Finisce nel peggiore dei modi per il Palermo, con la bocciatura, largamente preventivata da giorni, da parte della commissione di vigilanza sulle società calcistiche della Figc che si è riunita per emettere i verdetti dopo l’esame delle documentazioni prodotte dai club. Confermate le iscrizioni per le altre 19 squadre. Venezia alla finestra per la riammissione.

PALERMO – Il parere era atteso sia da parte di Co.Vi.So.C. che da parte della Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi della Figc. Nel pomeriggio era arrivato l’ok per i criteri organizzativi sportivi ed infrastrutturali. Niente da fare invece per i criteri finanziari. Hanno pesato le documentazioni incomplete e non pervenute nei tempi previsti. Come riferito dal TGR SiciliaLa posizione del Palermo era ampiamente deficitaria perché non è stata prodotta la necessaria fideiussione e non sono stati pagati gli stipendi dei tesserati entro il termine perentorio del 24 giugno. Due requisiti necessari e non derogabili in alcun caso per le norme federali.” In giornata si era anche saputo che non erano state del tutto pagate le quattordicesime ai dipendenti della società, su cui ormai pende la spada di Damocle del fallimento. I rosanero ripartiranno probabilmente dai dilettanti e numerosi imprenditori si sono già affacciati alla porta, tra cui il patron della Sampdoria Ferrero. Attesi comunque, per puro pro forma, i verdetti per i ricorsi che arriveranno il 12 luglio. E pensare che Tuttolomondo aveva addirittura parlato di complotto, dalle colonne del Giornale di Sicilia.

TRAPANI E CHIEVO – In giornata sono arrivati anche gli ok di Trapani e Chievo che trionfali hanno dato notizia attraverso i canali ufficiali. Festa grande a Trapani: “Come ripetutamente assicurato  dalla dirigenza nei giorni passati, la Società granata ha superato con esito positivo tutte le verifiche in ordine al rispetto dei criteri infrastrutturali, sportivi-organizzativi ed economici.” A Verona sponda Chievo non solo si esulta per l’avvenuta iscrizione, ma è arrivato contestualmente anche l’annuncio per il nuovo allenatore, Marcolini.

RIAMMISSIONE: VENEZIA, MA ANCHE PADOVA – Il Venezia è la maggiore accreditata per poter rientrare in Serie B. La società infatti ha depositato tutti i documenti: “Venezia FC comunica di aver depositato tramite pec tutta la documentazione necessaria per la riammissione al Campionato di Serie B2019/2020. Nel pomeriggio il segretario generale del club Davide Brendolin ha consegnato presso la sede della Lega di Serie B a Milano brevi manu la fideiussione bancaria di 800.000,00 € a completamento della documentazione inviata”. C’è anche il Padova però che spera in qualche colpo di scena dell’ultimo minuto per rientrare in gioco: “La società Calcio Padova comunica di aver depositato in data odierna la propria domanda di riammissione al campionato cadetto per la stagione 2019-2020, in attesa che domani 5 luglio vengano rese note le decisioni della Figc in merito alle richieste di ammissione formulate dalle diverse società sportive per la partecipazione al prossimo campionato”.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018