Rinchiusa nel carcere delle Mantellate a Roma per aver ucciso il marito, Alessandra Corteggiani scrive un memoriale di difesa che è anche un romanzo storico, tutto in soggettiva, sull’Italia del fascismo, della Resistenza e dei primi tempi della Repubblica. E’ questa, in estrema sintesi, la trama del romanzo ‘Dalla parte di lei’, scritto da Alba de Céspedes nel 1949, al centro del prossimo incontro di domenica 3 marzo dalle 11.00 a Palazzo Blu, per il ciclo Romanzi Italiani.

La de Céspedes crea uno dei personaggi femminili più complessi del Novecento italiano e racconta un’educazione sentimentale che fallisce. Un fallimento che è insieme personale e pubblico, privato e politico, e coinvolge l’intera società italiana del Dopoguerra. A presentare il romanzo sarà Annalisa Andreoni, docente di letteratura italiana all’Università IULM di Milano e specialista della modernità letteraria italiana, in particolare dell’età del Rinascimento dell’Illuminismo e della letteratura femminile. Gli incontri della rassegna sono pensati per il grande pubblico, ma possono essere anche un’occasione per gli studenti dell’ultimo anno della media superiore per accostarsi alla letteratura.

Romanzi Italiani è a cura del Professor Marco Santagata, si concluderà domenica 17 marzo, conIl Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, commentato da Sergio Zatti. Tutti gli incontri si tengono nell’auditorium di Palazzo Blu, a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Commenti

Condividi