Successo importantissimo per i nerazzurri all’Arena Garibaldi, con la doppietta che porta a quota 10 reti segnate Michele Marconi, costretto a uscire per infortunio, ma capace di segnare la sua seconda rete zoppicando vistosamente. La squadra di D’Angelo è più cinica del Pordenone, che colpisce anche un palo con l’ex Strizzolo. Resta al secondo posto il Pordenone in un treno di quattro squadre a 22 punti, ma a soli due punti di distacco c’è proprio il Pisa, in una classifica cortissima che vede nove squadre nel giro di tre punti. Nel finale espulsi Pinato e il tecnico del Pordenone Tesser.

Una partita formato ex tra Pisa e Pordenone. Tra i ramarri infatti ci sono ben 5 ex nerazzurri più un pisano, Michele Camporese, originario di Marina di Pisa, che non ha però mai vestito la maglia del Pisa. In campo gli ex dal primo minuto sono Misuraca e Strizzolo, mentre in panchina figurano Bindi e il giocatore in prestito Zammarini, senza contare Strukelj, secondo di Tesser. Quella di stasera è la sfida tra le due migliori neopromosse, con il Pordenone che guida un gruppo di quattro squadre a 22 punti, mentre i nerazzurri si trovano a quota 17. D’Angelo, dovendo rinunciare a Meroni, Di Quinzio, Izzillo e Belli, schiera Birindelli e Lisi sulle fasce con i soliti Aya e Benedetti centrali. Davanti alla difesa De Vitis, con Gucher e Pinato mezzali e Minesso dietro le due punte Masucci e Marconi, tornato dopo il turno di squalifica. Ottimo primo tempo del Pisa che va subito in vantaggio su un imperioso stacco di testa di Marconi. Il calciatore nerazzurro ha la peggio proprio in occasione del gol e zoppica vistosamente per i successivi venti minuti, pur riuscendo a segnare un’altra rete prima di essere sostituito da Moscardelli. Il Pordenone colpisce invece un palo con Strizzolo. Nella ripresa la gara si gioca a viso aperto, con un alto ritmo da parte di entrambe le squadre. Non mancano le occasioni da una parte e dall’altra, ma il risultato non cambia e il Pisa si porta a casa tre punti preziosissimi che lo fanno risalire in classifica, ora cortissima e ancora più equilibrata.

PRIMO TEMPO – Inizia bene il Pisa con un affondo di Pinato che prima lancia a rete Minesso, poi raccoglie la respinta e va al tiro ottenendo un calcio d’angolo. Sul conseguente angolo, al 4′, Gucher pesca sempre Pinato che di testa mette fuori di poco. Al 9′ il Pisa passa in vantaggio con Marconi, che di testa angola alla perfezione un altrettanto perfetto cross di Gucher dalla trequarti. Al 16′ buco difensivo del Pisa con Strizzolo che si inserisce alle spalle di Aya e Birindelli, colpendo il palo a tu per tu con Gori. Subito dopo Pobega ha una chance da fuori area, ma la calcia fuori. Al 20′ il Pisa raddoppia. Masucci serve ancora Marconi che scatta sul filo del fuorigioco e trafigge Di Gregorio per la seconda volta, mettendo a segno il decimo centro stagionale. Al 22′ affondo del Pordenone con Strizzolo servito da Ciurria, ma l’ex giocatore del Pisa viene fermato da Birindelli al momento della conclusione. Marconi, fattosi male in occasione del primo gol, ma che ha segnato il secondo praticamente da zoppo, viene cambiato anzitempo da D’Angelo che lo sostituisce con Moscardelli al 31′. Al 41′ Masucci sbaglia un filtrante determinante per Moscardelli che avrebbe potuto lanciare il capitano a rete.

SECONDO TEMPO – Dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa Gori compie un autentico miracolo su Burrai mettendo in angolo. Sempre Burrai, al 52′ la mette alta su punizione da posizione defilata. Al 60′ De Vitis impegna Di Gregorio con un potente sinistro indirizzato all’angolino. Al 62′ svirgolata di De Vitis con Strizzolo che, davanti al portiere, di testa spreca da due passi. Al 67′ Strizzolo si libera e va alla conclusione, ma ottiene un angolo. Dal conseguente corner Gavazzi di testa la mette fuori di pochissimo. Al 70′ ci prova Lisi dalla distanza, mettendo alto. Un minuto dopo Moscardelli, servito da Gucher, viene anticipato in angolo. Al 73′ Pinato prova dal limite dell’area, ma la conclusione è fuori. Subito dopo Gucher apre per Moscardelli che calcia al volo e la mette a lato. Si sbilancia il Pordenone che inserisce Monachello per Almici, aumentando i giocatori offensivi a scapito di quelli difensivi. Il Pisa invece risponde con un cambio di ruolo inserendo Siega per Minesso. De Vitis salva al 78′ su un tiro dal limite, ma sono vistose e insensate le proteste del Pordenone, dato che De Vitis ha toccato il pallone col fianco, tanto che il tecnico dei ramarri viene anche espulso per proteste. L’ultimo cambio del Pisa è a pochi minuti dal termine con l’inserimento di Fabbro per Masucci. C’è il tempo per un ulteriore colpo di scena, con l’espulsione di Pinato per un intervento fuori tempo su un avversario.

TABELLINO PISA-PORDENONE 2-0
PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli, Aya, Benedetti, Lisi; De Vitis, Gucher, Pinato; Minesso (76′ Siega); Marconi (31′ Moscardelli), Masucci (86′ Fabbro). A disp. D’Egidio, Perilli, Verna, Siega, Marin, Sibilio, Liotti, Ingrosso, Asencio. All. D’Angelo
PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici (74′ Monachello), Camporese, Barison, De Agostini; Misuraca (55′ Chiaretti), Burrai, Pobega; Gavazzi; Strizzolo, Ciurria (67′ Candellone). A disp. Bindi, Stefani, Vogliacco, Semenzato, Pasa, Mazzocco, Zanon, Bassoli, Zammarini. All. Tesser
Arbitro: Di Martino di Teramo
Reti: 9′ e 20′ Marconi
Ammoniti: Camporese, Barison, Pobega, Misuraca, Masucci, Almici, Birindelli, Gucher
Espulso: Il tecnico Tesser per proteste e Pinato
Note: Recupero 3′ pt, 5′ st. Biglietti emessi 2.126, rateo abbonati 5.271, totale spettatori 7.397. Incasso lordo € 80.584 di cui rateo abbonati € 53.826.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018