Pisa città di navi e navigatori, fin dai tempi antichi è testimone di commerci con le più grandi civiltà. E tra i prodotti trasportati su queste rotte non poteva mancarne uno vecchio forse quanto l’umanità: il vino. La fortuna di avere avere un Museo delle Navi colmo di reperti che possano ricondurre anche a questo commercio ha spinto la Fisar di Pisa a proporre un incontro aperto alla cittadinanza dove ripercorrere le tappe di questo rapporto antico tra l’uomo e il nettare degli dei.

Così, in collaborazione con l’assessorato al commercio e al turismo del Comune di Pisa e lo stesso Museo, e in occasione delle celebrazioni del cinquantesimo della nascita della Fisar (costituita proprio a Pisa nel 1972), domenica 23 nasce l’appuntamento “Storie di vini e di navi a Pisa nel Mediterraneo” durante il quale i partecipanti verranno guidati da Eva Falaschi, sommelier Fisar ed esperta del mondo antico, in un viaggio ideale in cui si degusteranno prodotti enologici vinificati con tecniche quasi dimenticate che trovano nuova vita ai giorni nostri.

Vittorio Faluomi, enologo e sommelier FISAR, nonché Consigliere della delegazione locale, relatore e direttore di corso FISAR, ci illustrerà la tecnica di degustazione e studierà insieme al pubblico le particolarità di queste produzioni.

Un’attenzione particolare verrà rivolta alla vinificazione in anfora. Il ritrovamento di questi contenitori, usati anche per il trasporto, permette inoltre di ricostruire le rotte commerciali e a volte anche il tipo di prodotto, come nel caso della cosiddetta anfora dello spumante conservata al Museo delle navi”

Tra i produttori sarà presente Antonio Arrighi, titolare dell’omonima azienda elbana famosa proprio per la produzione di vini in anfora che potrete assaggiare nell’occasione e per un esperimento iniziato nel settembre 2018 con l’obiettivo di riprodurre le imprese enologiche degli antichi greci dell’isola di Chio. Ma ci saranno anche vini delle nostre terre, per riscoprire produzioni altrettanto storiche e una cura del territorio che va oltre il trascorrere del tempo.

A introdurre il tutto sarà l’ospite di casa, il direttore del Museo Andrea Camilli.

“E’ un progetto che ho condiviso convintamente per la capacità di mettere insieme le diverse eccellenze del territorio – dichiara l’assessore al commercio e al turismo Paolo Pesciatini – Spesso non ci rendiamo conto di tutto quello che abbiamo intorno e ancora di più non ne percepiamo le connessioni, a cominciare dalla Fisar che è nata proprio nella nostra città e ha saputo radicarsi su tutto il territorio nazionale. Questo appuntamento si pone l’obiettivo di offrire un viaggio multisensoriale tra passato e presente, tra storia e attualità, a dimostrazione che quello che è stato ha ancora molto da insegnarci e da offrirci”.

L’appuntamento è per domenica dalle ore 15 alle ore 18 al Museo delle Navi Antiche di Pisa con ingresso gratuito su prenotazione con mail a info@fisarpisa.it.

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.