Questa mattina è stato inaugurato il “Parco di Mau” alla presenza di tantissime persone accorse per vedere i frutti di questo importante progetto, un regalo da parte della Curva Nord alla città di Pisa.

Il taglio del nastro (Foto Valtriani)

MIGLIAIA DI PERSONE – C’erano proprio tutti all’inaugurazione, dal Sindaco Conti a una delegazione della società neroazzurra, oltre alle migliaia di persone, tifosi e non, che sono venuti a rendere omaggio a questa iniziativa unica nel suo genere. “Il parco di Mau” ha unito tutti, come ha detto l’assessore Latrofa: “i ragazzi della curva sono partiti da un’idea anche piccola che piano piano è crescita con grandi aspettative. Oggi una intera comunità si ritrova unita a festeggiare l’apertura di un luogo pubblico aperto a tutti, a mio avviso questo percorso potrà essere di esempio anche per future realizzazioni.” Presenti anche i genitori di Maurizio Alberti che hanno tagliato il nastro all’inaugurazione.

Presenti anche Riccardo Silvestri e Giovanni Corrado (Foto Ciurlia)

L’IDEA – “Nel nome di Maurizio Alberti – si legge nella locandina di presentazione dell’evento pubblicata sul sito del progetto – la Curva Nord, che porta il suo nome, ha realizzato tantissimi progetti sia locali che in giro per il mondo. Iniziative di sensibilizzazione e giustizia per rispondere al pregiudizio e alla discriminazione di cui è stato oggetto Maurizio e per tenerne vivo il ricordo. Il progetto del Parco di Mau è un’idea per la città, uno spazio inclusivo dove tutti possano interagire e passare il tempo serenamente. Alla realizzazione del nostro sogno hanno collaborato il Comune di Pisa, le associazioni del territorio e tante persone attraverso donazioni e raccolte in città e allo stadio.”

Il Sindaco Conti incontra i tifosi (foto Ciurlia)

ASSOCIAZIONI – Queste le 17 associazioni coinvolte: Second Family, Eppur siMuove, Unitalsi, Autismo Pisa, Isola dei Girasoli, Aipd Pisa, Uild, Dinsi UneMan, Circolo ZonaD, Paim, L’Alba, Amici dell’Elfo, Ara, Uici, Aism, Ast&M e Caregivers. Del progetto iniziale che prevedeva una spesa di circa 400 mila euro, è stato realizzato un primo lotto per un importo complessivo di 232 mila euro, di cui 130 mila di finanziamento comunale per il progetto e la variante, un successivo recente stanziamento di circa 32 mila euro per la realizzazione dell’area attrezzata del grande gazebo in legno con tavoli e sedute e cestini per la raccolta differenziata dei rifiuti e 70 mila euro provenienti dalla consistente donazione dei ragazzi della Curva Nord che raccolti attraverso collette e iniziative che hanno visto il coinvolgimento sia dei tifosi del Pisa che di diversi soggetti privati affascinati dall’idea del progetto.

Uno spazio inclusivo per tutti (foto Ciurlia)

PROGRAMMA – Il programma della giornata prevedeva, in apertura, attività organizzate dalle associazioni con un laboratorio di agricoltura sociale promosso da Caregivers e un percorso in carrozzina a ostacoli in coppia organizzato da Eppur si muove. Alle 12.30 il taglio del nastro alla presenza delle personalità pubbliche e alle 13 il buffet. A seguire spettacoli con bolle di sapone e con la partecipazione delle Befane “Neroazzurre” dolcetti per tutti!

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018