Dallo stadio Grilli di Storo, parlano il presidente del Pisa Corrado e i calciatori Gori e Verna al termine di Pisa-Bari. Numerose le dichiarazioni del presidente che ha spaziato attraverso varie tematiche, dal ritiro ai nuovi acquisti, passando per lo stadio e nuovi dettagli sull’infortunio di Di Quinzio. Gori e Verna hanno invece commentato la gara e i primi giorni di preparazione sotto la guida del tecnico D’Angelo.

CORRADO – Il presidente apre con le note liete del ritiro di Storo: “Di note positive in questi giorni ce ne sono state parecchie. In allenamento, sono stato qui anche stamattina, ho visto delle buone cose. Poi chiaramente in questa fase contro una squadra come il Bari che arriva dalla Serie C, ma ha una struttura e un telaio dove farà bene lì e farebbe bene anche in categorie superiori non è stato facile. Abbiamo anche carichi di lavoro importanti e siamo partiti più tardi di loro. Siega è la conferma che è stato scelto un giocatore che può dare una aggiunta di qualità in mezzo al campo.” Si parla poi degli acciaccati, primo tra tutti Di Quinzio con il suo problema che ha un po’ messo in apprensione lo staff medico che ha rilasciato un bollettino nel post gara: “Abbiamo visto anche Di Quinzio che starà fuori per un po’ per un problema alla retina dell’occhio. Alcuni giocatori nella preparazione sono più avanti, altri più indietro. Si sono alternate le forze in campo, arriveranno anche gli altri nuovi acquisti. Abbiamo anche diversi pezzi da novanta fuori, ma credo che questo la dice lunga che se ci sono questi giocatori che ancora dovranno iniziare la loro preparazione, Ingrosso deve fare una risonanza per capire se il piede sta bene o no.” Il presidente però è fiducioso sul lavoro: “Siamo fiduciosi sul lavoro che stiamo facendo e ora si aggiungeranno anche gli altri che sono quelli che avete detto voi nei giorni scorsi, per esempio Asencio che sta per essere finalizzata. Di questo faccio i complimenti a mio figlio Giovanni e a Gemmi. Non è facile forse cedere alcuni giocatori in uscita, ed è un peccato, alcuni potrebbero arricchire squadre di serie C. Il mercato poi è troppo lungo così come è concepito.” In chiusura due parole sull’Open day all’Arena Garibaldi: “Sono soddisfatto dell’Open day che sarà fatto a Pisa. Ci abbiamo guadagnato i riflettori dei media istituzionali, ma ora dobbiamo far vedere che anche se l’Arena è uno stadio vecchio, si deve presentare dignitosamente. Abbiamo fatto alcuni lavori come i seggiolini nuovi, ma anche ridipinto alcune parti dello stadio. Inoltre verranno realizzati una decina di field box in campo di fianco alla panchina. Ci avviciniamo ad avere uno stadio ospitale.”

GORI E VERNA – Parlano anche Gori e Verna. Il primo è il portiere nerazzurro: “Il mister sta cercando di far apprendere ai nuovi il nostro stile di gioco e noi lo stiamo preparando. Sicuramente sono contento di rimanere a Pisa, è una piazza per la B enorme. Noi sicuramente cercheremo di dire la nostra durante tutto il campionato. Vogliamo lavorare a testa bassa con umiltà e con la voglia di stupire come l’anno scorso.” Tocca poi a Verna: “Sono contento del lavoro che stiamo facendo a livello di preparazione, obiettivo del mister e dei preparatori. L’amichevole di oggi è servita per prendere la misura di qualche giocata. Ho giocato tanto oggi, 90’, mi è toccato (ride ndr). Sono solo minuti che poi mi ritroverò più avanti. Il mio ruolo nella ripresa è stato quello di Robert. Ho cercato semplicemente di fare il mio in quella situazione.” Entrambi i giocatori d’accordo sui nuovi compagni: “Si stanno integrando bene”.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018