Dopo Pisa-Gozzano parlano i protagonisti del match dalla sala stampa dell’Arena Garibaldi. Per il Pisa parlano mister D’Angelo e gli autori dei gol Masucci e Buschiazzo. Per il Gozzano invece mister Soda e Gemelli.

Questo il commento di mister D’Angelo a fine partita: “Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile per le qualità del Gozzano che sa difendersi molto bene, ma anche un po’ perché il campo non era messo in buonissime condizioni. Siamo stati bravi a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto e al contrario di altre volte abbiamo rischiato solo in un’occasione. Nessun problema per Gori che ha preso una botta in testa in un contrasto. Marin lo abbiamo messo lì per arginare e contenere Messias. Oggi abbiamo prodotto meno in fase offensiva, ma abbiamo gestito bene la partita. Siamo tutti molto felici per Buschiazzo, mentre Marconi lo abbiamo recuperato e devo ringraziare lo staff medico per il rientro prima del previsto. Ora manca solo Liotti, ma contiamo i giorni. Per noi è importante recuperare tutti perché ci saranno delle partite difficili all’orizzonte, il giusto atteggiamento è quello lì. Si cerca di dare il massimo come ha fatto Moscardelli entrato dalla panchina. Masucci riesce ad adattarsi sia come prima che come seconda punta. Soddisfatti per questa bella vittoria.”

Queste invece le dichiarazioni mister Soda: “Abbiamo fatto due errori che hanno determinato il gol. Cose che non dovrebbero succedere. Farsi sfuggire così Masucci è un peccato di ingenuità. Il secondo gol non doveva proprio capitare e con un vantaggio così concesso al Pisa è difficile recuperare il risultato. La squadra si è difesa bene e ha anche attaccato. Avere tirato più del Pisa in porta per noi è una nota di merito. Avevamo oggi un altro portiere esordiente che ha fatto bene. Questa è la seconda partita che perdiamo in trasferta. Siamo anche ai quarti di finale in coppa. Ci siamo creati questo spazio, ma anche cercare di arrivare più in alto possibile. Non è storia, è di più per noi e per tutta Gozzano.”

Queste le parole del calciatore del Gozzano Gemelli: “Una partita preparata in modo maniacale nonostante il poco tempo avuto. Siamo stati in partita per una mezz’ora dove non abbiamo concesso niente a un avversario superiore a noi. Ne eravamo consapevoli e la gara si è decisa su due episodi che ci hanno fatto uscire dalla partita. Quando prendi gol su palla inattiva la patisci la situazione. Questo pubblico ha comunque incoraggiato la squadra avversaria e abbiamo sentito molto la cosa, ci ha messo in difficoltà. La nostra però è una squadra che non molla mai, non siamo riuscito a ribaltarla, a segnare quel gol che ci avrebbe almeno dato la speranza. Purtroppo è andata così e ci rimboccheremo le maniche per la prossima partita e per raggiungere quanto prima la salvezza.

Torna al gol Gaetano Masucci: “Sicuramente oggi la nostra bravura è stata portare dalla nostra gli episodi. Una partita magari più brutta rispetto alle precedenti, ma ci dobbiamo abituare anche a queste gare. Mi ha fatto piacere l’applauso del pubblico. Ho sempre cercato di lavorare a testa bassa. Mi trovo bene con tutti, i ragazzi che sono arrivati sono giocatori a cui piace dialogare con i compagni, siamo contenti di averli con noi. Spero di fare altri gol, magari decisivi nelle vittorie. Purtroppo parliamo del Pro Piacenza da agosto, qualcuno che ha delle colpe se le deve prendere.”

Molto soddisfatto per il gol Fabrizio Buschiazzo: “Felice per il gol, per i compagni, la squadra e la società. Il Gozzano è la seconda partita che perdono, sono una buona squadra. Abbiamo fatto gol al momento giusto. Questo ha dato una bella tranquillità alla squadra. Ricordo che era una palla che cascava il gol, il portiere cercava di metterla in angolo e mi sono precipitato subito per segnare. L’esultanza è stata bella, qua a Pisa c’è una competizione sana per tutti noi. Sappiamo anche che meritiamo più punti di quelli che abbiamo e ogni gol e ogni partita che vinciamo la festeggiamo così.”

 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018