L’Italhockey femminile centra l’impresa a Bruxelles nella World League grazie a cinque giocatrici del CUS Pisa, di cui cinque pisane. Martina Chirico migliore portiere della rassegna.

Martina Chirico con il premio di miglior portiere.

Grande risultato per la nazionale italiana di hockey femminile che nella World League centra il sesto posto e il pass per i mondiali di Londra 2018. La nazionale di Roberto Carta annoverava ben cinque giocatrici del CUS PisaMartina Chirico, Francesca Bendinelli, Sara Puglisi, Carolina Pereira, Agata Wybieralska. Il capolavoro è stato fatto contro la Spagna, numero dieci del ranking mondiale (l’Italia è sedicesima) contro cui l’Italia ha ottenuto una vittoria agli shootout dopo l’1-1 dei tempi regolamentari. In quella occasione la Chirico ha mostrato il meglio del suo repertorio, guadagnandosi anche il titolo di miglior portiere della manifestazione. E’ un risultato storico perché la nazionale italiana femminile non si era mai qualificata ai Mondiali. Per il CUS Pisa Hockey e per le sue ragazze prosegue il momento di gloria.

CHIRICO – Questo il commento di Martina Chirico a seguito del prestigioso risultato ottenuto: “Sono orgogliosa di tutte le esperienze che ho fatto e di aver ricevuto questo premio, ma il mio vero sogno è quello di arrivare alle Olimpiadi tra 4 anni. Cercheremo di scalare ancora di più il ranking mondiale con la nazionale azzurra e arrivare al nostro obiettivo. Siamo una buona squadra con ottime potenzialità e ci piacerebbe essere sfruttate di più, ma non sempre le condizioni economiche ce lo permettono. Per questa World League abbiamo fatto solo due raduni di 10 giorni ciascuno, mentre squadre come Cina o Olanda sono molto più organizzate e le atlete sono quasi tutte professioniste. Il merito di questo successo va senza dubbio alla squadra. Ci credevamo tutte e ce l’abbiamo fatta”.

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva per la stagione 2016/2017.