Vittoria esterna per la squadra di D’Angelo che espugna il “Nespoli” di Olbia. Il vantaggio matura nel primo tempo con un gol di testa di Brignani su assist di Gucher. Nella ripresa Marconi colpisce un palo, ma il risultato non cambia, nonostante le tante occasioni da gol per il Pisa. Prosegue la striscia positiva in campionato, con i neroazzurri che non perdono da 9 partite. Adesso una settimana di tempo per preparare la sfida alla Carrarese.

I neroazzurri tornano in trasferta ad Olbia lì dove la dirigenza del Pisa si scontrò, per la prima volta, con il mondo della Serie C all’inizio della scorsa stagione, quando arrivò la prima sconfitta nella prima partita dell’anno. Oggi i tempi sono cambiati e in un anno e mezzo ne è passata di acqua sotto i ponti. Dopo nove risultati utili consecutivi, la sconfitta in coppa sposta ancora una volta gli equilibri della stagione a puntare sul campionato, anche se il Pisa adesso dovrà rinunciare per oltre un mese a De Vitis, infortunatosi prima della sfida contro la Viterbese. Oltre a lui permangono le assenze di Liotti e Marin, mentre è recuperato Gamarra, oggi in panchina dopo il problema che lo ha fermato nel riscaldamento mercoledì. La squadra arriva ad Olbia dopo essere stata assente da Pisa per una settimana e dopo essere rimasta nel Lazio,da mercoledì in poi, sui campi del Mancini Park Hotel di Roma per preparare questa trasferta logisticamente complicata. Con questa situazione D’Angelo mette in piedi una difesa a tre composta da Meroni, Brignani e Benedetti, mentre in attacco spazio alla coppia Marconi-Masucci. Dopo un buon primo tempo i neroazzurri si ritrovano in vantaggio grazie a un gran gol di testa di Brignani su un pregevole assist di Gucher. I neroazzurri vanno così in vantaggio all’intervallo. Nel secondo tempo Marconi colpisce il palo su cross di Birindelli, poi il Pisa attacca in contropiede, ma non trova il raddoppio. Meritata vittoria per la squadra di D’Angelo che adesso può legittimamente puntare tutto sul campionato dopo il nono risultato utile consecutivo nel torneo. Il prossimo incontro sarà proprio uno scontro diretto contro la Carrarese, vincente nella gara d’andata con una gara senza appello per il Pisa. Adesso i neroazzurri cercano vendetta.

I neroazzurri in allenamento al Mancini Park Hotel di Roma (foto Pisachannel)

PRIMO TEMPO – I neroazzurri si affacciano in avanti ottenendo al 3′ un calcio d’angolo su punizione battuta da Gucher. Al 7′ primo vero affondo del Pisa con Birindelli che serve Masucci con precisione, ma l’attaccante del Pisa non trova la porta di testa. Al 10′ scambio tra Marconi e Masucci, con quest’ultimo ancora al tiro, ma troppo debole per poter impensierire Van Der Want. Al 15′ Gucher riceve palla da Minesso e calcia di prima intenzione sfiorando il palo alla sinistra del portiere. Subito dopo Marconi ci prova di sinistro e la conclusione è potente, ma centrale, con Van Der Want che blocca sicuro. Al 17′ il giocatore del Pisa in prestito Maffei calcia dal limite, ma Gori fa sua la sfera in due tempi: è il primo tiro in porta per i padroni di casa. Al 25′ Iotti elude la marcatura di Meroni e calcia tutto solo al volo in area piccola, ma la fortuna salva i neroazzurri dal gol del vantaggio dell’Olbia. Al 33′ Peralta si trova la palla sul destro e va al tiro, ma non è il suo piede naturale e si vede. Al 39′ passa in vantaggio il Pisa: Gucher serve Brignani su punizione e il difensore centrale del Pisa con uno stacco imperioso di testa trafigge Van der Want.

SECONDO TEMPO – L’Olbia prova a scuotere il reparto offensivo inserendo Ragatzu al posto di Maffei a inizio ripresa. Al 50′ Minesso serve Birindelli che di testa sfiora il raddoppio. Al 53′ ancora Birindelli riceve palla da Lisi, rientra sul sinistro, ma calcia altissimo. Filippi mette in campo anche Seter per Pennington sbilanciandosi in avanti. Al 60′ altro squillo del Pisa con Marconi che, su un cross di Birindelli, becca il palo andando vicinissimo al gol. D’Angelo sceglie di inserire Di Quinzio per Minesso e Pesenti per Masucci puntando sulla doppia inedita coppia d’attacco Marconi-Pesenti. Al 71′ Di Quinzio mette in mezzo per Verna che di testa impegna seriamente l’estremo difensore dei padroni di casa, costretto a mettere in angolo. Al 74′ Birindelli pesca ancora una volta Marconi che di testa sfiora nuovamente il palo alla sinistra di Van der Want. Un minuto dopo Meroni ci prova da distanza siderale, ma manda alto. Al 78′ ancora Marconi prova a segnare di testa, ma arriva scoordinato all’appuntamento col pallone. All’81’ clamorosa occasionissima per l’Olbia con Ragatzu sugli sviluppi di un angolo, ma il suo violento sinistro termina fuori di poco. Nel finale di gara entra anche Moscardelli per Marconi e Buschiazzo al posto di Meroni, vittima di crampi. Al 90′ esce anche Gucher, il migliore in campo del Pisa, per lasciare spazio a Izzillo. Termina così, dopo 4′ di recupero, la partita.

TABELLINO OLBIA-PISA 0-1
OLBIA: Van der Want; Pinna, Iotti, Bellodi, Cotali; Vallocchia, Muroni (76′ Caligara), Pennington (57′ Seter); Peralta; Ogunseye (70′ Gemmi), Maffei (46′ Ragatzu). All. Filippi
PISA: Gori; Meroni (83′ Buschiazzo), Brignani, Benedetti; Birindelli, Verna, Gucher (90′ Izzillo), Lisi; Minesso (63′ Di Quinzio); Marconi (83′ Moscardelli), Masucci (63′ Pesenti). All. D’Angelo
ARBITRO: Gariglio di Pinerolo
RETI: 39′ Brignani
AMMONIZIONI: Minesso, Iotti, Gemmi
NOTE: Recupero 0 pt / 4′ st.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018