Stamattina è stato presentato all’interno della sala stampa dell’Arena Garibaldi il nuovo back sponsor Vitali, alla presenza del presidente del Pisa Giuseppe Corrado e del presidente Massimo Vitali, fautore del nuovo accordo economico con la società nerazzurra. Corrado poi torna anche sulla partita di ieri e sul mercato.

Il presidente Corrado esordisce mostrando grande soddisfazione per questo accordo concluso: “Ci lusinga moltissimo aver avuto la possibilità di avere un partner così importante che ci segua per tutta la stagione. La nostra maglia è il veicolo più importante per catalizzare queste sponsorizzazioni. Da due anni a questa parte abbiamo cercato anche di fare pacchetti speciali anche per sponsor locali. Oggi abbiamo fatto un salto di qualità con l’aggiunta di una azienda internazionale come Vitali. Tra l’altro abbiamo avuto la fortuna che Dazn ha stretto un accordo con Sky per la trasmissione delle partite. Il connubio con Vitali è già attivo, ieri sera ha fatto bella figura sul retro delle maglie. L’obiettivo era quello di diventare più forti proprio come brand oltre che come squadra. I risultati sportivi devono affiancare necessariamente quelli aziendali.”

Il presidente prosegue parlando dei marchi e della politica aziendale per le sponsorizzazioni: “In queste ultime settimane molti marchi lombardi o laziali si sono avvicinati con noi. Con alcuni si sono avviati già contatti commerciali, altri accordi verranno chiusi speriamo nelle prossime settimane. Non abbiamo mai perso nessun secondo per creare valore attraverso l’immagine della nostra squadra.”

Corrado poi torna alla partita di ieri sera contro il Benevento: “Ieri sera molti mi hanno chiamato per farci i complimenti non solo per la prestazione, ma anche per il terreno di gioco, il pubblico, l’organizzazione. Io ero seduto vicino a due dirigenti del Benevento, non c’era Vigorito perché era negli Stati Uniti per un viaggio personale. Si erano detti sorpresi di tale calore del pubblico e hanno fatto anche i complimenti a Lisi. Ci siamo presentati bene al calcio nazionale e agli organizzatori, alla fine il presidente dell’AIA e il designatore Morganti ci ha fatto i complimenti.”

Una nota sugli abbonamenti: “Siamo sempre cresciuti come numero di abbonati negli ultimi 3 anni. Questo per noi è motivo di grande soddisfazione, la gente ci riconosce l’impegno e noi siamo soddisfatti.”

Corrado risponde anche sulla partita e sul mercato: “La squadra non ci ha sorpreso perché eravamo convinti di fare una buona prestazione, conducendo la partita come l’abbiamo condotta. Se fossimo riusciti a concretizzare il rigore avremmo avuto i 3 punti, ma non è stato un problema. Ieri sera ho anche rinfrancato Marconi dicendogli che era meglio sbagliare questo, ma fare gol a Trieste. I rigori li sbaglia anche Messi. Il Pisa ha continuato da dove aveva concluso lo scorso campionato. Il Pisa crea gioco e mette in difficoltà gli avversari. Quando si ha la capacità di fare questo è molto importante. Chi mancava ha delle caratteristiche di un certo tipo, ma è questo il bello di questa squadra, tutti hanno delle loro peculiarità. Abbiamo fatto una partita secondo aspettative, qualcuno poteva essere preoccupato, abbiamo giocato contro una favorita per il campionato. Abbiamo fatto una buona figura e dominato la partita. Masi ieri ha accettato la Pro Vercelli, è una buona soluzione. Noi abbiamo le idee molto chiare sul mercato, siamo intervenuti su quello che volevamo fare e l’abbiamo fatto. Può darsi che si faccia qualche piccola operazione, ma se lo facciamo adesso è perché i tempi tecnici per realizzarla sono stati lunghi. Si percepisce quando il gruppo è unito e coeso. E’ questa la nostra forza.”

Tocca poi al presidente Massimo Vitali presentarsi: “Sono imprenditore di terza generazione. Mio nonno, dopo un viaggio in america, tornando ha deciso di fare un grosso investimento immobiliare con la fortuna di quel momento a cavallo delle guerre. Aveva pagato con delle cambiali e dopo un anno non valevano più nulla. Trenta anni fa iniziai con le massime responsabilità, abbiamo centinaia di dipendenti e operiamo in campo nazionale e internazionale. Abbiamo il record europeo in campo aeroportuale, abbiamo fatto un intero aeroporto da 250 mila metri quadrati in venti giorni. Abbiamo in corso in queste ore il rifacimento completo dell’aeroporto di Milano-Linate. Siamo una famiglia di imprenditori, i miei fratelli sono con me in campo, ci occupiamo anche di demolizioni ufficiali. Tra i nostri clienti abbiamo anche Amazon e realizziamo edifici che mettiamo in piedi con tecnologia avanzata. Abbiamo clienti importanti e apprezzato la presenza della famiglia Corrado nel Pisa e della famiglia Paletti che conosciamo da tanti anni. Ringrazio il presidente per averci accolto nella famiglia del Pisa, accogliendo l’opportunità di avere Vitali come veicolo per diffondere il nostro marchio in Toscana. Recentemente abbiamo fatto un investimento di 5 milioni di euro per aprire una sede in Sardegna, dove abbiamo fatto manutenzione dell’aeroporto di Cagliari, ma anche di numerose strade, arterie principali dell’isola. Abbiamo infatti una tecnologia di rifacimento delle strade che ci permette di rigenerare il sottofondo con macchine che già usiamo negli aeroporti. Siamo convinti di affermarci anche in Toscana riproponendo la nostra filosofia. Creiamo edifici ecocompatibili, che se non hanno queste caratteristiche oggi si svuotano.”

Corrado illustra la durata dell’accordo con Vitali: “L’accordo con Vitali è riferito a questa stagione. Non crediamo ai contratti pluriennali, perché rendono prigionieri entrambi, ma l’obiettivo è quello di crescere entrambi.” La conclusione arriva sul main sponsor: “Ci sono due-tre situazioni aperte per il main sponsor, non si esclude di poter anche offrire una sponsorizzazione a step. Lo preferiremmo perché a step da 10 partite alla fine si guadagna di più.”

Vitali chiarisce che è stato proprio il vicepresidente Paletti il fautore di questa sponsorizzazione: “Paletti è una famiglia che conosciamo da parecchio tempo, conoscevamo anche il padre che è venuto a mancare, era una persona molto stimata conosciuta in tutto il settore.”

A Vitali poi viene chiesto anche se l’azienda possa essere o meno interessata a lavorare al restyling nello stadio, con la possibilità di demolire le curve e rimetterle in piedi data la loro celerità nei metodi lavorativi. Il presidente Vitali non lascia trasparire nulla, ma ammette che questa possibilità lo solletica e potrebbe anche prendere in considerazione, qualora si aprisse questa situazione, di sponsorizzare in toto la divisa del Pisa

 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018