Corse clandestine di cavalli, combattimenti fra cani, traffico di cuccioli e animali esotici e ogni forma di sfruttamento degli animali. In una parola: ZOOMAFIA, un termine ormai entrato nel lessico giornalistico e legale, che si riferisce anche alla nascita e allo sviluppo di una nuova forma di criminalità, parallela e legata a quella mafiosa, che trova come motivo di nascita, aggregazione e crescita, l’uso di animali per attività economico-criminali.

Un fenomeno in preoccupante e costante aumento, ma qual è la sua diffusione, sia numerica che geografica? Di quali reati esattamente si tratta? Quali le persone, singole o associate coinvolte?

A queste e a molte altre domande sarà dedicato un convegno sabato 13 aprile, a partire dalle ore 15, a Pisa, presso la Locanda Sant’Agata. L’incontro, organizzato dal Comune di San Giuliano Terme e MdS editore, trae “spunto” dai romanzi gialli di Francesca Petrucci, Purosangue e Bianconero, pubblicati da MdS editore, nei quali le indagini di un maresciallo dei carabinieri riguardano proprio casi di reati di maltrattamenti, e uccisioni, non di esserei umani ma di animali.

A parlarci del fenomeno “zoomafia” sarà un ospite d’eccezione che firma anche la prefazione del romanzo Bianconero, ovvero Ciro Troiano, responsabile dell’Osservatorio nazionale Zoomafia della LAV che, insieme al Comune di Pisa, patrocina l’evento.

La giornalista Chiara Cini modererà il dibattito, aperto dai saluti istituzionali del sindaco del Comune di San Giuliano Terme, Sergio di Maio; interverranno poi Daniela Vanni (assessore all’ambiente dello stesso comune), Filippo Bedini (assessore all’ambiente e tutela degli animali del Comune di Pisa), e un rappresentante dell’Arma dei Carabinieri Forestali. Saranno presenti anche l’autrice dei romanzi e l’editore Sara Ferraioli.

Al termine dell’incontro ai partecipanti sarà offerto un cocktail.

È gradita la conferma della presenza (info@mdseditore.it – 347 0673578 – 328 5461837)

Commenti

Condividi
Direttore responsabile di Sestaporta.news. Giornalista pubblicista ha lavorato dieci anni a PuntoRadio come redattrice e speaker. Collaboratrice per il quotidiano La Nazione, ha inoltre diretto l'ufficio stampa dei Comitati territoriale e regionale dell'ente di promozione sportiva Uisp.