Dal Teatro Nuovo di Pisa, con il sostegno di Fondazione Pisa, prosegue sabato 26 e domenica 27 dicembre alle ore 21.30 la rassegna di teatro in digitale. Riportando dal manifesto del teatro: “In questo anno difficile per tutti, abbiamo bisogno di evadere, di volare con le ali della fantasia, di entrare in mondi immaginari, conoscere personaggi magici e credere per il battito di una storia nell’irrealtà delle favole”.

Il Natale è un gioco complice, una coccola per adulti e per i bambini, Binario Vivo, compagnia residente al Teatro Nuovo, lancerà la sua produzione per famiglie Una volta c’era una volta, con le attrici Silvia Romani e Silvia Lazzeri e Carlo Scorrano, nelle vesti di attore e regista.

Lo spettacolo, dedicato a Italo Calvino, Gianni Rodari, Giuseppe Pitrè e tutti coloro che amano inventare, tramandare e raccontare storie, mette al centro le favole della tradizione popolare italiana, Buchettino dalla Toscana, Colapesce dalla Sicilia e l’Auciello Grifone dalla Campania.

Pensiamo, sostiene Scorrano, “che l’immaginazione sia quel vaccino essenziale per resistere alle situazioni complicate e difficili, la capacità di soffermarsi sul lato bello delle cose e crearsi aspettative e sogni per i quali lottare. In questo spettacolo perseguiamo questa idea, delle storie come antidoto alle paure.”

Piacevole e spassoso per adulti e bambini, Una volta c’era una volta, vuole offrire 55 minuti di evasione fantasiosa. La visione sarà possibile tramite la piattaforma di ZOOM e il biglietto si potrà acquistare dal sito www.teatronuovopisa.it, per info 392.3233535.

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.