, ma termina la benzina calciando senza troppa convinzione per la respinta di Gori. Al 17′ Gucher serve Verna che non ci pensa due volte e calcia da fuori, ma il pallone è fuori. Al 23′ Gucher lancia con una profondissima verticalizzazione Masucci che scatta sul filo del fuorigioco e arriva a tu per tu con Ioime che gli chiude lo specchio della porta. Stesso copione un minuto dopo, ma questa volta Ioime arriva prima dell’attaccante nerazzurro. Al 27′ Marconi riceve da Minesso, ma calcia un destro potentissimo che si impenna sopra la traversa. Al 32′ Viteritti, uno dei migliori della partita, lascia partire un destro insidioso, ma agilmente neutralizzato da Gori. Al 43′ arriva il gol del vantaggio del Pisa con Minesso che vede libero Marconi al limite dell’area e lo serve, il centravanti del Pisa dribbla un avversario fintando il tiro e lascia partire un sinistro rasoterra che lascia immobile Ioime infilandosi nell’angolino basso.

SECONDO TEMPO – La prima occasione della ripresa è di Arcidiacono con un tiro velleitario che termina fuori misura. Il Pisa trova la rete del raddoppio con Masucci, che sfrutta un errore su rinvio di Ioime per stoppare palla e involarsi verso la porta avversaria, trovando il gol del 2-0. All’11 Lisi taglia l’area con un bel traversone, ma Masucci, complice anche una spinta di un avversario, non riesce a trovare la rete della sua doppietta personale. Proprio Masucci lascia spazio a Pesenti per il primo cambio della partita. Il Potenza molla un po’ il colpo e Lisi prova una buona conclusione dalla trequarti che sfiora l’incrocio dei pali terminando fuori di poco. Al 17′ Gucher vede il portiere fuori dai pali cercando di sorprenderlo con un lungo lancio dai 50 metri, ma Ioime riesce a far sua la sfera. Al 23′ entra Moscardelli, ma poco dopo è Aya a portare a 3 il numero dei gol del Pisa e, di fatto, a chiudere i conti per la qualificazione, con uno splendido colpo di testa su una punizione calciata con estrema precisione da Minesso. L’ultimo cambio vede Liotti rilevare De Vitis in difesa. Al 35′ prova il tiro Ricci, ma il pallone sibila a fil di palo terminando a lato. Al 38′ Belli toglie il pallone dai piedi di Sepe all’interno dell’area piccola, impedendo agli ospiti di andare a rete. Al 44′ Dettori tenta una conclusione di controbalzo, ma Gori è un gatto e mette in angolo. E’ l’ultimo sussulto della partita che termina 3-0 in favore dei nerazzurri. Tra una settimana tocca al Bologna nel terzo turno di Coppa Italia.

TABELLINO PISA-POTENZA 3-0
Pisa: Gori; Aya, De Vitis (29′ st Liotti), Benedetti; Belli, Lisi; Gucher, Verna, Minesso; Masucci (13′ st Pesenti), Marconi (23′ st Moscardelli). All. D’Angelo
Potenza: Ioime; Sales, Giosa, Emerson; Viteritti, Dettori, Iuiliano, Sepe; Ferri Marini (19′ st Murano), Arcidiacono (32′ st Ricci); Isgrò (25′ st Coppola). All. Raffaele
Arbitro: Baroni di Firenze
Reti: 43′ Marconi, 8′ st Masucci, 26′ st Aya
Ammoniti: Sales
Note: Recupero 2′ pt, 3′ st. Spettatori 3.810 per un incasso lordo di € 43.918

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018