Venerdì 6 gennaio torna il tradizionale appuntamento con il “Tuffo di Befana” a Marina di Pisa. Il ritrovo per tutti i partecipanti è in piazza Sardegna alle ore 11.00 per le iscrizioni cui seguirà, alle ore 11.45, l’arrivo della Befana Avis con i dolci per i bambini e alle ore 12 il primo bagno dell’anno. L’iniziativa, giunta alla quindicesima edizione, è promossa da Avis Pisa e Amici del Mare di Livorno, patrocinata e sostenuta con il contributo del Comune di Pisa. La partecipazione al tuffo è gratuita e aperta a tutti.

A presentare l’evento stamani a Palazzo Gambacorti l’assessore al turismo e commercio del Comune di Pisa Paolo Pesciatini, il presidente di Avis Pisa Paolo Ghezzi, Roberto Onorati per gli Amici del mare di Livorno, Ornella Forti per gli Amici del mare sez. di Pisa e Daniele Vannozzi per la Croce Azzurra Litorale Pisano. Oltre a Avis Pisa e Amici del mare di Livorno, l’iniziativa è svolta in collaborazione con Croce Rossa Italiana Comitato di Pisa, Pubblica Assistenza di Pisa, Croce Azzurra Litorale Piasano e Associazione internazionale di Polizia.

Per il tuffo sarà messo a disposizione un ambiente protetto dove cambiarsi in autonomia (senza però la possibilità di lasciare vestiti, dati gli spazi ristretti e la grande partecipazione). Dopo il tuffo, sono previsti riconoscimenti per il gruppo più numeroso, per i tuffatori più giovani e meno giovani.

“Finalmente di nuovo insieme – dichiara l’assessore Paolo Pesciatini -: questo è lo spirito del tuffo di Befana. Siamo lieti che il 2023 si riapra all’insegna di una iniziativa che ha fatto dei valori della condivisione e dell’inclusione i valori fondanti di questo evento.  Avevamo davvero l’esigenza di ritrovarsi e stare insieme e questa è una iniziativa importante, dedicata a tutte le generazioni e a tutte le persone. Un’iniziativa che vede protagonista il mare, il mare che unisce, e Marina di Pisa. Quest’anno ricorrono 160 anni dalla nascita di Gabriele D’Annunzio che amava Pisa e in particolare il suo Litorale: per usare le parole del poeta, lancio il mio invito a partecipare perché “ottima è l’acqua” per poter condividere insieme esperienze importanti come questa che nascono dalla voglia di stare insieme, incontrarsi, festeggiare e condividere la solidarietà. Ringrazio tutti coloro che rendono possibile questa iniziativa a partire dal presidente dell’Avis Paolo Ghezzi e a tutte le associazioni coinvolte nell’organizzazione.”

“Ringrazio l’Amministrazione Comunale – ha aggiunto Paolo Ghezzi – che sostiene anche economicamente l’evento. È una iniziativa solidale in tutto per tutto, che porta avanti i valori dell’unione e della condivisione. Un appuntamento in origine nato come iniziativa di un gruppo di tuffatori livornesi, da cui è stato possibile dar vita ad una crescita continua, che ha portato nel 2020 alla presenza di quasi 300 tuffatori. In 15 anni i tuffi complessivi sono stati oltre 1.700 e ogni anno è stato lanciato un messaggio di solidarietà e di coraggio, un messaggio che invita ad abbattere ogni tipo di barriere e concentrarsi sul valore del dono. Ringrazio le associazioni che ci affiancano e garantiscono logistica e ristoro per i tuffatori e che da sempre sono partner essenziali della nostra manifestazione.”

 

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.