Adesso è ufficiale il ritorno di Vido e Varnier! Il settimanale punto sul mercato del Pisa coincide con il loro ritorno, per una delle trattative più chiacchierate dell’estate nerazzurra. Cosa aspettarsi ora dalle prossime settimane del mercato?

Confermata l’indiscrezione di pochi giorni fa su La Nazione sui dettagli dell’accordo per Luca Vido, che prevedono l’obbligo di riscatto in caso di Serie A

UFFICIALITA’ – Come rivelato dal Pisa, Vido e Varnier sono tornati in nerazzurro. Questo il comunicato per Vido: “Il Pisa Sporting Club comunica di aver perfezionato l’accordo con la società Atalanta B.C. S.p.A. per l’acquisizione a titolo temporaneo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Luca Vido”. Questo invece il comunicato per Varnier: Il Pisa Sporting Club comunica di aver perfezionato l’accordo con la società Atalanta B.C. S.p.A. per l’acquisizione a titolo temporaneo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Marco Varnier”. Il Pisa non rende noti ulteriori dettagli, ma in base a quanto in nostro possesso, Marco Varnier torna a Pisa in prestito secco, mentre per Vido si tratta di un prestito con obbligo di riscatto se il Pisa dovesse raggiungere la massima categoria, come rivelato nei giorni scorsi su La Nazione. Aggiornamento: Dal sito ufficiale dell’Atalanta si conferma quanto emerso nei giorni scorsi: “Atalanta B.C. comunica di aver ceduto al Pisa i calciatori Marco Varnier a titolo temporaneo e Luca Vido a titolo temporaneo con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni”.

I GRANDI RITORNI – Da ormai un paio di giorni Luca Vido si stava allenando coi propri compagni a San Piero a Grado, in attesa dell’ufficialità definitiva. Ieri da ‘Piazza dei Miracoli’ il presidente Giuseppe Corrado e il direttore generale Giovanni Corrado avevano parlato di alcuni dettagli. “Abbiamo lavorato molto su Varnier e Vido perché era difficile confermarli, ma lo volevamo”, ha detto il presidente a 50 Canale. “Le operazioni di Vido e Varnier non vanno date per scontate, non si tratta di ritorni ma di nuovi acquisti. Anche perchè è stata determinante la volontà dei calciatori che avevano altre offerte molto importanti e per noi è motivo d’orgoglio” ha detto invece il direttore generale. Un ritorno a Pisa non scontato da parte dei due calciatori, grazie all’impegno e alla caparbietà di Roberto Gemmi e Giovanni Corrado

LA STRATEGIA DI BASE – E se la strategia del Pisa fosse davvero quella di puntare in blocco sul gruppo dello scorso anno, solo con mirati innesti? Le manovre conservative delle ultime settimane acquisterebbero un senso, soprattutto dopo le parole del presidente Corrado: “Il mister ci ha chiesto di mantenere questo gruppo. […] Il Pisa sa giocare a memoria e inizialmente potremo avere dei vantaggi. È una partenza similare a quella dell’anno scorso”. Il Pisa potrebbe quindi puntare a sostituire esclusivamente quei giocatori andati via dal mercato, mantenendo gli stessi ruoli. Per un Gori che parte ecco Loria, per un D’Egidio svincolato, ecco Kucich terzo portiere. Per un Fabbro tornato alla base al Chievo, ecco Sibilli. Poi i ritorni di Vido e Varnier. Secondo questo principio resterebbero da sostituire solamente Davide Moscardelli con un’altra punta e Marco Pinato con un altro centrocampista mancino, più o meno quello che avevamo detto nelle scorse settimane. Non troppi movimenti di mercato, ma mirati a conservare il gruppo dello scorso anno. Avevamo infatti parlato nei giorni dell’arrivo di un attaccante (il sostituto di Moscardelli), un centrocampista mancino (il sostituto di Pinato), oltre a un difensore. In difesa infatti è prevista una partenza. Al 90% sarà Ingrosso, destinazione Cosenza, e il nuovo ipotetico acquisto arriverebbe al suo posto. “Aggiungeremo qualcosa che stiamo definendo”, ha detto Corrado ieri sera, parlando di una trattativa che sembra in dirittura d’arrivo. Cosa aspettarsi eventualmente in più? Forse un esterno in difesa e, se dovesse andar via un altro centrocampista, il Pisa non si farebbe trovare impreparato. Il mercato comunque durerà ancora fino al 5 ottobre e per il momento i nerazzurri sono una delle poche squadre a poter schierare la stessa formazione dell’ultima giornata dello scorso campionato e che, non hanno un bisogno spasmodico di dover inseguire a tutti i costi questo o quel calciatore, ma che possono tranquillamente attendere lo sviluppo del mercato per trovare l’affare migliore. La sensazione, in fin dei conti, è che il mercato per il Pisa sia appena cominciato.  Sul fronte delle cessioni intanto, dopo le numerose partenze di questi giorni, da Dekic a Perazzolo, passando per Livieri e Maffei, si aggiungono anche Verna e Izzillo, destinati al Catanzaro.

LA ROSA DEL PISA

Portieri:
Simone Perilli (’95), Leonardo Loria (’99), Matteo Kucich (’98),

Difensori:
Eros Pisano (’87), Francesco Belli (’94), Antonio Caracciolo (’90), Simone Benedetti (’92), Gianmarco Ingrosso (’89), Francesco Lisi (’89), Samuele Birindelli (’99), Andrea Meroni (’97), Tommaso Fischer (’03), Marco Varnier (’98)

Centrocampisti:
Nicholas Siega (’91), Danilo Soddimo (’87), Mattia Minesso (’90), Robert Gucher (’91), Alessandro De Vitis (’92), Marius Marin (’98), Marco Pompetti (’00), Alessandro Quaini (’98),

Attaccanti:
Geatano Masucci (’84), Michele Marconi (’89), Elia Giani (’00), Thomas Alberti (’98), Giuseppe Sibilli (’96), Luca Vido (’97)

Calciatori in lista cessioni: Roberto Zammarini, Luca Verna, Nicolas Izzillo

TABELLONE MERCATO

Movimenti ufficiali:
Acquisti: Caracciolo (Cremonese), Loria (Juventus), Sibilli (Albinoleffe), Pugliesi (preparatore dei portieri, Empoli), Moscardelli (staff), Varnier, Vido (Atalanta)
Cessioni: Davide Moscardelli (svincolato), Michael Fabbro (fine prestito, Chievo), Marco Varnier (Fine prestito, Atalanta), Andrea D’Egidio (svincolato), Ramzi Aya (Salernitana), Marco Pinato (fine prestito, Sassuolo), Luca Vido (Fine prestito, Atalanta), Stefano Gori (Juventus), Rapacioli (preparatore dei portieri, svincolato), Eusepi (Alessandria), Langella (Renate, prestito), Dekic (Casertana, prestito), Perazzolo (Paganese, prestito), Livieri, Maffei (Pro Sesto, prestito),

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018