Esce sconfitto il Pisa dal Curi di Perugia, dopo una partita studiata nei minimi dettagli dai due allenatori. A spuntarla alla fine è la squadra di Oddo con Iemmello sugli scudi, autore del gol del vantaggio e di un palo nel primo tempo. Il Pisa però gioca comunque a viso aperto, tanto anche da esporsi al contropiede nel tentativo di recuperare la partita e, nonostante il passaggio a tre davanti nel finale con l’ingresso di Fabbro, il risultato non cambia. Cade anche il record di imbattibilità esterna che durava dal 23 gennaio. Si teme per Varnier, a terra nel finale dopo aver lamentato un dolore alla gamba.

Una sfida importante in uno stadio altrettanto importante quella del Pisa a Perugia, privo però ancora di Moscardelli, ma anche di Asencio e Izzillo, fuori per infortunio, mentre Benedetti è squalificato. D’Angelo schiera così un’altra formazione inedita per fronteggiare la squadra di Oddo, con Aya, Varnier e Meroni centrali, Lisi a destra e Di Quinzio a sinistra di centrocampo, con al centro De Vitis e Gucher (a sorpresa) e Verna mezzali. In attacco solita rodata coppia Masucci-Marconi. Tanti i duelli a distanza di questo match, soprattutto Marconi contro Iemmello, ai primi due posti della classifica marcatori. Inoltre c’è un seguito di circa 1000 pisani ad assistere al match. Nel primo tempo Iemmello segna e colpisce un palo vincendo il duello a distanza con Marconi, mentre Di Chiara oltre all’assist annulla Lisi sulla fascia destra. Nella ripresa il Pisa ha più coraggio anche se è difficile scardinare la solida difesa del Perugia. L’ingresso di Minesso e Belli da un po’ di brio alla manovra offensiva con D’Angelo che nel frattempo passa al 4-3-1-2. Il Pisa le prova tutte per pareggiare, sovente sbilanciandosi nel tentativo di recuperare il risultato, tanto da inserire anche Fabbro per De Vitis e, infine, schierare un attacco a tre. Si teme per Varnier, a terra nel finale dopo aver lamentato un dolore al ginocchio, forse lo stesso dell’infortunio al crociato. Termina così la partita.

PRIMO TEMPO – La prima occasione è per il Pisa con Verna che serve Marconi, abile a servire in mezzo Masucci, ma il suo diagonale, troppo strozzato, termina di pochissimo a lato al 9′. Al 20′, dopo una decina di minuti molto combattuti soprattutto a centrocampo, è Gucher a provarci di testa su un traversone di Verna, ma la forza impressa al pallone non è sufficientemente potente e per Vicario è facile bloccare. Al 23′ Gucher libera un destro indisidiosissimo che Vicario respinge sui piedi di Marconi, ma il bomber nerazzurro viene stoppato ancora una volta, di faccia, dall’estremo difensore del Perugia. Al 32′ Kouan ha un pallone invitante dopo la respinta della difesa del Pisa, ma spara a lato sprecando. Al 33′ Iemmello segna una grande rete portando in vantaggio il Perugia: l’attaccante scarica per Di Chiara che mette in mezzo e ritrova proprio il numero 9 del grifo, abile a eludere la marcatura di Varnier e a trafiggere Varnier. Un minuto dopo Iemmello ci prova ancora da fuori area con un Pisa un po’ spaesato, ma il suo rasoterra termina a lato. Al 41′ va giù Masucci cinturato da un avversario, ma l’arbitro non ravvisa il fallo, giudicandolo come scontro di gioco. Subito dopo Iemmello scambia con Di Chiara e bacia il palo col pallone che termina di poco a lato. Termina così il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Nella difesa D’Angelo passa al 4-3-1-2 arretrando Lisi e piazzando Meroni sulla destra. Di Quinzio invece va dietro le due punte. Il Perugia è molto aggressivo e Di Quinzio al 49′ è costretto a far fallo quasi al limite dell’area. Al 56′ entra Minesso al posto di Di Quinzio. Al 57′ Buonaiuto ci prova da fuori, ma Gori blocca dopo una deviazione di De Vitis che poteva risultare problematica. Al 58′ Verna lancia Marconi che resiste alla marcatura, ma manda alto col corpo troppo sbilanciato. Il Pisa si fa avanti con maggiore coraggio. Al 62′ entra anche Belli che rileva Meroni, affetto da crampi. Al 65′ Belli mette in mezzo un gran pallone, ma Vicario la tocca quel tanto che basta per mandare in difficoltà Marconi che mette fuori. Al 72′ un incredibile lancio da dietro mette Di Chiara a tu per tu col portiere, con la difesa del Pisa completamente sorpresa. L’esterno del Perugia però spreca e Gori è bravo a muoversi solamente all’ultimo per bloccare il pallone. Passa a tre D’Angelo con l’inserimento di Fabbro per De Vitis. Nel finale Varnier deve uscire per infortunio.

TABELLINO PERUGIA-PISA 1-0
Perugia (4-3-2-1): Vicario, Rosi (86′ Sgarbi), Carraro, Iemmello, Buonaiuto (72′ Dragomir), Fernandes (63′ Melchiorri), Falzerano, Falasco, Di Chiara, Kouan, Gyomber. A disp. Fulignati, Albertoni, Nzita, Rodin, Mazzocchi, Falcinelli, Nicolussi, Balic, Capone. All. Oddo
Pisa (3-5-2): Gori; Aya, Varnier, Meroni (62′ Belli); Lisi; Di Quinzio (56′ Minesso), De Vitis (81′ Fabbro), Verna, Gucher; Masucci, Marconi. A disp. D’Egidio, Perilli, Birindelli, Siega, Marin, Liotti, Pinato, Ingrosso. All. D’Angelo
Arbitro: Ayroldi di Molfetta
Reti: 33′ Iemmello
Ammoniti: Falzerano, Vicario
Note: Angoli 4-7. Recupero 0 pt, 6′ st

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018