Primo appuntamento dell’anno all’Arsenale con Regista in sala, il programma di incontri e confronti tra i film-maker e il pubblico del Cineclub.

È in programma per martedì 16 gennaio, alle ore 21, la presentazione in anteprima del film Il punto di rugiada, di Marco Risi, pluripremiato sceneggiatore e regista di opere come Mery per sempre, Il muro di gomma e Fortapàsc, e figlio del maestro Dino Risi. “In questo film – racconta il regista – c’è anche la grande nostalgia per mio padre. Mi manca tutto di lui e soprattutto il fatto che non abbia potuto vedere i miei ultimi lavori”.

Protagonista dell’opera è Carlo, un ragazzo viziato e sregolato. Siamo nell’estate 2018. Carlo è un figlio di papà che, dopo una serata con gli amici in cui ha bevuto parecchio, si è messo alla guida provocando un incidente d’auto in cui una ragazza è rimasta sfregiata. Il tribunale lo condanna a un anno di servizi sociali presso una casa di riposo dove dovrà occuparsi degli anziani ospiti, con il divieto assoluto di definirli “vecchi”. A condividere la sua pena è Manuel, un giovane spacciatore; a presiedere la casa di risposo ci sono invece un direttore che detesta entrambi i ragazzi e vorrebbe vederli in galera, e una capoinfermiera, Luisa, che si è già imbattuta in Carlo, ma non sappiamo né dove né perché. L’infermiera Luisa guiderà i due ragazzi in un mondo senza età dove condivisione e accoglienza cambieranno per sempre il loro sguardo sul mondo e sulla vita.

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.