Luca Giannini lascia il settore giovanile neroazzurro. Interrogato sui motivi dell’addio dalla società, Giannini ha dato la sua versione dei fatti salutando tutti i tifosi. Nella seconda parte dell’articolo l’attuale scenario delle giovanili neroazzurre. Aringhieri già al lavoro come nuovo responsabile in attesa dell’ufficialità dell’incarico.

Mauro Viviani e Luca Giannini negli anni ’80 in panchina

LUCA GIANNINI – Luca Giannini si congeda dal settore giovanile neroazzurro. Gli abbiamo chiesto il perché dell’addio dalla società e questa è stata la sua risposta: “Non c’erano più i presupposti per portare avanti il progetto che mi era stato affidato un anno e mezzo fa con le modalità e gli intenti in cui ho sempre creduto. Avevo sposato quell’incarico con grande entusiasmo e penso di averlo svolto con cuore, professionalità e correttezza. Quest’anno gli obiettivi sono cambiati e la società ha deciso di affidare l’incarico di responsabile ad altra persona, proponendomi altresì un ruolo marginale. Pertanto ho creduto opportuno fare altre scelte. Ringrazio il presidente Corrado che ha creduto in me. Un ringraziamento particolare anche a mister Gennaro Gattuso, con il quale ho da sempre un rapporto di stima e di affetto reciproco. A lui infatti devo la scelta iniziale di avermi affidato questo prestigioso incarico. Saluto tutti i tifosi e sportivi neroazzurri augurando loro le migliori fortune. Sempre forza Pisa.”

Luca Giannini

LA SITUAZIONE ATTUALE – Dopo il saluto di commiato di Giannini abbiamo cercato di capire, da varie fonti quale fosse lo stato attuale del settore giovanile neroazzurro. Assieme a Giannini infatti hanno lasciato anche i membri dello staff dirigenziale Nevio Vinciarelli e Maurizio Anelli, oltre all’allenatore della Berretti Gabriele Giannini. Nei prossimi giorni ci sarà anche l’ufficialità del nuovo responsabile Umberto Aringhieri che ci risulta abbia iniziato, seppur in maniera non ufficiale, a lavorare, coadiuvato per alcuni aspetti dal DS del Pisa Gemmi. In queste ultime settimane però il settore giovanile è stato quasi del tutto fermo, si sta muovendo qualcosa solo in questi giorni con alcuni ragazzi chiamati per essere confermati o non confermati nelle varie squadre. Diversi genitori nei giorni scorsi avevano contattato la redazione di Sestaporta lamentando di non sapere ancora niente sull’inizio della preparazione, sui nuovi responsabili, sugli allenatori e i campi di allenamenti. Tra i timori di alcuni di loro il fatto che alcune squadre potessero essere sciolte, ma su questo punto però non abbiamo avuto conferme dirette, ma anzi la società sembrerebbe orientata a confermare comunque tutte le squadre del settore giovanile. La situazione di incertezza però è confermata dallo stato in cui si trovano allenatori e staff, la maggior parte dei quali ancora non ha ricevuto una chiamata dal Pisa per sapere del proprio futuro all’interno della società. Alla base dei numerosi cambiamenti ci sarebbero le spese da contenere anche in questo settore, così come per la prima squadra.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21.