In un vecchio stabile abbandonato vengono condotti esperimenti scientifici su un gruppo di individui per modificare la storia umana e scriverne una diversa. E’ questa la pièce teatrale “Sottosuolo – distonia su fatti mentali” in scena mercoledì 7 e giovedì 8 giugno alle 21.30 al Teatro Nuovo di Pisa. Per la regia (e drammaturgia) di Fabio Buonocore, Sottosuolo – distonia su fatti mentali è lo spettacolo finale del laboratorio teatrale di Voci Sbagliate, condotto da Buonocore e Paolo Olita, che chiuderà anche la stagione Teatro Necessario. “Sottosuolo nasce da due domande: Come illudere i sensi del pubblico? E come rappresentare un teatro degli orrori e della follia che abbia come argomento la patologia psichiatrica? – spiega Fabio Buonocore -. Distonia, in gergo medico, rappresenta la serie di spasmi muscolari non controllati con origine neurologica, iatrogena psichiatrica. Nel caso specifico di Voci Sbagliate è il prolungamento semantico derivato dall’unione di tonica, preso in prestito dal linguaggio musicale, e distopia”.

“Sottosuolo – distonia su fatti mentali” è lo spettacolo finale del laboratorio teatrale condotto da Fabio Buonocore e Paolo Olita. Un percorso gratuito e paritario, quello realizzato dalla compagnia Voci Sbagliate, che attraversando lo Spazio Antagonista Newroz e il Teatro Nuovo di Pisa, si è posta come finalità la creazione di un’opera originale, che con i mezzi del teatro sociale, svolgesse una funzione terapeutica, liberatoria, di lavoro, per ognuno dei suoi partecipanti.

Lo spettacolo è sconsigliato ad un pubblico di età inferiore ai 14 anni.

Ingresso unico: 10 euro

Prevendite online

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.