Un passaggio del turno senza alcuna sofferenza per gli uomini di D’Angelo, con un turnover che ha funzionato alla perfezione, facendo vedere diverse cose molto interessanti. Le reti del Pisa, sempre con il pallino del gioco per tutta la gara, sono tutte ad opera di Sibilli, la seconda su rigore. Di rigore anche la parata di Loria che ha ben impressionato, così come Sibilli e Masetti, il Primavera apparso autorevole in mezzo alla difesa. Si rivede anche Zammarini trequartista, anche se resta in lista cessioni. Il Pisa affronterà al prossimo turno la Virtus Entella, vincente nello scontro con l’Albinoleffe.

Loria para il rigore (Foto Pisa)

Un po’ di turnover e qualche esperimento, ma con la voglia di passare il turno e avanzare il più possibile in Coppa Italia. Ancora assente per D’Angelo Meroni, che sta ancora recuperando da uno stiramento, mentre si aggiunge alla lista degli indisponibili anche il nuovo acquisto Palombi, vittima di un problema al polpaccio proprio a Reggio Emilia, a riposo precauzionale in vista del campionato, ma continuandosi ad allenare regolarmente in questi giorni. Continua ad utilizzare il 4-3-1-2 la squadra nerazzurra con Loria tra i pali, Belli a destra e Birindelli a sinistra, mentre accanto a Benedetti c’è il giovane Primavera Lorenzo Masetti, autore di una prova molto positiva. Davanti alla difesa Pompetti agisce in mediata, mentre accanto a lui ci sono De Vitis e Mazzitelli. Il redivivo Zammarini, aggregato al gruppo da un paio di settimane, ma sempre nella lista dei cedibili, è il trequartista alle spalle della coppia d’attacco Masucci-Sibilli. Anche la Juve Stabia con il 4-3-3 di Padalino opera con un deciso turnover. Prima della partita De Vitis ha deposto un mazzo di fiori sotto il settore della Curva Nord in ricordo dell’ultras Matteo Grilli. La Curva lo ha voluto omaggiare con questo striscione: “Il ricordo più bello che lasci è averti vissuto da fratello KP“. In campo il Pisa passa subito in vantaggio al 7′ con Sibilli, giocando con autorevolezza. Al 19′ Loria para un rigore a Scaccabarozzi dopo aver commesso fallo in area. Pisa generosissimo e sempre nell’area di rigore avversaria, con una rete di vantaggio che sta molto stretta agli uomini di D’Angelo dopo i primi 45′. Nella ripresa la partita si mette subito in discesa con un rigore per il Pisa che Sibilli, per la doppietta personale, trasforma senza problemi. Gara dominata dall’inizio alla fine per i nerazzurri, abili a portare a casa agevolmente il risultato che sarebbe potuto essere tranquillamente molto più ampio.

Gaetano Masucci (Foto Pisa SC)

PRIMO TEMPO – Pisa subito con il pallino del gioco fin dalle prime battute di gara. Al 6′ Belli si propone in avanti, appoggia per Mazzitelli, ma il destro termina di poco a lato. Nerazzurri però subito in vantaggio un minuto dopo con Masucci, abile a tradurre in rete di testa un cross. L’arbitro però assegna la rete sul tocco successivo di Sibilli, anche se il colpo di testa di Masucci aveva varcato la linea della porta dopo aver colpito la traversa. Al 18′ buco difensivo in area di rigore con Loria costretto ad atterrare Della Pietra in area di rigore, ricevendo un giallo. Il portiere para quindi il rigore a Scaccabarozzi, mantenendo la porte inviolata. Al 21′ Sibilli, su azione personale, calcia dalla distanza mettendo fuori. Al 25′ Birindelli riceve palla da Mazzitelli, calciando da posizione defilata, ma il tiro sfiora il palo alla destra di Lazzari. Al 32′ Sibilli semina il panico nella retroguardia avversaria, poi la palla finisce sul sinistro velenoso di Pompetti che calcia a lato. Al 41′ Birindelli riceve palla da Sibilli, ma il destro in area è altissimo. Un minuto dopo Masucci calcia altissimo e al 43′ ancora Masucci prova a piazzarla, ma Lazzari fa buona guardia. Zammarini dribbla un avversario al 44′ appoggiando per Mazzitelli, ma il sinistro termina fuori. Finisce così un primo tempo in cui la formazione nerazzurra ha ben giocato meritando ampiamente il vantaggio. 

Il rigore di Sibilli (Foto Pisa)

SECONDO TEMPO – La ripresa inizia così come era terminata la prima frazione di gioco. Masucci infatti calcia per primo con una rovesciata che termina alta al 47′. Al 49′ Prima Sibilli e poi Mazzitelli impegnano Lazzari che poi commette fallo su quest’ultimo in area. Dal dischetto Sibilli non sbaglia segnando la rete del raddoppio. Girandoli di cambi tra il 58′ e il 59′ con i nerazzurri che fanno uscire un Birindelli affetto da un problema muscolare per Lisi, mentre la Juve Stabia cambia tre uomini in in colpo solo. Al 61′ Masetti riceve palla, poi la gira a Sibilli che al volo calcia alto. Tre cambi anche per il Pisa che inserisce Marin, Siega e Vido al 65′ al posto di De Vitis, Mazzitelli e Masucci. Vido al 67′ scalda il piede con un tiro centrale, ma in campo non c’è partita col Pisa che gioca al gatto col topo con la Juve Stabia. Si fa male invece Bentivegna per la Juve Stabia, appena entrato, costretto a lasciare il posto a Sigismondo. Ultimi cambi per le due formazioni con Pisano per Belli all’81’ e Golfo per Guarracino. Al 91′ Loria compie un prodigioso intervento su Golfo, solo a tu per tu col portiere. Termina così la partita.

TABELLINO PISA-JUVE STABIA 2-0
Pisa (4-3-1-2): Loria; Belli (81′ Pisano), Masetti, Benedetti, Birindelli (58′ Lisi); Pompetti, De Vitis (65′ Marin), Mazzitelli (65′ Siega); Zammarini; Masucci (65′ Vido), Sibilli. A disposizione: Perilli, Kucich, Caracciolo, Soddimo, Varnier, Gucher, Marconi. All. D’Angelo.
Juve Stabia (4-3-3): Lazzari, Todisco, Oliva (59′ Troest), Selvaggio, Codromaz, Allievi, Guarracino (81′ Golfo), Scaccabarozzi (59′ Rizzo), Della Pietra, Grimaldi, Stoecklin (59′ Bentivegna, 71′ Sigismondo). A disposizone: Tomei, Berardocco, Tufano, Romero.
Arbitro: Marini di Roma 1
Reti: 7′ Sibilli, 50′ Sibilli (rig.)
Ammoniti: Loria, Mazzitelli, Scaccabarozzi, Allievi
Note: Al 19′ Loria para un rigore a Scaccabarozzi. Recupero 0 pt, 3′ st.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018