Si è conclusa la prima edizione del DaGround (rileggete la nostra presentazione), il torneo di street basket erede del CUSGround. Tra i ragazzi vincono i Chine Dry mentre tra le ragazze trionfano le Topexe. Non solo basket: Anche beach volley, musica e tanto divertimento.

I vincitori del torneo maschile

Francesco Fiorindi e la “family” ce l’hanno fatta. Anche quest’anno infatti il DaGround è stato un successo. La strada non era stata semplice per gli organizzatori di uno dei più importanti tornei del settore nel panorama nazionale. Tra i disagi causati dal cambio di location passando per la pioggia o il terreno scivoloso per colpa dell’eccessiva umidità, la family ha risposto presente rimboccandosi le maniche e mettendo in piedi il solito grande spettacolo, con una marcia in più. Vediamo insieme com’è andata questa tre giorni di basket, dal 30 giugno al 2 luglio.

Un momento della gara delle schiacciate

TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE – Al DaGround si pensa in grande. Non bastava infatti il torneo maschile, il torneo femminile e l’under 18. Quest’anno infatti è arrivato anche uno speciale DaGround Kids, riservato ai bambini che si sono divertiti a emulare le gesta dei più grandi. Inoltre ecco anche il crossover con il beach volley nel nuovissimo DaBeach grazie anche alla collaborazione del Centro Sportivo Dream che da qualche anno sta rapidamente scalando le classifiche dei campionati di volley maschile e femminile con una organizzazione incredibile. In più balletti, party con musica nella seconda serata dopo le gare e tanto spettacolo con le rodate gare delle schiacciate e dei tiri da tre punti, ormai due ingredienti imprescindibili per una ricetta di successo.

Le vincitrici del torneo femminile

LE GARE – Street basket di altissimo livello al DaGround. Giocatori e giocatrici provenienti dalla Serie C fino alla Serie A2 che si sono dati battaglia in una tre giorni senza sosta. A vincere il torneo maschile sono i ragazzi del Chine Dry di Andrea Lazzeri, Marco Petrucci, Jacopo Loni e Andrea Casella, ex giocatore della Pallacanestro Cantù, oggi tra le file della Pallacanestro Mantovana in A2. Tra le ragazze invece successo per le Topexe di Alice Montiani, Sara Giari, Erica Reggiani e Stefania Petri, MVP del torneo.

Commenti

Condividi

Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume “Cento Pisa” per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell’inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto “La Bici Dopata” suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017. Conduce “Finestra sull’Arena”, il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21.