Comincia con un pareggio l’avventura del Pisa nella nuova Serie B, con un rocambolesco 2-2 contro la neopromossa Reggiana. A passare in vantaggio sono proprio i padroni di casa su una dormita generale, con Mazzocchi che punisce Perilli. La squadra di D’Angelo la ribalta prima con una rete di Caracciolo di testa, poi è Vido a segnare l’1-2. Nella ripresa però Martinelli svetta sugli sviluppi di un corner e la pareggia. Classica ‘prima’ di campionato con tante cose buone, ma anche aspetti da migliorare.

Esordio in campionato per i nerazzurri al Mapei Stadium di Reggio Emilia, lo stesso impianto dove solo un paio di settimane fa la squadra di D’Angelo aveva disputato il triangolare contro il Sassuolo. D’Angelo riparte schierando 9 giocatori su 11 titolari della formazione che disputò l’ultima sfida dello scorso campionato contro il Frosinone. Perilli è il portiere titolare, coadiuvato da una difesa composta da Pisano, Caracciolo, Varnier e Lisi, mentre a centrocampo Marin agisce davanti alla difesa con Gucher e Siega mezzali. Soddimo è invece dietro le due punte Vido e Marconi. Non convocati Meroni, ancora alle prese con un infortunio muscolare, mentre Minesso è al centro di voci di mercato che lo vedrebbero poter partire negli ultimi giorni. In panchina hanno trovato collocazione anche gli ultimissimi arrivi del mercato Palombi e Mazzitelli. La Reggiana di Alvini risponde invece con il 3-4-1-2 con una difesa ampiamente rimaneggiata date le numerose assenze dei granata. Tra gli infortuni infatti ci sono l’ex capitano del Pisa Rozzio e Costa, fermatosi all’ultimo, che si aggiungono a Venturi e Varone, mentre Fausto Rossi è squalificato. In campo il Pisa va sotto al 7′ con Mazzocchi, abile a inserirsi su un buco difensivo, sfruttando anche una uscita non proprio eccellente di Perilli. La squadra di D’Angelo ribalta la partita prima pareggiando al 24′ su un colpo di testa di Caracciolo, poi al 35′ con Vido. Si va al riposo sull’1-2 per il Pisa. Nella ripresa dopo 23′ è Martinelli a trovare la rete del pareggio svettando di testa solo davanti a tutti. Una gara con molte emozioni, dove alla fine il pareggio è giusto. Buone cose in fase offensiva per il Pisa, ma in difesa ci sono state alcune distrazioni di troppo. Si riparte con un prezioso punto a Reggio Emilia.

Esulta il Pisa dopo il gol (Foto Pisa/Fagiolini)

PRIMO TEMPO – Ci prova subito il Pisa al 5′ con Soddimo. Il centrocampista viene atterrato in area da Espeche, ma Siega viene murato al momento del tiro. Un minuto dopo è Vido a provarci dalla distanza senza fortuna. A passare però è la Reggiana con Mazzocchi che si inserisce in un buco difensivo procurato da Caracciolo, ma non chiuso da Varnier e Lisi, calcia centralmente a tu per tu con Perilli che, non proprio in maniera irreprensibile, devia il pallone nella propria porta. Risponde al 14′ Soddimo con un sinistro dal limite che termina alto sopra la traversa. Il Pisa trova il pareggio al 24′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo: è Gucher a mettere in mezzo sul primo palo per Caracciolo che, in tuffo, di testa trova la rete. Era uno dei pochi calciatori della cooperativa del gol dell’anno scorso a non essere andato in rete. Al 27′ Soddimo viene atterrato in area, ma l’arbitro lascia correre. Proteste dei giocatori del Pisa con Gucher che viene anche ammonito. Al 35′ però la squadra di D’Angelo raddoppia. Perilli lancia lungo per Marconi che di testa manda Vido a tu per tu con Cerofolini, completando la rimonta. Risponde la Reggiana su calcio piazzato con Voltan che serve Martinelli, ma il colpo di testa finisce fuori. Ancora Pisa al 42′ con Soddimo che serve Pisano, ma il colpo di testa del terzino dall’area piccola è alto. All’ultimo minuto del primo tempo Radrezza calcia alto dal limite.

La rete dell’1-1 di Caracciolo (Foto Pisa/Fagiolini)

SECONDO TEMPO – Riprende fortissimo il Pisa con Marin che al 2′ calcia da fuori, ma il tiro sibila fuori di pochissimo alla destra di Cerofolin. Si difende il Pisa all’11’ su una azione prolungata dei padroni di casa, interrotta solo da un duro intervento di Martinelli, ammonito, su Siega. Soffre ancora il Pisa con Varnier, senza dubbio uno dei migliori in campo, che blocca un tiro a botta sicura di Mazzocchi. D’Angelo al 17′ effettua i primi due cambi, mettendo dentro De Vitis per Soddimo e Birindelli al posto di Pisano. Al 23′ però la Reggiana trova il pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Martinelli svetta da solo e trafigge centralmente Perilli. D’Angelo fa entrare Masucci al posto di Vido. Al 31′ Marconi ci prova in rovesciata, ma la palla termina fuori. Il tecnico dei nerazzurri mette dentro entrambi i nuovi arrivi Mazzitelli e Palombi al posto di Siega e Gucher. Le due squadre si allungano nel finale provando il tutto per tutto per segnare la rete della vittoria, ma il pareggio è giusto.

TABELLINO REGGIANA-PISA
Reggiana (3-4-1-2): Cerofolini; Gyamfi, Espeche, Martinelli; Zampano (14′ st Lunetta), Muratore, Radrezza (44′ st Pezzella), Kirwan; Voltan (34′ st Ajeti); Zamparo (14′ st Marchi), Mazzocchi (34′ st Cambiaghi). A disposizione: Voltolini, Libutti, Lorenzani, Gatti. All. Alvini
Pisa (4-3-1-2): Perilli; Pisano (17′ st Birindelli), Caracciolo, Varnier, Lisi; Marin, Siega (32′ st Palombi), Gucher (32′ st Mazzitelli); Soddimo (17′ st De Vitis); Vido (26′ Masucci), Marconi. A disp. Kucich, Loria, Belli, Pompetti, Sibilli, Masetti, Benedetti. All. D’Angelo
Arbitro: Paterna di Teramo
Reti: 7′ Mazzocchi, 24′ Caracciolo, 35′ Vido, 23′ st Martinelli
Ammoniti: Gucher, Caracciolo, Pisano, Martinelli
Note: 1000 spettatori presenti. Recupero 1′ pt. 4′ st

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018