Il Pisa spreca una grossa occasione fermandosi in trasferta contro il Prato a Pontedera. Con il Livorno sconfitto in casa dal Pontedera la squadra di Pazienza poteva e doveva vincere, ma complice sia il poco equilibrio tra i reparti, sia qualche errore di troppo in fase difensiva con una prestazione non all’altezza della situazione e un centrocampo in affanno, la squadra scivola nuovamente al quarto posto. Rimandato Pazienza che continua a cambiare formazione titolare gara dopo gara. Anche oggi in panchina capitan Mannini e Masucci (tra i più in forma delle ultime gare), subentrato nella ripresa assieme a Lisuzzo, Eusepi, Di Quinzio e Giannone. Nel finale di partita Gucher riequilibra una partita che sembrava persa e per un pelo Eusepi non regala i tre punti al 91′. Peccato perché nella ripresa era arrivata una grande scossa da parte squadra, forse troppo tardi. Gara anche sfortunata per i neroazzurri che subiscono due gol da due deviazioni dei difensori.

Pontedera si conferma campo ostico per il Pisa. Contro il Prato infatti è un’occasione persa, dato che il Livorno rallenta in casa contro il Pontedera, venendo sconfitto 0-1 clamorosamente. L’occasione di oggi era dunque ghiottissima per cercare di recuperare ancora svantaggio in classifica. Anche Pazienza è parso un po’ in confusione presentando una formazione titolare ulteriormente rimaneggiata. Discutibile infatti la scelta di lasciare in panchina alcuni capisaldi della formazione titolare come capitan Mannini e Masucci, tra i più in forma dell’ultimo periodo. Nel primo tempo il Pisa prende subito uno schiaffo da Fantacci che fa passare in vantaggio i lanieri, poi i neroazzurri rispondono subito con Negro, ma poco prima dell’intervallo Ceccarelli trova il gol su punizione. Nella ripresa Pazienza rimescola le carte con numerosi cambi e la squadra le prova tutte per raddrizzare la partita, trovando il pareggio nel finale con Gucher. Al 91′ Eusepi quasi non porta in vantaggio i neroazzurri. Peccato perché nella ripresa era arrivata una grande scossa da parte squadra, forse troppo tardi.

PRIMO TEMPOPassa clamorosamente in vantaggio il Prato al 3′ con un tiro di Fantacci dal limite deviato dalla difesa del Pisa e per Voltolini non c’è niente da fare. Rispondono i neroazzurri con Maza che ottiene un calcio d’angolo. Lisi ci prova al 6′ con una deviazione in seguito a un cross basso di Negro. La squadra di Pazienza, oggi in maglia rossa, aggredisce il Prato nel tentativo di recuperare al più presto lo svantaggio. All’8′ infatti pareggia il Pisa con un gol di Negro servito dall’ennesimo assist del solito Birindelli. I neroazzurri continuano ad attaccare e al 14′ Lisi ci prova ancora in mezza rovesciata mandando alto. Al 16′ per il Prato è ancora Fantacci a seminare panico nella retroguardia del Pisa, ma Voltolini in qualche modo sventa. Sempre Fantacci, al 20′ ci prova da fuori con una conclusione velenosa, ma Voltolini neutralizza ancora bloccando a terra. Al 29′ De Vitis pesca in profondità Ferrante, ma viene anticipato all’ultimo dalla difesa pratese. Al 33′ si rivede il Prato con Ceccarelli, la difesa neroazzurra tentenna un po’, ma devia in corner. Al 37′ occasione per il Prato, con un’uscita a valanga di Voltolini. La panchina dei lanieri protesta, ma il replay evidenzia che non c’è nessun tocco di mano fuori area da parte del portiere neroazzurro. Al 40′ Sarr compie un miracolo dopo una grande azione di Ferrante, che si era liberato al tiro scartando un difensore. Al 43′ De Vitis raccoglie una respinta e calcia fuori di poco. Sul capovolgimento di fronte ci prova anche Ceccarelli con un tiro a rientrare di sinistro dopo essersi accentrato, ma Voltolini blocca sicuro. Al 45′ Ceccarelli ci prova su punizione per l’ultima azione del primo tempo e trova il gol grazie a un’altra deviazione, stavolta della barriera. Si chiude così la prima frazione di gioco con il vantaggio del Prato.

SECONDO TEMPO – I neroazzurri cercando i partire subito forte e lo fanno con due cambi. Dentro Giannone ed Eusepi al posto di Ferrante e Maza. Proprio Giannone di esterno sinistro al 52′ prova dal limite, ma la palla termina alta. Al 53′ Lisi viene fermato a centrocampo, poi vi è un accenno di rissa, e l’arbitro ammonisce sia Ingrosso che Martinelli. A questo punto Pazienza decide di inserire Lisuzzo per Carillo. Al 57′ occasione Pisa prima con Lisuzzo, poi con De Vitis, ma il tiro di quest’ultimo in pallonetto termina alto di poco. Al 65′ contropiede dal Prato con Seminara servito da Fantacci, ma il suo tiro è altissimo da buona posizione. Un minuto dopo Negro calcia al volo da buona posizione, ma Sarr compie un altro miracolo. Sul capovolgimento di fronte Ceccarelli ci prova da fuori, ma Voltolini blocca. La gara si infiamma con le due squadre che danno tutto per ottenere il risultato. Al 68′ Il Pisa esaurisce i cambi inserendo Masucci e Di Quinzio al posto di Negro e De Vitis. Al 78′ il Pisa va vicinissimo al pari con pareggio con un tiro di Birindelli che sfiora il palo e termina a lato. All’84’ Gucher riequilibra il match con un gran tiro da 30 metri e il Pisa trova il pareggio. Al 91′ Eusepi ci prova con un gran sinistro, ma Sarr la mette in angolo. Termina così la partita, peccato perché nella ripresa il Pisa ha dimostrato di avere carattere.

TABELLINO PRATO-PISA 2-2
(giocata a Pontedera)
Prato: Sarr; Casale, Ghidotti, Martinelli, Seminara (75′ Coccolo); Gargiulo (75′ Bonetto), Bertoli, Fantacci; Piscitella, Carletti (63′ Akamaddu), Ceccarelli. All. Catalano
Pisa: Voltolini; Birindelli, Ingrosso, Carillo, Filippini; Gucher, De Vitis (68′ Di Quinzio); Lisi, Negro (68′ Masucci), Maza (46′ Giannone); Ferrante (46′ Eusepi). All. Pazienza
Reti: 3′ Fantacci, 6′ Negro, 45′ Ceccarelli, 84′ Gucher

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21.