Vittoria importante e che dà morale per la squadra di D’Angelo che ritrova sé stessa e Moscardelli, autore di una doppietta. In gol anche Minesso, ma il migliore in campo è senza dubbio Di Quinzio, vero uomo assist e catalizzatore del gioco su tutta la trequarti di campo. Pontedera non pervenuto per tutta la partita. Nella ripresa esordio per Gamarra. Il Pisa approda così ai quarti di finale di Coppa Italia Serie C.

In Coppa Italia di Serie C per cercare un riscatto che ricadrebbe anche in chiave playoff, dato che quest’anno la vincitrice della coppa andrà di diritto al primo turno dei playoff nazionali, in virtù del regolamento dei playoff che prevede due finali in questa stagione. Neroazzurri dunque senza grande turnover, con Verna, Pesenti e Masucci in panchina, mentre in campo Izzillo, Marin e Moscardelli vanno a giocarsi una occasione importante. Assente per il Pontedera Mannini che in campionato ha segnato già 5 reti con la maglia granata, ma oggi non è presente nemmeno in panchina. Una mossa che però non sorprende, dato il commento di Maraia alla vigilia: “Se qualcuno sta fuori o non viene convocato, sarà solo per scopo precauzionale. La Coppa del resto è un impegno che deve servire soprattutto per dare minutaggio e far crescere chi ha avuto meno spazio.” Diverso l’approccio di mister D’Angelo che ammette: “Teniamo alla coppa”. L’atteggiamento in campo delle due squadre rispecchia le dichiarazioni dei due allenatori, con il Pisa che ammazza la partita nel primo tempo grazie a tre reti di Moscardelli (doppietta) e Minesso, oltre a un Di Quinzio sontuoso. Nella ripresa i ritmi sono più bassi e D’Angelo opera diversi cambi. Si rivede infatti Brignani in difesa e fa il suo esordio Gamarra. Il fischio finale decreta il passaggio del turno per i neroazzurri che approdano così ai quarti di finale.

Pisa e Pontedera in campo per la Coppa Italia di C

PRIMO TEMPO – Forte partenza per i granata, oggi in maglia bianca, con Pinzauti che raccoglie un cross di A. Benedetti e sfiora il palo alla sinistra di Gori al 4′. Risponde il Pisa con Moscardelli che serve Marin, inseritosi dalle retrovie, ma il suo tiro viene deviato in angolo. Al 9′ finalmente si sblocca capitan Moscardelli che fa passare in vantaggio il Pisa. Il merito della rete è tutto di Di Quinzio, abile a dribblare un avversario in area e a mettere in mezzo un sinistro tagliato su cui il capitano si avventa da rapace d’area per trafiggere Marinca. Al 22′ il Pontedera va nuovamente al tiro con un cross di Caponi che serve R. Benedetti, ma il suo colpo di testa è fuori. Subito dopo Pinzauti calcia debolmente ed è facile per Gori neutralizzare. Al 28′ grande azione di Lisi che entra in area e prova a sorprendere con un pallonetto Marinca, che solo con un colpo di reni evita di subire il secondo gol. Insiste la formazione neroazzurra che va alla conclusione altre due volte con Minesso (fuori misura) e Izzillo (un tiro cross). Il Pisa lancia un vero e proprio assedio alla porta dei granata, con Marin che raccoglie una respinta e calcia da fuori sfiorando ancora una volta il palo. Il Pisa a questo punto mette in cascina la partita con altre due reti ravvicinate, ad opera di Moscardelli e Minesso che trafiggono due volte Marinca su due contropiedi abilmente finalizzati. Termina così il primo tempo.

SECONDO TEMPO – La ripresa, per il Pisa, ha complessivamente ritmi più blandi, con il controllo della partita e alcune ripartenze in contropiede. Il primo tiro è del Pontedera con Pinzauti che al 9′ calcia alto senza inquadrare la porta. D’Angelo così ne approfitta per schierare Brignani al posto di Benedetti e Meroni al posto di Birindelli. Al 19′ c’è l’esordio per Gamarra che subentra al posto di Gucher. Al 24′ Moscardelli compie un numero incredibile in area, girandosi nello stretto con una veronica a dribblare un avversario per poi calciare un sinistro che si stampa sul palo che impedisce la tripletta personale al capitano neroazzurro. Entrano anche Verna e Pesenti, rispettivamente per Minesso e Moscardelli. L’ultimo quarto d’ora si smette praticamente di giocare con il Pisa che tiene palla per tutto il tempo provando anche a osare per un eventuale quarto gol. Finisce così la partita dopo una ottima prestazione per la squadra di D’Angelo.

TABELLINO PISA-PONTEDERA 3-0
PISA: Gori; Birindelli (11′ st Meroni), Buschiazzo, S. Benedetti (11′ st Brignani), Lisi; Izzillo, Gucher (19′ st Gamarra), Marin, Di Quinzio; Minesso (30′ st Verna), Moscardelli (30′ st Pesenti). All. D’Angelo
PONTEDERA: Marinca; A. Benedetti, Vettori, Benassai; Raimo, La Vigna (20′ st Marseglia), Caponi, Giuliani, Masetti; Pinzauti (20′ st Riccio), R. Benedetti. All. Maraia
Arbitro: Ermanno Feliciani di Teramo
Reti: 9′ Moscardelli, 36′ Moscardelli, 37′ Minesso
Note: recupero no pt, 3′ st. Spettatori 799 per un Incasso lordo di € 4.960

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018