In occasione del 15° anniversario dell’associazione Acquario della Memoria parte un nuovo ciclo di tour di “walking cinema”: percorsi che spazieranno nel tempo, con storie dalla Pisa etrusca e romana fino agli anni 70 del Novecento, e un tour sui bombardamenti di Pisa in occasione del Giorno della Memoria.

Il 23 e il 30 dicembre, sulle Mura di PisaMura Night Experience propone una passeggiata guidata sul percorso in quota. Sono i luoghi stessi a suggerire i temi e a raccontare le loro storie. La costruzione delle Mura e la Pisa medievale. La chiesa di San Zeno e il mistero dell’anfiteatro romano. Le terme romane e i loro segreti. Laura Ruschi, una delle prime imprenditrici pisane del XX secolo, e la storia della manifattura ceramica artistica San Zeno. Le vicende dell’industriale Gaetano Marzotto: dal fascismo, alla Laurea ad honorem, alla statua distrutta dalle rivolte del 1968. La riscoperta del mondo perduto, di acqua e di terra, che ha fatto di Pisa una potenza navale temuta in tutto il Mediterraneo nei primi secoli dopo il 1000. Durata: 90 minuti circa. Posti limitati, disponibili su muradipisa.it e spaziomumu.com.

Il 6 gennaio un tuffo nel passato antico della città. Nerone Night Experience. Un tour per le strade del centro storico, zona di Tramontana, da San Zeno ai Bagni di Nerone. Il percorso prende le mosse da immagini e racconti della Pisa etrusca per arrivare al periodo romano attraverso fonti storiche, riprese aeree integrate con ricostruzioni 3D, ombre animate, iconografia storica. Nelle varie tappe si svelano i misteri della città romana: l’anfiteatro perduto e i racconti degli antichi viaggiatori; l’antico rapporto con l’acqua e con l’Auser, il secondo fiume di Pisa oggi scomparso; la vita e il funzionamento dello stabilimento termale, conosciuto come “Bagni di Nerone”, con il suo doppio-mondo: lo sfarzo dei marmi e delle vasche sopra i sotterranei infernali delle fornaci alimentate dagli schiavi; la leggenda di San Torpé, che permette di collegare Nerone, San Pietro, e Pisa. Durata: 75 minuti circa. Solo su prenotazione. Posti limitati, disponibili su spaziomumu.com.

Il 27 gennaio, giorno della Memoria, un tour per non dimenticare la tragedia della guerra. Bombe 1943. Nel 2023 ricorre l’80° Anniversario dei Bombardamenti di Pisa. La proposta è un percorso di proiezioni e storie costruiti con materiali d’archivio, diari privati, testimonianze video. Il fascismo a Pisa e l’entusiasmo dell’entrata in guerra. I falsi allarmi e i rifugi. Le bombe e la distruzione del 31 agosto 1943: dalla stazione alla Saint-Gobain. La fine del mondo acquatico dei navicellai. La città divisa in due e la Liberazione del settembre 1944. Durata: 90 minuti circa. Solo su prenotazione. Posti limitati, disponibili su spaziomumu.com.

I walking cinema sono tour attualmente unici nel loro genere, sviluppati anche nell’ambito di progetti Europei e di collaborazioni con gli Stati Uniti. La guida è dotata di un proiettore portatile, integrato a un lettore multimediale, un trasmettitore e un mono-piede, mentre il pubblico segue i racconti con cuffie luminose immersive hi-fi wireless del tipo “silent-party”. Il risultato è un’esperienza altamente coinvolgente, con proiezioni itineranti e racconti sonori, che combina – fra emozione e didattica – cinema, camminata e turismo culturale,
Racconta Lorenzo Garzella, regista cinematografico e presidente dell’associazione Acquario della Memoria: “Nei percorsi di “walking cinema” i muri prendono vita, le piazze raccontano. L’idea è assaporare il fascino di andare per le strade, trasformando la città in una specie di schermo diffuso, e provando a mettere in connessione diretta luoghi-immagini-e-storie. La speranza è raccontare il passato tenendo il pubblico immerso nel presente, muovendosi tra i luoghi dove sono successi i fatti – piuttosto che seduti sul divano di casa o in sala di proiezione -, e di restituire l’idea di una città complessa e stratificata, in cui il presente è il risultato vivo di tante piccole e grandi storie del passato, vicine e anche lontanissime”.
Dal 2008 Acquario della Memoria ha realizzato decine di iniziative sulla storia e la memoria della città di Pisa e del territorio, coinvolgendo migliaia di spettatori. Sostenuta principalmente da enti come la Fondazione Pisa, il Comune di Pisa e la Regione Toscana, l’associazione è strutturata intorno a una squadra cresciuta nell’ambito dell’Università di Pisa, coordinata da Lorenzo Garzella. Il 2023 è stato un anno importante per Acquario della Memoria, che ha aperto la sua nuova “casa-laboratorio”, lo spazio MUMU, nella campagna a pochi chilometri dalla Torre Pendente, e si è strutturata passando da uno staff ristretto a una realtà associativa con più di 500 soci.

Per informazioni e prenotazioni
Spazio Mumu, www.spaziomumu.com

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.