Presentata la nuova terza maglia del Pisa assieme al nuovo sponsor, un’azienda di Bergamo che opera nei settori della demolizione, dell’engineering consulting e della costruzione di grattacieli. I nerazzurri scenderanno in campo con la terza divisa sia con i calzettoni bianchi, sia con quelli verdi. A parlare il presidente del Pisa Giuseppe Corrado e Roberto Panseri di Despe

La nota del Pisa : “Una maglia verde come il prato di Piazza dei Miracoli, immagine simbolo della storia e della bellezza della nostra città. Il Pisa Sporting Club ha svelato la terza maglia ufficiale per la stagione Cadetta 2020-2021 nella splendida cornice del Pisa Tower Panoramic Café & Restaurant, ai piedi della Torre Pendente. Un’occasione speciale che ha sancito anche una nuova e prestigiosa partnership per la società nerazzurra: sulla maniche delle maglie ufficiali del Pisa sarà infatti presente per tutta la stagione il logo di DESPE, importante azienda di livello internazionale operante nei settori della demolizione, dell’engineering consulting, del decommissioning e delle bonifiche”.

Giuseppe Corrado: “Uno degli sponsor più importanti dell’Atalanta. Ho avuto l’occasione di conoscere Roberto all’inizio di gennaio. La Despe collabora con uno dei nostri soci, Paletti. Abbiamo passato una giornata in amicizia e aperto il fronte di una possibile iniziativa che poteva coinvolgere anche il Pisa. Le parole di Roberto in quella situazione erano importanti per noi, perché ci disse che gli ricordavamo da lontano l’Atalanta. Per noi questo è stato motivo di onore e ci siamo dati appuntamento a Bergamo per vedere la sua azienda. Purtroppo siamo caduti nel lockdown, saremmo dovuti andare lì a febbraio, poi è arrivato il Covid-19. Abbiamo continuato a sentirci e a mantenere i rapporti. A maggio, una volta ripartita l’attività, ci siamo risentiti e per noi è stato un grande onore vedere che il consigliere delegato di Despe volesse diventare sponsor del Pisa. Qui è emersa la volontà di sponsorizzare la manica. Molte società si erano lamentate con la Lega di occupare lo spazio della manica, a giugno è arrivata la delibera invertendo il calzettone con la manichetta, oggi disponibile nuovamente per sponsorizzare le società. Anche questo sponsor continuerà a supportarci per tutta la stagione. Finalmente ci siamo recati a Bergamo a vedere la sede, secondo me di caratura internazionale. Ho visto un modellino di un grattacielo di Manhattan sul quale stanno lavorando con la loro tecnologia e sono rimasto impressionato. Ho capito cos’è l’ingegneria vera”. 

Roberto Panseri: “Sono qui in rappresentanza della mia famiglia. Abbiamo sposato subito i valori del Pisa Sporting Club, a mio modo di vedere comuni alla nostra azienda. Despe è legata da 11 anni all’Atalanta. Iniziammo in Serie B e poi sappiamo ora cosa sta facendo la società bergamasca. Tramite un’ottima amicizia sviluppatasi con il presidente Corrado è nata questa collaborazione. Despe è partita con le demolizioni speciali e da cinque anni abbiamo inventato delle macchine che costruiscono grattacieli. Siamo una società giovane e attiva, anche noi siamo stati colpiti duramente dal Covid, ma Bergamo e le sue aziende hanno saputo rialzarsi. Siamo qui cercando di portare molta fortuna al Pisa con il suo supporto”. 

 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018