Buon punto in esterna del Pisa al “Pier Luigi Penzo” di Venezia, dopo una partita aggredita fin dai primi minuti di gioco dagli uomini di D’Angelo. A Passare in vantaggio è il Pisa con Lisi, autore di una sgroppata sulla fascia che lo porta a una conclusione potente e precisa. Il Venezia, in un quarto d’ora di grande pericolosità, cresce di intensità e pareggia grazie a uno sfortunato autogol di Pinato. Negli ultimi 20′ i nerazzurri sono costretti a giocare in 10 per l’espulsione di Benedetti, soffrono, ma portano a casa il pareggio dopo un assedio dei lagunari e un miracolo di Gori al 95′.

Sfida tra due Repubbliche Marinare quella tra Venezia e Pisa, entrambe con un buon inizio in campionato. Venezia ancora a becco asciutto in casa, Pisa che arriva dalla sconfitta che ha interrotto la striscia positiva dei record con l’Empoli. D’Angelo schiera una formazione a sorpresa, con Varnier e Birindelli dal primo minuto, ma soprattutto De Vitis a centrocampo al posto di Gucher, in panchina a riposarsi dopo non essersi mai risparmiato, così come Belli. In attacco chiavi affidate a Masucci e Marconi, la coppia titolare di questa squadra. Sugli spalti sono 600 i tifosi nerazzurri accorsi nella laguna, mentre i nerazzurri giocano in maglia gialla, ma con il lutto al braccio a causa della scomparsa di Sidio Davini, per cui ieri il presidente Corrado ha scritto anche un toccante ricordo. In campo è assoluto dominio del Pisa nella prima mezz’ora, culminato da un gol di Lisi che si fa tutta la fascia e segna nell’angolino basso. Il Venezia torna sotto rendendosi pericoloso in diverse occasioni, ma pareggiando su autogol di Pinato. Dopo un palo e una traversa dei padroni di casa si va al riposo sul risultato di parità. I ritmi si abbassano nella ripresa, con il Pisa che è costretto a soffrire dopo l’espulsione di Benedetti per doppia ammonizione, in una gara piena di cartellini gialli. La squadra di Dionisi le prova tutte per vincerla, ma il Pisa con cuore e nervi porta a casa un punto prezioso.

PRIMO TEMPO – Al 1′ subito occasione per i nerazzurri con Birindelli che, su calcio d’angolo, serve Masucci, ma Zuculini quasi non fa autogol mettendo nuovamente in corner. Al 4′ Lezzerini compie un miracolo ancora su Masucci, col Pisa vicinissimo al vantaggio, sempre sugli sviluppi di un corner. Al 7′ è ancora la squadra di D’Angelo con De Vitis a rendersi pericolosa, con un tiro da fuori che termina a lato, ma i nerazzurri sono padroni del campo in questi primi minuti di gioco. All’11’ prima occasione per il Venezia: Capello svaria dietro le punte, appoggia per Caligara che taglia in mezzo per Zuculini, ma Gori fa buona guardia. Proprio Capello un minuto dopo provoca il panico ottenendo un corner grazie a un tiro deviato da Varnier. Al 21′ Pinato riesce a recuperar palla dopo un pressing alto dei suoi nei confronti dei portatori di palla avversari. L’ex Venezia va al tiro da posizione troppo defilata col piede sbagliato, peccando un po’ di egoismo non servendo Masucci libero in area. Al 29′ Pinato su punizione pesca Benedetti, ma il difensore nerazzurro mette alto di testa. Al 32′ il Pisa passa in vantaggio: Masucci apre per Lisi che si fa tutta la fascia, punta l’avversario rientra e segna un gran gol. Due minuti dopo De Vitis serve Marconi che prova a piazzarla dal limite, ma il suo tiro è fuori di poco. Al 39′ il Venezia pareggia colpendo una traversa con Modolo, ma Pinato nel tentativo di ribattere si trova il pallone sulla testa mettendo il pallone nella propria rete. Al 45′ Zuculini recupera un pallone praticamente perso mettendo indietro per Aramu, ma il centrocampista del Venezia la spara alta gettando alle ortiche l’occasione del pareggio. In pieno recupero Caligara colpisce anche una traversa, con il Venezia che si è decisamente ripreso nell’ultimo quarto d’ora.

SECONDO TEMPO – Inizio di ripresa molto fisico con numerosi interventi fallosi e alcuni cartellini, specialmente per i giocatori del Venezia. Al 56′ Capello appoggia per Bocalon che serve Caligara, abile a ottenere un calcio d’angolo. Al 59′ Pinato lancia Marconi, tutto solo dalla distanza, ma il centravanti del Pisa spara altissimo con la palla che termina direttamente in laguna. Al 61′ Pinato riceve palla dopo uno scambio tra Verna e Masucci, ma la conclusione è alta sopra la traversa. Proprio Pinato, autore di una gara tra alti e bassi, viene cambiato da D’Angelo che al suo posto inserisce Di Quinzio. Il Pisa resta in 10 al 70′ dopo l’espulsione per doppia ammonizione di Benedetti. Sulla conseguente punizione Aramu sfiora l’incrocio, ma la palla è fuori. Entra poi Belli al posto di Birindelli e i nerazzurri si reinventano a 4 dietro. Al 76′ Capello ci prova di testa, ma è fuori. Al 79′ Masucci trova un buon corridoio, ma non riesce a servire Marconi e Lezzerini esce bloccando in presa. All’81’ su punizione Cremonesi la mette fuori di poco. D’Angelo schiera un difensore in più con l’ingresso di Meroni per Masucci, per tentare di portare a casa un punto, dato che il Venezia prova a ripetizione a segnare. Il Pisa è messo alle corde nei minuti finali, provando a resistere alla costante pressione dei lagunari. All’89’ progressione di Belli sulla destra, nell’ultimo affondo del Pisa su contropiede, con Marconi che va al tiro strozzato, ma Lezzerini blocca e fa ripartire subito la manovra. Al 93′ Capello impegna Gori, ma il portiere del Pisa salva il risultato una prima volta e poi una seconda al 95′ su Modolo con un grande intervento.

TABELLINO VENEZIA-PISA 1-1
VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Casale (41′ Fiordaliso), Modolo, Cremonesi, Felicioli; Zuculini (74′ Vacca), Caligara (61′ Di Mariano), Fiordilino; Aramu; Bocalon, Capello. A disp. Bertinato, Daffrè, Senesi, Montalto, Gavioli, Zigoni, Lollo, Ceccaroni, Lakicevic. All. Dionisi
PISA (3-5-2): Gori; Aya, Varnier, Benedetti; Birindelli (74′ Belli), Lisi; Verna, De Vitis, Pinato  (64′ Di Quinzio); Masucci (82′ Meroni), Marconi. A disp. D’Egidio, Perilli, Siega, Izzillo, Minesso, Marin, Gucher, Fabbro, Fischer. All. D’Angelo
ARBITRO: Di Martino di Teramo
RETI: 32′ Lisi, 39′ aut. Pinato
AMMONITI: Casale, Pinato, Masucci, Fiordilino, Cremonesi, Felicioli
ESPULSO: Benedetti per doppia ammonizione
NOTE: Recupero 2′ pt, 5′ st. Circa 600 spettatori pisani presenti in trasferta.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018