Dall’Internet of Things che sta rivoluzionando le nostre case alla letteratura ai tempi del web, passando per l’evoluzione della Pubblica Amministrazione: al via giovedì 7 ottobre, l’11/a edizione di Internet Festival, manifestazione che indaga la Rete come fenomeno sociale. Attraverso decine di incontri, perfomance, degustazioni multisensoriali e installazioni interattive, Pisa è pronta ad esplorare nuove possibili forme di futuro fino a domenica 10 ottobre. Parola chiave: #PHYGITAL, neologismo anglofono per indicare la dimensione che fonde fisico e digitale, in cui la pandemia ci ha catapultati in fretta.

Ad aprire il palinsesto sarà l’area tematica Legal Tech, dedicata ai temi degli aspetti legali connessi all’innovazione digitale. Si comincia alle ore 10.30 al Centro Congressi Le Benedettine, quartier generale della manifestazione, con il panel “Ma se l’aspirapolvere mi spiasse?”, a cura del Cnr. Tra i relatori chiamati a rispondere sui rischi delle “case intelligenti” Andrea Saracino, ricercatore in cybersecurity e coordinatore del progetto europeo SIFIS-Home, che si propone di migliorare la sicurezza e la resilienza di sistemi interconnessi delle future smarthome.

Alle 11, sempre alle Benedettine si getta uno sguardo sull’evoluzione della PA con la presentazione del Portale di ricerca bibliografica BiblioToscana della Regione Toscana. Esplorazione che proseguirà alle ore 15 alla Scuola Superiore Sant’Anna con l’incontro sul Progetto Interregionale EU Cyber-Locks, soluzioni pensate per la sicurezza digitale in periodo di emergenza Covid-19, a cui prenderà parte l’assessore regionale alle attività produttive Leonardo Marras.

Alle 14.30 taglio del nastro alle Logge dei Banchi, con le autorità e gli organizzatori del festival, e inaugurazione ufficiale di Pisa Open Stage, totem tecnologico con mixer e amplificatore che i musicisti condivideranno per tutta la durata del festival per esibirsi live in piazza XX Settembre, prenotando il proprio slot attraverso una specifica app. In onore alla #sharingmusic, altro leit motiv di questa 11/a edizione. Sarà anche il momento per cominciare a sperimentare le installazioni interattive presenti alle Logge dei Banchi: Legambiente quest’anno esplora il Pianeta in un futuro minacciato dall’innalzamento dei mari, mentre il celebre studio di architettura spagnolo TAKK disegna una “cattedrale delle esperienze”, IL NODO DELLA CULTURA, un’installazione perché le persone mappino la propria personale esperienza in relazione al tema della “cultura” e la colleghino a quella degli altri, per dare vita a un quadro più ampio che racconti come gli eventi culturali lascino un segno significativo nelle nostre vite. L’installazione, che si evolverà grazie alla partecipazione attiva dei visitatori, fa parte del progetto europeo Me-Mind che mira a misurare l’impatto delle esperienze culturali. Alle Logge saranno inoltre presenti gli stand informativi della Regione Toscana sul 5G e sul C3T- Centro di Competenza in Cybersecurity Toscano, oltre a Proxima Robotics con il proprio robot.

Per il ciclo Stati (Anti)Fragili, alle ore 16.30 alla Camera di Commercio si terrà l’incontro “Piccole Medie Digitali – Digitalizzazione e Internazionalizzazione: le sfide per le PMI del Made in Italy”, a cura di Registro.it e Cnr, con Paolo Levaggi, Cristiano Savini, Anna Vaccarelli, Emanuele Vitali. Prende il via anche la serie di presentazioni di libri Book(e)Book, che rilegge la letteratura ai tempi del digital. Alle 16.30 alle Benedettine si presenta il libero “L’isola dalle ali di farfalla”, con Tito Barbini e Paolo Ciampi, alle ore 18 al Royal Victoria Hotel arriva Vera Gheno con “Non solo parole”.

Alle Manifatture Digitali inizia a prendere forma l’opera di 30mq che sarà realizzata live dallo street artist newyorkese Gaia, un work in progress fino alla sua forma definitiva di domenica 10. By night si anima anche il Cinema Arsenale: alle 18.30 sul grande schermo il film “Io resto” di Michele Aiello, segue incontro in collegamento con la sala con il regista. Alle ore 21 sarà la volta di “Il giorno e la notte” di Daniele Vicari, che si collegherà in streaming con la sala, insieme all’attore Vinicio Marchioni. Anche il cinema è #PHYGITAL.

Internet Festival è promosso da Regione Toscana, Comune di Pisa, Registro.it e Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore insieme a Camera di Commercio di Pisa, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza. La progettazione e l’organizzazione sono a cura di Fondazione Sistema Toscana. Il direttore del Festival è Claudio Giua. Project leader Adriana De Cesare (Fondazione Sistema Toscana). Anna Vaccarelli (IIT-CNR e di Registro .it) e Gianluigi Ferrari (Università di Pisa) coordinano rispettivamente il comitato esecutivo e scientifico.

 

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.