Dalla sala stampa del Nicola Ceravolo il tecnico nerazzurro Alberto Aquilani assieme ai calciatori Canestrelli e Marin commentano la sconfitta di Catanzaro. Di seguito le loro dichiarazioni.

Aquilani: “Siamo venuti qui e abbiamo fatto una buona partita contro una squadra che mette sotto tutti, tra vincere e perderla però cambia. Bisogna essere più bravi e cattivi. Purtroppo determiniamo poco. I ragazzi hanno fatto quello che gli ho chiesto e la responsabilità è la mia, ma per vincere bisogna essere più bravi in tutte le fasi. Dobbiamo essere orgogliosi di aver fatto la partita che abbiamo fatto, tenendo anche l’avversario nella propria area e tenendo bene il campo. Dobbiamo capire perché abbiamo perso. Bisogna sbagliare meno, fare cose facili. D’Alessandro non si è sentito bene, aveva giramenti di testa e non se l’è sentita di giocare. Ci sono due aspetti. La partita è stata fatta bene e abbiamo creato più del Catanzaro. Abbiamo perso però, devo prendere le cose positive e anche quelle negative. Adesso è un momento negativo e dobbiamo essere più bravi. Forse senza Torregrossa Gliozzi è la vera punta che abbiamo. Cerchiamo i gol, ma se non li fanno è colpa mia. Ci abbiamo provato in tutti i modi a far gol e abbiamo anche avuto la sfortuna di avere avuto un avversario che ha segnato pochi secondi dopo essere entrato. Dobbiamo allenarli meglio in area perché ci manca qualcosa proprio lì. Siamo con l’acqua alla gola dei risultati, ma oggi abbiamo fatto di tutto per vincerla, per pareggiarla e per non perderla. E poi siamo stati anche sfortunati in alcune occasioni. Abbiamo sbagliato veramente troppo. Contro il Palermo tornerà a disposizione Caracciolo al 100%”.

Marin: “La nostra striscia positiva si è interrotta. Abbiamo dominato il Catanzaro e venire qua è stato positivo, dobbiamo avere la consapevolezza che possiamo fare di più. Hanno avuto più culo di noi con due tiri e due gol. E’ questo l’aspetto che dobbiamo migliorare, dobbiamo essere più cattivi negli ultimi venti metri. Dobbiamo essere più aggressivi”.

Canestrelli: “Penso che la partita l’avevamo preparata bene. Il primo tempo era stato molto equilibrato e abbiamo subito un gol che non ci ha disunito. Dobbiamo però migliorare e creare di più. Ci sta di concedere qualche contropiede, ma questo non toglie che dobbiamo fare di più. Mancherò col Palermo a causa del giallo di oggi. Mi dispiace tanto non esserci in una partita fondamentale”.

 

 

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018