Luigi Carillo ha risposto indirettamente a Giovanni Corrado attraverso il suo profilo Instagram. Corrado aveva detto che il giocatore “ha la testa altrove”, ma il difensore si è difeso scrivendo “su di me falsità!” Nonostante non sia stato fatto il nome di Corrado direttamente, il riferimento è evidente e lo si può evincere rileggendo le interviste. Qualunque sia la verità, è evidente che ci sia un problema all’interno dello spogliatoio neroazzurro.

Queste le parole di Carillo: “Mi dispiace tutto quello che sta accadendo… mi dispiace che qualcuno provi a scaricare le colpe di una sconfitta su un ragazzo ( e lo dico con piena convinzione ) educato, rispettoso e pieno di sani principi che la mia famiglia mi ha insegnato sin dalla nascita!!! Qualche dirigente ha dichiarato che io sono con la testa altrove, che il mio star male è dovuto alla questione presenze/riscatto… FALSITÀ!!! Ripeto… FALSITÀ!!! Io ci tengo al Pisa e ci tengo ancor più alla maglia che ho indossato in questi mesi con assoluta convinzione di indossare una maglia gloriosa!!! Mio malgrado devo essere qui a commentare non una sconfitta ma una vera e propria calunnia… sarò costretto a difendermi e lo farò con tutte le mie forze!!! Spero di essere in campo il prima possibile e spero di tornare a gioire con voi sotto la curva come ho sempre fatto e spero di continuare a farlo per parecchi anni!!! FORZA PISA SEMPRE!!!!!!”

Commenti

Condividi
Giornalista pubblicista pisano, nel 2009 ha scritto il libro ufficiale del Centenario del Pisa Calcio, il volume "Cento Pisa" per la CLD Libri. Nel 2010 ha portato alla luce lo scandalo delle bici truccate e collaborato con la giustizia italiana nell'inchiesta aperta dal PM Guariniello. Ha scritto "La Bici Dopata" suo terzo libro uscito ad Aprile 2011. Addetto stampa del CUS Pisa tra il 2013 e il 2015. Corrispondente da Pisa per Radio Sportiva. Conduce "Finestra sull'Arena", il talk show di Sestaporta TV in onda tutti i giovedì alle 21. Collaboratore de "La Nazione" di Pisa da agosto 2018