Sembrava un film già visto la partita tra Pisa e Pistoiese. Già visto perché c’erano gli ennesimi rigori, stavolta nettissimi, ma anche gli ennesimi errori di un singolo (il quinto e il sesto di fila), a indirizzare una partita. Ma al momento giusto è il capitano a prendere per mano i suoi compagni di squadra grazie a una doppietta che riporta il Pisa alla vittoria in campionato. Nel finale Momenté calcia alto dopo il secondo rigore causato da Benedetti, espulso. Per una volta anche la fortuna è dalla parte del Pisa.

D’Angelo ha dovuto fare gli straordinari per mettere su la squadra per la partita con la Pistoiese. Pesano infatti le squalifiche di Lisi e Di Quinzio oltre agli infortuni di Liotti e Marconi a cui si è dovuto aggiungere, all’ultimo, anche Gucher, causa attacco influenzale che lo ha messo ko in nottata. Sono dunque solamente sette i panchinari per la sfida di quest’oggi, con una squadra che, a denti stretti, cerca di ritrovare la vittoria in campionato dopo sette partite. Prima del fischio di inizio grande coreografia da parte della Curva Nord a ricordare i 20 anni dalla scomparsa di “Maurizio Alberti”. Alla base della curva anche il messaggio “anni di progetti in Italia e nel mondo che rendono indelebili il tuo ricordo”. La partita è molto contratta nel primo tempo con il Pisa in possesso palla e la Pistoiese a fare pressing alto per tentare di ripartire. Poche le occasioni da gol in questa prima fase di gara, con i neroazzurri però più pericolosi degli arancioni. Nella ripresa un tocco di mano di Benedetti causa in apertura il rigore che Luperini trasforma. Questo è il secondo tocco di mano a causare un rigore per Benedetti dopo quello contro l’Arezzo e il quinto errore consecutivo singolo importante, dopo quello di Masi contro l’Alessandria, di Gori contro il Piacenza, dopo quello di Meroni contro il Siena e, appunto, dopo i due rigori causati da Benedetti. Subito dopo ci pensa Moscardelli a riportare, con un altro rigore, in parità il risultato. C’è tempo per un “gol fantasma” di Buschiazzo che il guardalinee e l’arbitro lasciano correre, ma proprio sul finale Moscardelli riporta il Pisa alla vittoria con un gran colpo di testa su cross di Birindelli. Non influisce un altro errore di Benedetti che causa un altro rigore, poi sbagliato, da Momentè.

La coreografia della Curva Nord per i 20 anni dalla scomparsa di Maurizio Alberti (foto Valtriani)

PRIMO TEMPO – Fin dai primi minuti il Pisa pratica un insistito possesso di palla a cui la Pistoiese risponde con un ostinato pressing alto sul portatore di palla. Il Pisa prova ad essere pericoloso al 16′ sugli sviluppi di una punizione calciata da Verna e scaricata sul piede di Minesso che va al tiro, ma trova il piede di Masucci che prova a ribadire in rete prima di essere fermato dall’arbitro per posizione irregolare. Tocca poi a Izzillo, al 19′, andare alla conclusione da fuori area, ma la palla è alta. Al 30′ Minesso la mette in mezzo per Masucci che si getta nella mischia e prova a impensierire Pagnini con un tocco al volo, ma l’estremo difensore della Pistoiese blocca a terra. Un minuto dopo Minesso sfiora il palo con un pregevole tiro al volo e la palla termina a lato. Al 36′ prima conclusione senza troppe pretese degli arancioni con Fantacci che prova a eludere la marcatura di Benedetti calciando dal limite, ma per Gori è facile far proprio il pallone. Dopo un minuto di recupero l’arbitro decide di fischiare la fine del primo tempo.

un momento della partita tra Pisa e Pistoiese

SECONDO TEMPO – Nella ripresa D’Angelo torna sui propri passi della vigilia e mette De Vitis a centrocampo, facendo subentrare a Marin Buschiazzo, schierandolo in difesa. Al 4′ va alla conclusione Pesenti che trova l’esterno della rete. Al 6′ un altro tocco di mano e netto di Benedetti provoca il calcio di rigore per gli ospiti. Dal dischetto si incarica Luperini che mette dentro portando in vantaggio i suoi. Ci pensa Moscardelli, appena entrato, a procurarsi un altro rigore che trasforma riportando immediatamente in parità il risultato. Al 25′ Piu calcia altissimo da posizione defilata. Al 39′ Buschiazzo va vicino al gol con un colpo di testa che non si capisce, in diretta, se abbia varcato o meno la linea di porta. Al 43′ però il Pisa trova la rete della vittoria con Moscardelli che traduce in rete un grandissimo cross di Birindelli. In pieno recupero Benedetti causa un altro fallo da rigore e viene espulso, ma stavolta il Pisa si salva perché Momentè calcia alto.

TABELLINO PISA-PISTOIESE 2-1
Pisa: Gori; Meroni (49′ st Brignani), De Vitis (49′ st Gamarra), Benedetti, Birindelli; Verna, Izzillo (14′ st Moscardelli), Marin (1′ st Buschiazzo); Minesso, Masucci (49′ st Masucci), Pesenti. All. D’Angelo.
Pistoiese: Pagnini; Dossena, Ceccarelli, Terigi; Regoli (25′ st El Kaouakibi), Cagnano (1′ st Llamas); Vitiello Luperini; Fantacci, Fanucchi (25′ st Picchi), Piu (29′ st Momentè). All. Asta
Arbitro: Annaloro di Collegno
Reti: 7′ Luperini (rig.), 17′ Moscardelli (rig.), 43′ st Moscardelli
Ammoniti: Fanucchi, Verna, Gori
Espulso: Benedetti
Note: Recupero 1′ pt, . Biglietti venduti 838, rateo abbonati 4.384 per totale spettatori 5.222. Incasso lordo € 44.880 di cui rateo abbonati € 34.376. Al 46′ st Momentè sbaglia un rigore

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018