La Sezione Pisana dell’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia (ondfpisa@gmail.com) appresa la notizia della condanna di Nasrin Sotoudeh, una collega nell’esercizio delle proprie funzioni, ha deciso di emettere il presente comunicato per affermare senza alcuna esitazione la funzione sociale dell’avvocato, baluardo a difesa dei cittadini e dei diritti.

“Uno stato che reprime un avvocato che tutela i diritti umani, i diritti civili e le donne perché accusata di propaganda contro lo stato e di essere apparsa in pubblico senza velo, non può definirsi liberale e moderno – si legge nel comunicato  – La condanna avviene dopo due processi gravemente iniqui: 33 anni di carcere e 148 frustate”. 

“L’O.N.Di.F della sezione di Pisa – continua -Invita pertanto tutti i Colleghi a porre in essere ogni azione utile a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema e di chiedere a gran voce, all’IRAN, la liberazione dell’avvocato Nasrin Sotoudeh“.

L’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia è un’associazione di avvocati e operatori del diritto di famiglia accreditata e riconosciuta presso il Consiglio Nazionale Forense come associazione specialistica maggiormente rappresentativa e associazione forense maggiormente rappresentativa, strutturata in 80 sezioni territoriali, coincidenti con altrettante sedi di tribunale, e con oltre 2500 associati.
Ha come obiettivi la ricerca e lo studio dell’evoluzione e delle tendenze del diritto di famiglia, nonché la promozione di iniziative di studio, confronto, dibattito, formazione e aggiornamento professionale.

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.