Il commento della partita in sala stampa è affidato alle parole di mister Michele Pazienza, Robert Gucher, Maikol Negro e Giovanni Corrado.

Il primo a commentare in sala stampa è l’allenatore Michele Pazienza: “Alla fine è stato un pareggio meritato, complimenti al Prato per come ha giocato oggi, ma i ragazzi ci hanno creduto fino alla fine. Mi aspettavo questa prestazione da parte loro, hanno più qualità di quel che ci aspettavamo. Se vai in svantaggio subito devi riprendere la gara e non è semplice. Sotto due volte non è facile. Per come si era messa la partita secondo me è un punto guadagnato, non due persi. L’approccio poteva essere certamente migliore, ma la gara va analizzata bene. Erano chiusi, c’erano pochi spazi e avevano qualità che ci hanno messo in difficoltà. Non sono rimasto deluso da quelli che ho sostituito, avevo bisogno di caratteristiche diverse per mettere in difficoltà la loro difesa. Stasera abbiamo fatto anche errori che abbiamo pagato, ma andiamo avanti per la nostra strada. Non mi piace parlare di due punti persi, abbiamo pareggiato da squadra e sono contento della reazione. Carillo ha avuto un problema muscolare, Ingrosso una botta, in settimana vedremo. Ripeto, per come si è messa la partita è un punto guadagnato, non due persi. In ottica generale forse sono due punti persi.”

Queste le parole di Robert Gucher: “C’è rammarico, sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, siamo andati due volte sotto, sicuramente il gol alla fine del primo tempo ci ha tagliato le gambe e da squadra vera nel secondo tempo abbiamo raddrizzato il risultato. Il loro portiere ha parato di tutto e di più. Preferisco i 3 punti a un eurogol. Il nostro percorso lo stiamo facendo, non sarà questo pareggio a fermarci. Siamo entrati in partita subito, loro giocano, ma concedono tanto. Purtroppo su due deviazioni sono arrivati due gol loro. In questo momento ci interessa migliorare la posizione in classifica, la Viterbese ci ha sorpassato. Questo è un campionato difficile, non ci sono partite facile. L’importante è muovere la classifica. Tutte le squadre possono mettere in difficoltà le prime della classifica.” 

Ecco il commento di Maikol Negro: “Sono contento di come ho reagito in questo periodo, ma oggi mi dispiace per aver perso due punti importante. Il campionato è ancora lungo, cerchiamo di arrivare alla fine facendo più punti possibile. Sicuramente prendere gol sul finire di primo tempo non è facile per nessuno, ma abbiamo fatto quello che dovevamo fare nella ripresa. Si può fare sempre meglio, l’importante è la reazione. Dovevamo premere il pedale dell’acceleratore, ero stanco giusto il cambio di Pazienza.”

Infine le parole di Giovanni Corrado: “C’è un po’ di incredulità, dopo poco ti trovi sotto per una carambola. Raddrizzi la partita, hai svariate occasioni e all’ultimo momento trovi il pareggio e magari la vinci anche. Oggi vanno fatti i complimenti alla squadra in un campo che ci ha già portato via altri punti. Mai come oggi avevamo creato così tanto. Non ho condiviso la gestione della partita da parte dell’arbitro, ma non è la colpa di questo pareggio. Forse andavano dati più gialli. Guardiamo avanti, è meglio.”

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21.